1. Il regolamento del Forum è stato ripristinato e aggiornato, lo puoi trovare in ogni momento in basso a destra cliccando su "Termini e Condizioni d'uso del sito". Ti preghiamo di leggerlo e di rispettarlo per mantenere il forum un luogo piacevole ed accogliente per tutti. Grazie!
    Chiudi

Nightwish

Discussione in 'Power Metal' iniziata da Deleted member 1570, 16 Luglio 2004.

  1. Shadow Hunter

    Shadow Hunter
    Expand Collapse
    Well-Known Member

    Registrato:
    1 Febbraio 2007
    Messaggi:
    1.307
    "Mi Piace" ricevuti:
    767

    10 Aprile 2020

    Ok, mi rispondo da solo. Sembra decisamente un omaggio ai dischi precedenti. Anche in Moors ci sento qualcosa da EFMB.

    Comunque, mi piace! Amo quando le melodie vengono riprese in chiave classica alla fine dell'album. Mi ricorda molto gli Angra di Temple of Shadows :love:
     
  2. Hesperus93

    Hesperus93
    Expand Collapse
    Member

    Registrato:
    10 Aprile 2020
    Messaggi:
    42
    "Mi Piace" ricevuti:
    8

    10 Aprile 2020

    Ho ascoltato il secondo CD (che forse sarebbe stato più adatto come EP da pubblicare a parte) e mi sembra un delirio di onnipotenza. O meglio, ci sono alcuni passaggi emozionanti (ribadisco la bellezza di Ad Astra, nonostante il finale troncato e anticlimatico), ma altri li ho trovati poco interessante se non proprio banali. Ci sono alcuni passaggi inutilmente ripetitivi che sono una mazzata fra capo e collo, soprattutto se si è reduci dall'ascolto del primo CD; ed è un peccato perché la noia finisce per rovinare anche l'esperienza di ascolto dei passaggi davvero ispirati. Un po' di labor limae avrebbe aiutato a valorizzare le buone idee presenti. Almeno secondo me, sia chiaro! Son gusti. Inoltre è evidente che una composizione del genere richiede più ascolti per essere capita e apprezzata a pieno, quindi è possibile che io col tempo possa amarla. Darò altri ascolti, vedremo. Anche perché è qualcosa da sviscerare e analizzare musicalmente.

    Intanto, mi è stato fatto notare da un amico che The Blue ricorda la colonna sonora di Stargate (il film). E in effetti...
     
    #5522
    Ultima modifica: 10 Aprile 2020
  3. Hesperus93

    Hesperus93
    Expand Collapse
    Member

    Registrato:
    10 Aprile 2020
    Messaggi:
    42
    "Mi Piace" ricevuti:
    8

    10 Aprile 2020

    "Omaggio". Be'...

    Sulle parti che riprendono melodie dello stesso HN non discuto, hanno senso. Quelle che riprendono altro mi sanno più di pigrizia, onestamente, ma magari ci sono delle motivazioni concettuali solide.
     
  4. Vic Rattlehead

    Vic Rattlehead
    Expand Collapse
    Cortexiphan Addicted

    Registrato:
    21 Settembre 2002
    Messaggi:
    12.078
    "Mi Piace" ricevuti:
    5.561

    10 Aprile 2020

    Grazie @Sir_Fingolfin , era tanto per avere una idea cosi a caldo dell'album. magari ci dò una ascoltata!
     
    A Sir_Fingolfin piace questo elemento.
  5. 3cod3

    3cod3
    Expand Collapse
    New Member

    Registrato:
    13 Novembre 2019
    Messaggi:
    17
    "Mi Piace" ricevuti:
    3

    11 Aprile 2020

    Purtroppo è davvero così.
     
  6. WinterLord

    WinterLord
    Expand Collapse
    New Member

    Registrato:
    20 Maggio 2007
    Messaggi:
    22
    "Mi Piace" ricevuti:
    12

    11 Aprile 2020

    Comunque bello il nuovo album degli Epica.....

    Ah no aspè...
     
