1. Il regolamento del Forum è stato ripristinato e aggiornato, lo puoi trovare in ogni momento in basso a destra cliccando su "Termini e Condizioni d'uso del sito". Ti preghiamo di leggerlo e di rispettarlo per mantenere il forum un luogo piacevole ed accogliente per tutti. Grazie!
    Chiudi

- Poeti Maledetti - Topic ufficiale della Poesia Oscura!

Discussione in 'Chiacchiere' iniziata da ClaudeArcano, 23 Settembre 2005.

  1. ClaudeArcano

    ClaudeArcano
    Expand Collapse
    New Member

    Registrato:
    22 Luglio 2005
    Messaggi:
    176
    "Mi Piace" ricevuti:
    0

    12 Ottobre 2005

    mmmhhh... riposto che così riprendo a controllare il topic!!!... :)
     
    #61
  2. ClaudeArcano

    ClaudeArcano
    Expand Collapse
    New Member

    Registrato:
    22 Luglio 2005
    Messaggi:
    176
    "Mi Piace" ricevuti:
    0

    12 Ottobre 2005

    maa... come mai non vedo il messaggio ma lo vedo solo in risposta (soliti problemi)???

    forse perchè gli ho dato l'iconcina al messaggio?? la prima gli ho dato...

    oh... che 2 p.....

    riprovo...

    volevo ripostare un altro mess per riprendere a controllare l'argomento... che storie... :(
     
    #62
  3. Fingolfin82

    Fingolfin82
    Expand Collapse
    Banned
    BANNATO

    Registrato:
    21 Novembre 2003
    Messaggi:
    1.801
    "Mi Piace" ricevuti:
    7

    12 Ottobre 2005

    Bravo, complimenti :wink:
     
    #63
  4. Fingolfin82

    Fingolfin82
    Expand Collapse
    Banned
    BANNATO

    Registrato:
    21 Novembre 2003
    Messaggi:
    1.801
    "Mi Piace" ricevuti:
    7

    12 Ottobre 2005

    Mare

    Danzano
    Candidi, riflessi di luna
    Argento nell'agitato buio
    Dei tuoi flutti

    Ci stringiamo
    Nel tenue bagliore di stelle,
    Ombre di mondi diversi

    Come eco
    di un attimo
    fugge,
    si perde il mio grido,
    nel profondo
    delle tue onde


    ps: se Engash è un maniscalco io sono un arrotino :-D.. e nemmeno molto bravo :P
     
    #64
    Ultima modifica: 12 Ottobre 2005
  5. Engash-Krul

    Engash-Krul
    Expand Collapse
    il Divoratore di Menti
    Membro dello Staff

    Registrato:
    16 Dicembre 2001
    Messaggi:
    12.098
    "Mi Piace" ricevuti:
    2.270

    12 Ottobre 2005

    Quale silenzio può esser tale
    In una landa di muti?
    Difficile dire ove finisce
    La coscienza dell’uno in un mondo
    Di masse guidate da guru mediatici,
    Son forse cieco io che non vedo
    Il senso di tutto questo?
    Son esiliato e ramingo
    Nella Babele inversa di oggi ove tutti
    I popoli son uguali e clonati, mentre
    Io solo m’inorgoglisco d’esser diverso
     
    #65
  6. mata

    mata
    Expand Collapse
    New Member

    Registrato:
    27 Maggio 2004
    Messaggi:
    1.599
    "Mi Piace" ricevuti:
    0

    12 Ottobre 2005

    Claude, per quel fatto delle poesie a scuola sono d'accordo... di molte ho un brutto ricordo solo perchè ero "costretto" ad impararle... penso cmq che l'utilità di uno studio a memoria nei primi anni di formazione ci sia, e cioè lo sviluppo della memoria stessa (credo sia proprio questo il motivo per il quale ci facevano imparare tutta quella roba!) E' un po' come il latino che ho studiato al liceo... qualcuno lo userà mai per farsi capire con una figa straniera?? Non credo proprio! E' che serve per sviluppare una certa elasticità mentale (dicevano loro...) Il fatto è che non avevano fatto i conti con tutto l'alcohol che mi sono scolato gli anni a venire, che mi ha elminato gran parte di memoria, elasticità mentale e soprattutto BUON SENSO!! Uah ha ha!!!
     
