1. Il regolamento del Forum è stato ripristinato e aggiornato, lo puoi trovare in ogni momento in basso a destra cliccando su "Termini e Condizioni d'uso del sito". Ti preghiamo di leggerlo e di rispettarlo per mantenere il forum un luogo piacevole ed accogliente per tutti. Grazie!
    Chiudi

HEAVY METAL 2020

Discussione in 'Sondaggi' iniziata da Legend, 17 Settembre 2019.

  1. Legend

    Legend
    Expand Collapse
    Well-Known Member

    Registrato:
    12 Agosto 2019
    Messaggi:
    787
    "Mi Piace" ricevuti:
    420

    17 Settembre 2019

    Non c’è cattivo più cattivo di un buono quando diventa cattivo”. Lo diceva il mitico Bud Spencer in ‘Chi Trova Un Amico Trova Un Tesoro’ e forse è proprio vero. Mi hanno sempre detto: “Massimo, ma come fai a essere sempre cosi calmo e buono?” Beh, ora non lo sono più, o forse non lo sono mai stato. Per usare un piccolo francesismo “mes couilles tournent”. Mi girano le palle. Ho un po’ di cose che vorrei condividere con voi e penso che i miei cari colleghi, gli autori di articoli che cercano di trattare in modo giornalistico il metal sui vari siti e riviste specializzate (dove io stesso ho scritto per anni) provino molte delle “sensazioni” che ho dentro in questo momento. E che mi chiedono di uscire. Come odiosi sassolini nelle scarpe. Innanzitutto vorrei rivolgermi ai tantissimi appassionati che hanno appena portato il nuovo disco dei Tool al secondo posto della classifica di vendita dei dischi in Italia (e al primo posto nella prestigiosa classifica americana Billboard). Ho una semplice domanda: “Da dove cazzo saltate fuori?” Rock duro e metal (in tutte le loro forme) nel nostro paese non vendono quasi nulla (salvo i grandi nomi) e voi avete aspettato, pazienti, per 13 (!) lunghi anni un nuovo disco della band. “Ma in questo tempo dov’eravate?” No perché di dischi belli di prog e altenative metal ne sono usciti anche altri ma in classifica, nei piani alti, non li abbiamo mai visti. Possibile che vi piacciano solo i Tool? Ah, giusto per chiarire, anche io sono tra gli estimatori e acquirenti del nuovo Tool. Nel mio piccolo però, come tutti i miei colleghi, mi faccio anche il mazzo ogni santo giorno per scrivere di metal e supportarlo. Compro dischi e vado ai concerti. La domanda vale anche per tutti coloro che puntualmente portano in vetta alla classifiche di vendita il nuovo disco degli Iron Maiden (e anche qui pure io rientro nella categoria, vedi il mio speciale sui brani maideniani raramente o mai eseguiti live ndA). Se citi alla stragrande maggioranza di chi compra i dischi e va ai concerti di Metallica, Maiden, Tool, Rammstein ecc. gruppi come Atlantean Kodex, Visigoth, Seventh Wonder,Yob e Sacral Rage (e potrei citare decine di altri gruppi) non sanno nemmeno chi siano e strabuzzano gli occhi. Non ci siamo. Ormai nel metal, a livello di popolarità e visibilità, quasi solo il grande nome più mainstream gode di un vero successo, anche se di rado tira fuori un gran bel disco come ‘Firepower’ dei Judas Priest o ‘Fear Inoculum’.