  7. Sir_Fingolfin

    Sir_Fingolfin
    Expand Collapse
    Active Member

    Registrato:
    13 Marzo 2012
    Messaggi:
    369
    "Mi Piace" ricevuti:
    91

    11 Aprile 2020

    Sarò scemo io, ma io di Epica proprio non ne sento qui dentro onestamente:sgrat:
    Che poi è un po' come dire agli AC/DC che il loro nuovo disco suona come uno degli Airbourne o che i dischi dei Led Zeppelin ricordano quelli dei Greta Van Fleet... :ops:
     
  8. Hesperus93

    Hesperus93
    Expand Collapse
    Member

    Registrato:
    10 Aprile 2020
    Messaggi:
    42
    "Mi Piace" ricevuti:
    8

    11 Aprile 2020

    Non direi proprio. Gli Epica non sono mai stati una copia dei Nightwish (a differenza di, chessò, gli Xandria di Neverworld's End), hanno sempre avuto stili diversi, quindi il paragone con i Greta Van Fleet non credo regga. Il genere è sempre symphonic, ma può essere declinato in vari modi (prendi i Within Temptation di brani come "A Demon's Fate"). Ok, i Nightwish sono stato la band più influente, senza Oceanborn molti non avrebbero iniziato a fare musica, ma formalmente il sottogenere ha come padri i Therion.

    Ciò detto, gli Epica e i Nightwish col tempo hanno intrapreso strade diverse. I riff di chitarra, le ritmiche, le atmosfere, le influenze musicali prese da altri generi e sottogeneri, il modo in cui viene usato il coro, le tematiche trattate: tutte cose in cui le differenze si sentono. Ci sono dei brani, da ambo le parti, in cui le differenze si assottigliano un po', ma secondo me non di molto; e si parla comunque di eccezioni.

    Personalmente preferisco di netto gli Epica, soprattutto dal 2007 in poi, ma è una questione di gusti soggettivi.
     
  9. WinterLord

    WinterLord
    Expand Collapse
    New Member

    Registrato:
    20 Maggio 2007
    Messaggi:
    22
    "Mi Piace" ricevuti:
    12

    11 Aprile 2020

    le ritmiche più serrate, il cantato che punta meno all’estensione ma piuttosto all’efficacia. Alcune assonanze ritmiche e tonalità vocali(non dirmi che nel pezzo folk non ti sembra di sentire simone Simons)

    Lo stile è quello vero, sempre di power metal con voce femminile parliamo. Ma se avessero proseguito la strada con annette avrei preferito. Per lo meno erano più originali

    Trovo molto più in stile nightwish il secondo disco Per dirti.

    Il disco alla fine mi piace eh. Lo trovo meglio del precedente perché chitarristicamente più ragionato(alla fine sempre di un disco metal parliamo)

    Ecco forse un disco prettamente “in the face” lo avrei preferito a questo punto. Pesante, oscuro. :headbang:
     
  10. Sir_Fingolfin

    Sir_Fingolfin
    Expand Collapse
    Active Member

    Registrato:
    13 Marzo 2012
    Messaggi:
    369
    "Mi Piace" ricevuti:
    91

    11 Aprile 2020

    Massì, la mia voleva essere una provocazione che risponde ad un'altra provocazione. Va detto che però gli Epica sono figli di Mark Jansen la cui band (After Forever) suonava simil doom metal prima che una certa Floor Jansen entrasse nel gruppo dando una svolta symphonic sotto l'influenza dei The Gathering e di Angel Fall First. E pure Simone Simmons ha detto di essersi decisa a studiare canto lirico e ad amare il symphonic dopo aver ascoltato Tarja Turunen su Oceanborne, sua costante ispirazione. Il mio commento voleva essere una battuta, ma mi sembra abbastanza evidente quale tra le due band sia madre dell'altra
     
  11. Hesperus93

    Hesperus93
    Expand Collapse
    Member

    Registrato:
    10 Aprile 2020
    Messaggi:
    42
    "Mi Piace" ricevuti:
    8

    11 Aprile 2020

    Ma dove?! Al massimo giusto per lo special cattivello di Noise potrei ammettere il paragone, o forse anche per qualcosina-ina di Tribal, ma si tratta di parti ben circoscritte e in cui la somiglianza stilistica non è marcata. Troppo poco per rispondere come hai fatto tu, almeno secondo me. Oltretutto il resto non c'entra un fico secco con gli Epica, zero totale. Avevo sentito più odore di Epica in alcune parti di The Greatest Show on Earth; ma anche lì, alcune parti, stop.