    #66
  7. mata

    mata
    Expand Collapse
    New Member

    Registrato:
    27 Maggio 2004
    Messaggi:
    1.599
    "Mi Piace" ricevuti:
    0

    12 Ottobre 2005

    E visto che ci sono... questa l'ho intitolata "Incenso"...

    Velo di soave evanescenza.
    Un viaggio lontano, in ogni dove,
    e tutto si perde e oscilla
    nel perfetto caos primordiale.
    Eoni di saggezza in un granello di polvere.
    Così il vuoto, nella pienezza di sempre,
    commuove e rilassa.
     
    #67
  8. heavymetalgirl

    heavymetalgirl
    Expand Collapse
    New Member

    Registrato:
    12 Settembre 2005
    Messaggi:
    342
    "Mi Piace" ricevuti:
    0

    14 Ottobre 2005

    :shock:
     
    #68
  9. Engash-Krul

    Engash-Krul
    Expand Collapse
    il Divoratore di Menti
    Membro dello Staff

    Registrato:
    16 Dicembre 2001
    Messaggi:
    12.098
    "Mi Piace" ricevuti:
    2.270

    15 Ottobre 2005

    ripenso a quando ti ho preso
    tra le mie braccia, un abbraccio
    cauto e timoroso per non farti male

    non avrei più voluto lasciarti,
    ma quanta paura di stringerti
    troppo stretta e di spezzarti

    sei più forte dell'acciaio, eppur
    ti vedo sempre così fragile:
    come fiore in mano a un gigante

    vorrei dirti tutto questo e altro
    ancora, ma so che l'incantesimo
    si frantumerebbe ai miei piedi

    meglio allor non parlare perchè
    tutto continui così, e sperare
    di poterti un giorno riabbracciare
     
    #69
  10. madcap

    madcap
    Expand Collapse
    Member

    Registrato:
    7 Novembre 2001
    Messaggi:
    1.650
    "Mi Piace" ricevuti:
    0

    15 Ottobre 2005

    non è un poeta maledetto (o forse è maledettissimo!?), ma questa poesia è stupenda, come tutta la sua produzione dialettale e non:

    Alba

    O sen svejàt
    dal nòuf soreli!
    O me cialt jet
    bagnàt di àgrimis!

    Cu n’altra lus
    mi svej a planzi
    i dìs ch’a svualin
    via come ombrenis.

    ALBA. O petto svegliato dal nuovo sole! O mio caldo letto bagnato di lacrime!
    Con un’altra luce mi sveglio a piangere i giorni che volano via come ombre.
    [Versione friulana di Alba in L’usignolo della Chiesa Cattolica]
    (Da Poesie dimenticate, Società filologica friulana, Udine 1965)


    P.P.P.
     
    #70
  11. madcap

    madcap
    Expand Collapse
    Member

    Registrato:
    7 Novembre 2001
    Messaggi:
    1.650
    "Mi Piace" ricevuti:
    0

    15 Ottobre 2005

    un'altra mia poesiuncola, questa volta nella mia vera lingua:

    Sprufunnu

    Loc'abballe, mezzo alla iozza,
    'na ote, due, tre...
    Ju urze vasu, la sciuscella
    bella, na rua stretta,
    na tropèa da gnettechì.
    Nu rusciliò massera,
    'nnanzi, arrete:
    abbiricasse, ainasse!
    E culunzinu, na biastima.




    la traduzione:


    Strapiombo

    Laggiù , in mezzo al fango,
    una volta, due, tre...
    L'ultimo bacio, il cazzo
    bello, una via stretta,
    una sbornia da impaurire.
    Una puttana stasera,
    davanti, dietro:
    affrettarsi, darsi da fare!
    E immediatamente, una bestemmia.
     
    #71
  12. VamPire_BloOd

    VamPire_BloOd
    Expand Collapse
    "Una Vampi è per sempre"

    Registrato:
    7 Aprile 2005
    Messaggi:
    6.603
    "Mi Piace" ricevuti:
    0

    17 Ottobre 2005

    E tra tutte queste glorie, arrivo io con el mie 4 paroloine messe assieme con il fil da pesca...
    Ah, sono come il diesel, l'inzio è pessimo, poi la fine va melgio..
    Non le mai ricorrette, la amggio parte le ho scritte quando stavo un pò male o che, per scaricami un pò.