    Questo è il primo paragrafo di un interessante articolo che ho letto da un'altra parte.
    Mi sembrava un ottimo spunto per parlare di un'argomento che con altre persone ho già affrontato: condivido in pieno cosa detto qui sopra. Il punto è che anche in questo forum mi sembra che al di là dei gruppi storici sempre e comunque incensati, basta leggere i vari commenti per esempio sul possibile nuovo disco di Ozzy (un'altra?? Che palle.....),un po' in tutti i generi che ascolto mentre i gruppi nuovi o relativamente nuovi sono commentati e seguiti da due gatti.
    Possibile che in questo paese i già pochi appassionati di metal si continuino ad ascoltare in modo quasi nostalgico gruppi del passato, che nella maggior parte potrebbero andare beatamente in pensione, ed ascoltare qualcosa di nuovo per cercare di dare un futuro a questa musica??
    Possibile che i vari Atlantean Codex, Angelus Apatrida, Nightflight Orchestra tanto per citare tre nomi in generi diversi se li ascoltino ben pochi, mentre gli altri continuano con Iron, Exodus o Bon Jovi tanto per dire tre nomi???
    Ma dove finirà il metal???
     
    #1
    A SapoMalo piace questo elemento.
  2. ReignInBlood_1986

    ReignInBlood_1986
    Expand Collapse
    Almeno il doppio

    Registrato:
    12 Febbraio 2009
    Messaggi:
    60.239
    "Mi Piace" ricevuti:
    41.006

    17 Settembre 2019

    Vorrei scrivere un post molto lungo, ma c'è caldo
     
    #2
    A Il Luppoooo piace questo elemento.
  3. sciacallo010

    sciacallo010
    Expand Collapse
    MungoPolipiPerSoldi
    Membro dello Staff Webmaster

    Registrato:
    4 Maggio 2009
    Messaggi:
    19.594
    "Mi Piace" ricevuti:
    13.446

    17 Settembre 2019

    Troppa trama.
    (Comunque quell'articolo é di una pochezza disarmante, parte da spunti che basterebbero per 5 articoli diversi e li tratta tutti male).

    Sent from my Redmi Note 5 using Tapatalk
     
    #3
    A LucaGiulio piace questo elemento.
  4. Dustx85

    Dustx85
    Expand Collapse
    Well-Known Member

    Registrato:
    14 Giugno 2018
    Messaggi:
    888
    "Mi Piace" ricevuti:
    527

    17 Settembre 2019

    Semplicemente i nomi blasonati hanno fatto storia e continuano a convincere. Molti che erano appassionati di musica in gioventù con il lavoro e la famiglia smettono o non riescono più a rimanere aggiornati e magari preferiscono rivangare le vecchie glorie e sollecitare graditi ricordi.
    Taglio corto il pippone e arrivo al nocciolo.
    La colpa è dei metallari, appena passati, presenti e futuri. Da che seguo io il rock, il HM è sempre stato un mondo molto chiuso alla ricerca del "true" a tutti i costi e appassionati, addetti e musicisti si sollazzano per la trecentesima volta con Master Of Puppets piuttosto di provare a proporre i Vektor (per dire eh). Io mi stupivo già anni fa del perché gli headliner fossero sempre quei pochi nomi e infatti poi i nomi secondari sono restati nelle retrovie.
    Peró c'è da pensare al lato commerciale. I Maiden sono melodici e scrivono canzoni radiofoniche, i metallica non sono così pesanti per il grande pubblico e gli hook nelle canzoni ci sono. Il problema del metal è che non riesce (e non vuole) arrivare a chi questo mondo lo puo salvare, i giovani.
    Mi piacerebbe sapere come @HeavyMetal02 è entrato in contatto con la "nostra" musica e non è invece a gironzolare inebetito come i suoi coitanei della trap.
    Alla fin dei conti è tutta fortuna. O c'è qualche label che vuole rischiare e punta tutto su una manciata di gruppi in cui crede e fa marketing come ai vecchi tempi (col rischio però di avere l'ennesimo gruppo fatto a tavolino) oppure restiamo dove siamo.
    In America ci sono una manciata di gruppi "estremi" che arrivano al platino, ma è grazie ai passaggi in radio (et simila) e quindi appunto al marketing.
    Qualcuno anche in Europa si vede dappertutto, mi vengono in mente gli Amorphis che con l'ultimo disco mi hanno intasato la bacheca di Facebook.
    Serve gente in gamba nelle retroguardie dei gruppi. Quello di cui ti lamenti è che probabilmente chi ha maggiore visibilità ha più esperienza e meno ispirazione mente le più o meno giovani leve che hanno qualcosa da dire (forse) non riescono a trovare spazio. Ma la domanda è: se lo meritano?