    Quanto alle tematiche, sì, c'è stato un avvicinamento in alcuni frangenti, ma l'approccio resta molto diverso.
     
    A Sir_Fingolfin piace questo elemento.
  12. Hesperus93

    Hesperus93
    Expand Collapse
    Member

    Registrato:
    10 Aprile 2020
    Messaggi:
    42
    "Mi Piace" ricevuti:
    8

    11 Aprile 2020

    In senso lato, sì. E il riferimento a Oceanborn era dovuto proprio a ciò che hai fatto notare. Però resta il fatto che ormai i paragoni fra le due band lasciano il tempo che trovano; almeno secondo me.
     
    A Sir_Fingolfin piace questo elemento.
  13. Hesperus93

    Hesperus93
    Expand Collapse
    Member

    Registrato:
    10 Aprile 2020
    Messaggi:
    42
    "Mi Piace" ricevuti:
    8

    11 Aprile 2020

    *symphonic. Il power negli Epica è solo un'influenza che spunta in qualche brano, e ormai anche nei Nightwish. Ma va be', son dettagli semantici.

    Chitarristicamente più ragionato io non direi: come ho già detto, i riff di Emppu mi sembrano banali, prevedibili e noiosi. Non so quanto sia colpa sua, però. Poi son punti di vista.
    Invece ad avermi colpito è il lavoro notevole alla batteria e in generale alle percussioni, su quello nulla da dire.

    A me il primo CD sembra perfettamente in stile Nightwish. Anche troppo perché, al netto di alcune timidissime ma apprezzabilissime novità, continuo a sentire i fantasmi di Master Passion Greed e Bye Bye Beautiful che aleggiano qui e lì nelle melodie orchestrali.

    Sì, sicuramente ci sono brani più tosti per gli standard dei NW, ma mi sembra un po' pochino per fare il paragone. Quanto al resto... mah, non saprei. L'approccio ad alcune linee vocali, forse, può ricordare Simone Simons, ma accade solo in alcuni passaggi. Non so, credo sia anche qui una questione di punti di vista.
     
  14. Sir_Fingolfin

    Sir_Fingolfin
    Expand Collapse
    Active Member

    Registrato:
    13 Marzo 2012
    Messaggi:
    369
    "Mi Piace" ricevuti:
    91

    11 Aprile 2020

    Scusami se ti taggo, ma vorrei togliermi una curiosità. Io sono un chitarrista e ho studiacchiato solo qualcosina di canto, mentre da come ti esprimi tu mi sembri decisamente più ferrato. Vorrei chiederti, cosa ne pensi della questione ormai quasi meme del "Tuomas non sa sfruttare le doti vocali di Floor"? In questo commento ti limiti a giudicarla elegante e delicata, ma cosa ne pensi delle parti vocali sul disco nel loro complesso?
    Ho poi un'altra curiosità: per quanto io apprezzi Floor su disco, c'è qualcosa nelle sue prestazioni live che poi, secondo me, non riesce a replicare nelle sue preformance in studio. Non so se hai ascoltato la versione live in acustico di How's The Heart. Per me il trasporto e l'emozione che riesce a trasmettere in quella live in acustico è infinitamente superiore alla versione in studio (dove non mi aveva troppo colpito). Sono solo io, oppure effettivamente è una cantante che riesce ad esprimersi meglio in contesti meno asettici e più emotivi come i live?
     