    Anche s eso che mi beccherò un'infamata assurda, mi piacerebbe postarle lo stesso


    1°= ore 14:20 Aula d'italiano


    Soli.
    Contatto fugace.
    Pervasione di calore.
    La trasgressione di quel gesto.
    Un’amicizia che non è più la stessa.
    Di più.
    Cuori e frecce.
    Cupido impazzito, ubriaco di desideri espressi da menti rosa.
    Pensieri che in un turbine distruggono la coscienza.
    Ma uno solo di essi arriva dal cuore.
    E pervade su tutti,
    Come luce celeste.
    Adesso o mia più.

    Un bacio.
    Un altro.
    Un altro ancora.
    Capelli che sfiorano le guance
    E gli occhi chiusi.
    Le lacrime che imperlavano le ciglia nere.
    Il cuore che palpita, sotto le dita della mia mano.
    Le tue dita intrecciate alle mie, languide sul mio petto.
    Il tuo respiro rapido.
    Guance rosse.
    Imbarazzo.
    Vergogna.
    Oppure gioia?

    Gioia di aver scoperto che forse anche io ti vorrei dire quelle due parole.
    Parole proibite.
    Classe dentro una scatola con il francobollo di “ Amicizia”
    Ma la tua voce le ha chiamate.
    E io le ho dette.

    Ti amo.


    e già qui si piange miseria sulla mia poca dimestichezza lessicale (alemno io credo)

    2°= ore 22:00

    Quelle lievi parole.

    "Solo come amica"
    Solo.

    Solo.

    Quello sguardo quasi imbarazzato a dirmelo.
    Qeuil sorriso finto che metto in scena come le maschere di teatro.

    Quel "va bene così" strascicato dalla lingua.

    Osservo la tua bocca mentre chiacchieriamo con il gruppo.
    La mia socchiusa, mentre articola le parole di un "ti amo" sfuggito incolore dalla gola.

    La conversazione che va avanti.
    Il cervello che arranca troppo indebitato per riuscire a tenere a bada i mille e più pensieri che infestano al mia mente adesso.

    Quel senso di nostalgia.
    Grigio e opaco.
    Piano piano occupa gli occhi, il vetro della pupilla, la voce cade in quella nebbia.
    I pensieri a poco a poco vengono inglobati in essa.
    Scompaiono, piano piano.
    La mente di nuovo vuota.
    Ma non è sollievo la sensazione che subito dopo mi colpisce.
    E' tristezza.
    Quella nota nostalgica quasi.
    Perché adesso ha come perso un ideale.
    Un pensiero fisso.

    Deve colmare quel vuoto.
    Con cosa?

    Con una cotta da adolescente?

    Con una scopata occasionale?

    Occupare i pensieri col nirvana del corpo...?

    Funzionerebbe?


    Non credo, la lacrima grigia è troppo profonda, ha ormai corroso la coscienza.

    Lasciando un solco tanto buoi che solo al luce potrebbe trovare e curare.

    Ma la nebbia dei pensieri senza dimora la occulta.
    Aspettiamo che si diradi,
    La nebbia grigia.

    Poi forse..

    Forse di nuovo quella luce bianca potrà di nuovo colpire la mia testa, i meii occhi..
    Facendo scorrere linfa vitale.
    Linfa di nuova luce.

    Linfa di nuovo..

    Amore..?



    un commentino?
    Anzi, meglio ancora, uan critica?
     
    #72
  13. HELL75

    HELL75
    Expand Collapse
    Elena DraconianHell / HELL75

    Registrato:
    15 Giugno 2004
    Messaggi:
    6.633
    "Mi Piace" ricevuti:
    38

    18 Ottobre 2005

    Eccomi...dopo parecchie vicissitudini sono tornata!!!
    Ecco il mio contributo!

    L'ULTIMO BACIO

    L'ultimo bacio della mia esistenza
    Ricordo lontano e sbiadito
    Ma nonostante tutto VIVIDO
    Vivido come lo era la mia vita
    E come lo è la mia morte!
    Ricordi così lontani eppure
    Così vicini
    Tanto vicini da poterli toccare e
    Da sentirne l'odore!