    Magari nei prossimi giorni faccio un riassunto di senso compiuto.
     
    #4
    Ultima modifica: 17 Settembre 2019
  5. ReignInBlood_1986

    ReignInBlood_1986
    Expand Collapse
    Almeno il doppio

    Registrato:
    12 Febbraio 2009
    Messaggi:
    60.239
    "Mi Piace" ricevuti:
    41.006

    17 Settembre 2019

    A parte che a leggere quello stralcio di roba copiata e incollata sembra che il metallo sia rimasto a ciò che si suonava fino a metà anni ottanta
     
    #5
  6. Legend

    Legend
    Expand Collapse
    Well-Known Member

    Registrato:
    12 Agosto 2019
    Messaggi:
    787
    "Mi Piace" ricevuti:
    420

    17 Settembre 2019

    Guardate che se lo cercate l'articolo è molto più lungo ed interessante, mica posso riportarlo tutto eh:deal:
    Rispondendo in breve a Dustx85: i nomi blasonati hanno fatto la storia e continuano a convincere, per la qualità sonora o per il nome? Non ricordo un disco di tanti gruppi storici, la maggior parte, che sia lontanamente della qualità del passato eppure continuano ad essere esaltati.
    I "vecchi" di oggi non hanno tempo per scoprire novità o non hanno voglia e si rintanano nel nostalgico?? (Ho 46 anni mica 20!!, eppure cerco sempre la novità).
    È pieno di gruppi che scrivono canzoni adatte ad un ampio pubblico e non sono troppo pesanti, eppure...
    Non vi sono le case discografiche di un tempo dietro?? Ah perché 20 anni fa chi aveva successo? Sempre i soliti di oggi.
    In Germania i Kreator vanno in classifica e vendono (nome a caso); in Finlandia idem i Children of Bodom; in Svezia vanno forte i tanti gruppi hard rock qui sconosciuti. Piccoli esempi su cui magari riflettere.
    Ed infine: se lo meritano tanti gruppi emergenti di avere successo?? Assolutamente si; due anni fa Amber Galactic
    è stato uno dei migliori dischi, per me il migliore, dell'anno, chi lo ha cagato qui??
     
    #6
  7. MircoAbysS

    MircoAbysS
    Expand Collapse
    Dio

    Registrato:
    23 Dicembre 2008
    Messaggi:
    11.547
    "Mi Piace" ricevuti:
    4.477

    17 Settembre 2019

    È un sugo pronto.
     
    #7
  8. ReignInBlood_1986

    ReignInBlood_1986
    Expand Collapse
    Almeno il doppio

    Registrato:
    12 Febbraio 2009
    Messaggi:
    60.239
    "Mi Piace" ricevuti:
    41.006

    17 Settembre 2019

    Amber Galactic è una pornostar?
     
    #8
    A Eclipsed, Il Luppoooo, Barney Panofsky e 1 altro utente piace questo messaggio.
  9. PaulThrash

    PaulThrash
    Expand Collapse
    El portava i scarp del tennis

    Registrato:
    11 Dicembre 2006
    Messaggi:
    3.015
    "Mi Piace" ricevuti:
    1.404

    17 Settembre 2019

    Conosco chi ha scritto l'articolo e la passione che lo anima, I concerti che si fa ogni settimana e il supporto che offre a band blasonate come a realtà underground, non posso che fare un plauso alla citazione di @Legend.
    Onestamente gli articoli brutti sono altri per quanto mi riguarda, poi come sempre ognuno è libero di pensarla come vuole
     
    #9
  10. Dustx85

    Dustx85
    Expand Collapse
    Well-Known Member

    Registrato:
    14 Giugno 2018
    Messaggi:
    888
    "Mi Piace" ricevuti:
    527

    17 Settembre 2019

    Probabilmente non ho capito il tuo punto di vista. Ovviamente non mi riferivo a chi come voi segue le novità e va ai concerti.
     