    #5534
    Ultima modifica: 11 Aprile 2020
  15. Hesperus93

    Hesperus93
    Expand Collapse
    Member

    Registrato:
    10 Aprile 2020
    Messaggi:
    42
    "Mi Piace" ricevuti:
    8

    11 Aprile 2020

    Oh, Madonna, cosa sei andato a tirare fuori...
    Non ho ancora ascoltato quel live, e in effetti non dovrei neanche essere qui a scrivere perché ho due esami universitari da preparare e sono molto indietro sulla tabella di marcia. È però tipico che in contesti più intimi e strumentalmente minimali ci si possa concentrare maggiormente sull'espressività vocale.
    È possibile inoltre che in studio Tuomas abbia fatto maggiore attenzione a far fare a Floor le cose in un certo modo, al di là dell'interpretazione.
    Considera poi che il trasporto emotivo, al di là della componente interpretativa/recitativa, è anche legato a fattori soggettivi degli ascoltatori. Dipende quindi anche dalla propria sensibilità personale.

    Quanto alla voce di Floor in generale, se lo chiedi a me, non credo abbia bisogno di essere sfruttata a pieno, bensì di essere tenuta al guinzaglio. Lei ha un talento enorme, ma ha sempre faticato a controllarlo, finendo per strafare. Ha una voce possente, di quelle che fanno tremare i muri, ma ciò spesso secondo me l'ha portata a risultare sgraziata e sguaiata. Talvolta mi è sembrata una via di mezzo fra un camionista che scatarra e un pescivendolo. Ha sempre faticato a controllare la dinamica vocale, a fare i piani e pianissimi anziché solo i forti e fortissimi; e oltretutto agli esordi era anche nasale. Tutto ciò, ripeto, senza mettere in dubbio il suo gigantesco talento in quanto a volume, fiato, estensione e versatilità (e timbro e colore, ma questo dipende dai gusti). Non ho problemi a definire Floor la cantante più frecce al proprio arco di tutto il panorama rock/metal. Il fatto è che... sia quando si dice "non importa la dimensione, importa saperlo usare" (lo strumento vocale)? Eh, appunto. Chiedere alla talentuosissima Christina Aguilera, che da un po' di anni a questa parte se non spara la voce a mille, per giunta intubando/appesantendo, e se non ti fa acutoni a caso con abbellimenti a caso, non è contenta. Che spreco di talento! Poi arriva una cantante con una voce davvero molto più piccola e limitata, ad esempio Kari Rueslatten, che evitando di "farla fuori dal vaso" risulta più gradevole ed emotivamente espressiva.

    Urlando si finisce per appiattire le sfumature della propria voce e per ridurre l'espressività in contesti emotivamente poco netti. Non a caso Floor ha più volte dimostrato di saper interpretare brani emotivamente netti, da quelli disperati a quelli rabbiosi, ma quando si tratta di giocare con i dettagli e le sfumature fatica(va?).

    C'è stato un chiaro miglioramento intorno al 2007, con l'album After Forever e i live successivi. Lì Floor ha saputo mettere il guinzaglio alla propria voce, controllandola in dinamica e riuscendo a risultare delicata e aggraziata. Un piacere per le orecchie, almeno nel canto moderno pop-rock (nel lirico secondo me intubava ancora troppo). Il problema è che già pochissimi anni dopo sembrava essersi dimenticata tutto, definendosi "cantante underground". Ho sentito live assurdi, con lei intenta a urlare di gola, senza proiettare la voce in maschera e senza usare correttamente il diaframma; non è questo il luogo adatto per spiegare nel dettaglio cosa intendo, ma il succo è che Floor si stava distruggendo le corde vocali. C'è modo e modo di fare i fortissimi, cantando a pieni polmoni; Floor lo faceva in modo dannoso per la propria salute. Si era anche messa anche a growlare senza avere la formazione adatta. Risultato? Stava iniziando a essere afona pure nelle interviste.