    Baci languidi e oscuri
    Crudeli come il miele e
    Amorosi come il male!
    Baci che danno la morte e
    La vita eterna!

    Baci neri come la notte e
    Rossi come le fiamme degli Inferi
    Che divorano il male eterno!

    DraconianHell

    TRISTEZZA

    Tristezza remota
    tristezza tiranna
    Che nn ti molla e
    Non t'inganna!
    Tristezza infida
    Vita mia
    Tristezza intima
    Morte mia!
    Tristezza sincera
    Così vicina eppure
    Così lontana!
    Tristezza gioiosa
    Tristezza giocosa
    Che ti deride in
    Ogni cosa!!
    TU sei la mia
    ESSENZA MORTALE!

    Draconianhell



     
    #73
  14. madcap

    madcap
    Expand Collapse
    Member

    Registrato:
    7 Novembre 2001
    Messaggi:
    1.650
    "Mi Piace" ricevuti:
    0

    18 Ottobre 2005

    hell molto bella la tua ultima poesia, tristezza. metricamente regge veramente bene ;)
     
    #74
  15. newblackclown

    newblackclown
    Expand Collapse
    Banned
    BANNATO

    Registrato:
    10 Aprile 2003
    Messaggi:
    4.738
    "Mi Piace" ricevuti:
    2

    18 Ottobre 2005

    A parte il fatto che molte cose che avete scritto mi piacciono tanto :) e molti vostri sentimenti sono espressi molto bene, con parole che lanciano segni, rappresentazioni della vostra personalità. Posso dire che questi testi possono benissimo rappresentare un piccolo spiraglio dove scrutare le vostre, personali, evoluzioni emotive.

    Però la maggiornaza di questi componimenti, a mio parere, non si avvicina neanche all'idea di poesia (questo non vuol dire che sia male/bene...ci sono poesie orrende...e piccole prose meracvigliose, il mio è un discorso diverso), possono esserlo solo grazie alla rivolta del soggettivismo che è partita da qualche decennio, ma non hanno le caratteristiche strutturali, compositive, ritmiche di ideazione nellA FORMA, per essere considerate tali (da me). :-D
    Non basta scrivere parole complicate o descrivere il sentimento più alto, oppure mettere in fila 5 o 6 parole gotiche\suicide\depresse\contemplative.
    La morte della rima è stata soppiantata dalla necessità di creare un proprio stile d'espressione, strappare un concetto dal cielo e cucirci un vestito...che possa essere indossato sia dalla forma, sia dal ritmo che dal significato.
    Non servono le parole complesse o quelle d'effetto, non servono le storie ancestrali o sovrannaturali....ma il modo in cui viene gestito/espresso l'insieme.


    Posto la mia poesia preferita.

    LA CHIMERA


    Non so se tra rocce il tuo pallido
    Viso m'apparve,o sorriso
    Di lontananze ignote
    Fosti,la china eburnea
    Fronte fulgente o giovine
    Suora de la Gioconda:
    O delle primavere
    Spente,per i tuoi mitici pallori
    O Regina o Regina adolescente:
    Ma per il tuo ignoto poema
    Di voluttà e di dolore
    Musica fanciulla esangue,
    Segnato di linea di sangue
    Nel cerchio delle labbra sinuose,
    Regina de la melodia:
    Ma per il vergine capo
    Reclino,io poeta notturno
    Vegliai le stelle vivide nei pelaghi del cielo,
    Io per il tuo dolce mistero
    Io per il tuo divenir taciturno.
    Non so se la fiamma pallida
    Fu dei capelli il vivente
    Segno del suo pallore,
    Non so se fu un dolce vapore,
    Dolce sul mio dolore,
    Sorriso di un volto notturno:
    Guardo le bianche rocce le mute fonti dei venti
    E l'immobilità dei firmamenti
    E i gonfii rivi che vanno piangenti
    E l'ombre del lavoro umano curve là sui poggi
    algenti
    E ancora per teneri cieli lontane chiare ombre
    correnti
    E ancora ti chiamo ti chiamo Chimera.
     
    #75

Condividi questa Pagina