    #10
  11. Legend

    Legend
    Expand Collapse
    Well-Known Member

    Registrato:
    12 Agosto 2019
    Messaggi:
    787
    "Mi Piace" ricevuti:
    420

    18 Settembre 2019

    Già...svedese....:roll:
     
    #11
  12. Ωmeditant

    Ωmeditant
    Expand Collapse
    scemo chi legge

    Registrato:
    2 Agosto 2016
    Messaggi:
    1.168
    "Mi Piace" ricevuti:
    2.448

    18 Settembre 2019

    ecco, si potrebbero sprecare tante parole ma il succo è questo, erano altri tempi.
    Per sperare di arricchirsi col metal bisogna suonare quello alternativo e/o di merda.
    Purtroppo è così, meglio farsene una ragione e fregarsene
     
    #12
  13. giova

    giova
    Expand Collapse
    Well-Known Member

    Registrato:
    21 Novembre 2008
    Messaggi:
    1.103
    "Mi Piace" ricevuti:
    421

    18 Settembre 2019

    a leggere il titolo non so perché mi sono figurato un magnifico sondaggio sui migliori dischi degli anni Dieci che vanno a concludersi..

    ricordo di aver goduto nel partecipare a quello degli anni Zero (e mi pare anche a quello degli anni novanta..)
     
    #13
  14. Barney Panofsky

    Barney Panofsky
    Expand Collapse
    Member

    Registrato:
    3 Novembre 2015
    Messaggi:
    2.347
    "Mi Piace" ricevuti:
    1.525

    18 Settembre 2019

    Oh che bello, un topic dove filosofeggiare sul metal.

    Caro Legend, in questo stesso forum ci sono topic di band che, come tante altre ma per motivi diversi, ammiro alla follia (leggasi Gojira, Mastodon, Enslaved, Deftones...) ma dove mi sento un po' come uno stupido che parla da solo a voce alta. Immagino che sia una sensazione simile a quella provata dall'autore dell'articolo. Con il tempo me ne sono fatto una ragione. Ci saranno sempre quei gruppi che ognuno di noi pensa debbano meritare la stessa fama dei Metallica o di Taylor Swift, peccato che alla fine tutto si riduca ad un parere soggettivo.
    Comunque non è del tutto vero che le band minori vengono ignorate. Per riprendere uno dei gruppi da te citati, giusto oggi un canale Youtube, che vanta 226000 iscritti, ha recensito l'ultimo Atlantean Codex dandogli un voto pieno, che coincide con un 100 su TM:


    Eppure io non posso di certo definirmi un loro fan, il loro cantante non lo posso soffrire. Così come non posso soffrire altre band, considerate dei veri e propri classici di generi che ascolto da tanti anni (gli Anthrax, per fare l'esempio più eclatante).
    Ma come sta accadendo con il movimento della NWOTHM, anche nei generi più estremi gli appassionati richiedono sempre maggiore attenzione per l'underground. Fenomeni come la recente ascesa alla fama dei Vektor ne sono una prova. Dove c'è qualità, prima o poi nasce anche una domanda. Il problema è che il mercato musicale di oggi non potrà mai offrire ad un musicista le stesse prospettive di guadagno che offriva trentanni fa. E questo vale per qualsiasi genere musicale, dal pop di classifica al depressive doom finlandese. Le vendite di un disco vengono quantificate sulla base degli acquisiti fisici e del download digitale, non solo dell'album nella sua interezza ma anche delle singole canzoni. Basta accedere a Youtube per ascoltare migliaia di discografie senza spendere un euro. Date simili condizioni, anche soltanto riuscire a vivere della propria musica può considerarsi un traguardo ambizioso. Ho conosciuto personalmente persone che hanno provato e stanno tuttora provando a vivere come musicisti, e non parlo solo di cover band. Per arrivare a fine mese devi come minimo avere un secondo lavoro o insegnare contemporaneamente in due o tre scuole di musica private. Sono altri tempi, prendersela con il "consumatore" significa solo alzare la voce con chi probabilmente ha deciso di acquistare solo l'ultimo album dei Tool, e non quello degli Elder, perché ha uno stipendio da fame e ogni tanto vorrebbe anche bersi una birra con gli amici.
     