    Per quanto riguarda le sue esibizioni con arie d'opera, mi limito a dire che spesso tende a intubare e ad appesantire la voce, cosa che la porta a rendere troppo duri alcuni passaggi, oltretutto con vocali un po' sguaiate (anche se non come quelle esageratissime di Tarja, a parte che nel piacevolissimo album di Ave Maria). Non credo a teatro la voce di Floor possa sentirsi bene e limpida. Però, a parte Chiara Malvestiti (nelle cose più recenti), Dianne van Giesberghen e l'ex cantante dei Diablo Swing Orchestra, non è che nel metal ci sia molto di meglio. Finché canta in lirico in pezzi non operistici, va benissimo così! Non c'è motivo di essere più esigenti. Anche perché cantare l'opera richiede un allenamento costante e faticoso: se non vuoi cantare a teatro, perché farlo? Per aggiungere dei passaggi lirici in brani metal, non è necessario avere una tutta quella attenzione; l'importante è non intubare troppo (quindi non come nel secondo album dei ReVamp) e non esagerare col vibrato, ché altrimenti si diventa caricaturali. I passaggi liricheggianti in Human Nature a me sono piaciuti, li ho trovati gradevoli. Non si può dire che Tuomas non abbia sfruttato questo aspetto della sua voce, semplicemente lo ha fatto nei pochissimi passaggi in cui era utile (oltretutto passaggi emotivamente funzionanti, secondo me). Non è necessario cantate in lirico anche in contesti in cui non avrebbe senso per l'economia musicale.

    Allo stesso modo, non vedo che senso avrebbe avuto far cantare Floor a pieni polmoni in brani come quelli di Human Nature. Già ho trovato fastidioso l'abbaiare scatarrando di Floor in alcuni brani di EFMB, ma nel contesto di HN lo avrei trovato oltremodo fuori luogo. Non è necessario sfruttare sempre al 100% la propria voce, perché altrimenti si rischia di fare esercizi di bravura fini a se stessi. Un brano come Music perché dovresti cantarlo a pieni polmoni? Un brano rabbioso richiede una voce sparata a mille e magari graffiante, per cui ben venga farlo in brani come Here's My Hell dei ReVamp (a patto di usare i giusti accorgimenti tecnici per non farsi male), ma nessun brano di HN o di EFMB è così netto (no, neanche Yours Is An Empty Hope, se lo chiedi a me). I testi, soprattutto, il contesto musicale non possono essere ignorati.
    Fortunatamente Floor è molto versatile, anche se meno di quanto pensa (il growl e le vocette da matta lasciamole ad Asphodel degli öOoOoOoOoOo), quindi con le giuste indicazioni e i giusti paletti (il giusto "guinzaglio") può adattarsi al contesto musicale. Era dal 2008 circa che non la sentivo cantare in modo così aggraziato e delicato, valorizzando il suo bel timbro vocale. È stata una piacevolissima sorpresa di HN, visto che nell'ultimo tour a me è sembrata come al solito esagerata e senza freni anche in modo molto poco salutare. Mi sembrava di star guardando qualcuno darsi pugnalate sul palco.

    Alcune melodie di HM sembrano quasi esercizi fatti apposta per alleggerire la voce; ad esempio, cantando in modo "pesante" la melodia di Shoemaker si rischia di perdere delle note. Il rovescio della medaglia è che Floor sembra più concentrata a tenere a freno la propria voce che a interpretare, e questo in alcuni brani (anche "How's the Heart") può farla sembrare un po' freddina. Per rendere bene certi passaggi bisogna giocare con le sfumature e i dettagli, ma questo richiede una certa sicurezza che Floor potrebbe non aver avuto in studio, visto che negli anni precedenti si era abituata a cantare in modo ben diverso, più di forza. È umana, non un robot, quindi ci sta che abbia bisogno di tempo per cambiare le proprie abitudini. Nel frattempo apprezzo molto l'impegno, anche se voglio essere chiaro nel dire che Floor non è ancora tornata al livello del 2007/2008. Bicchiere mezzo pieno: non è neanche al livello per me osceno del secondo album sei ReVamp. L'importante è aver invertito la tendenza.

    A margine, bisogna dire che ci sono sì dei momenti aggraziati, ma non sono così assurdamente leggeri. Visto che prima si citavano delle somiglianze con gli Epica, Simone Simons è molto a suo agio con parti delicatissime e trattenute, quasi sussurrate, su cui Floor faticherebbe tantissimo (ma di converso Simone fatica moltissimo a cantare di forza bruta; e faticava anche prima di avere quella brutta infezione polmonare, qualche anno fa... a ognuno il suo stile, va benissimo così).
     
    #5535
    Ultima modifica: 11 Aprile 2020
    A Sir_Fingolfin piace questo elemento.

Condividi questa Pagina