    #14
  15. Legend

    Legend
    Expand Collapse
    Well-Known Member

    Registrato:
    12 Agosto 2019
    Messaggi:
    787
    "Mi Piace" ricevuti:
    420

    18 Settembre 2019

    Guarda Barney, tutto quello che hai scritto lo sottoscrivo è ne sono consapevole, ma lasciami fare alcune considerazioni.
    Innanzitutto come già dai pochi thread che ho postato su alcuni generi, lo so benissimo che spesso "ci si parla sopra e da soli", l'ho già sperimentato da un'altra parte, ma fa lo stesso mi piace "elargire" la mia conoscenza, se poi Anche se una sola persona apprezza un gruppo che segnalo ed inizia ad ascoltarlo è una conquista.
    Ma considerarli esattamente tutti gruppi minori, beh non penso che sia esatto. Mi spiego.
    Tolti generi estremi che per forza di cose avranno sempre un seguito limitato (hai fatto l'esempio dei Vektor, un gruppo che al massimo assurgera' al titolo di gruppo culti, tipo i Voivod, per una proposta assolutamente non commerciale), vi sono stati e ci sono oggi gruppi di generi più "commerciali", dall'hard rock al metal che spesso non hanno raggiunto o non raggiungeranno il successo magari o per sfortuna, dovuta a vari fattori, o perché spesso il grande pubblico recepisce un solo gruppo e snobba altri senza un valido motivo.
    Ti faccio un esempio: prendi i Guns and Roses; quando uscì Appetite i primi sei mesi furono un fallimento, vendette appena 500 mila copie (all'epoca una miseria, oggi sarebbe un successo); cosa cambiò? Che il loro manager volle far uscire Sweet child o'mine come singolo e fu il botto. Se non fosse stato fatto probabilmente oggi i Guns sarebbero un gruppo come un'altro. Magari se gli L A.Guns avessero fatto uscire una ballad tipo Crystal eyes avrebbero fatto loro il botto.
    Il risultato: i G'n'R sono milionari i cugini no, eppure a qualità musicale siamo sullo stesso livello, anzi oggi i secondi riescono ancora ad incidere dischi di valore, molto di più rispetto ad esempio agli album di Slash.
    E di esempi simili ve ne sono stati e ve ne sono ancor oggi: tra molta fortuna, scelte magari sbagliate o dalla casa discografica a dai gruppi stessi i risultati sono diversi.
    Non è che quello che penso io soggettivamente dovrebbe essere meglio, è la qualità oggettiva che lo dice.
    Poi che oggi è difficile che un musicista viva di musica è ovvio: ma pensa quanto cambierebbe per tanti gruppi se non i 90.000 mila che vanno per l'ennesima volta a vedersi gli Ac/dc o i Guns, andassero a vedere qualche gruppo "minore" e comprassero il disco, molti gruppi invece che fare la fame magari potrebbero vivere di musica.
    Ovvio che ci sono migliaia di gruppi la fuori e che qualcuno di veramente valido resterebbe comunque indietro: ma se invece di cento fossero dieci ci sarebbe una gran differenza.
    Poi diciamolo, la differenza nei numeri la fa il pubblico: ecco che casca l'asino!! Quante volte ho letto frasi del tipo "spero che al prossimo x festival ci siamo gli Iron, o Ozzy, o i Guns o i Metallica..." e che cazzo, possibile che si vogliano sempre i soliti nomi visti rivisti stravisti decine di volte?
    Per quello che ho visto dal vivo io, e purtroppo da anni per scelte familiari non vado più a concerti, ho sempre visto gruppi grandi e piccoli perché la qualità c'è ovunque.
    Concludendo: lo so che le mie parole scadranno nel vuoto, ma mi auguro che un giorno le persone che amano la musica aprano gli occhi...
     
    #15

Condividi questa Pagina