1. Il regolamento del Forum è stato ripristinato e aggiornato, lo puoi trovare in ogni momento in basso a destra cliccando su "Termini e Condizioni d'uso del sito". Ti preghiamo di leggerlo e di rispettarlo per mantenere il forum un luogo piacevole ed accogliente per tutti. Grazie!
    Chiudi

Chitarra: didattica

Discussione in 'Musicisti' iniziata da VentoGrigio, 5 Luglio 2008.

  1. VentoGrigio

    VentoGrigio
    Expand Collapse
    :facepalm:

    Registrato:
    30 Gennaio 2006
    Messaggi:
    12.655
    "Mi Piace" ricevuti:
    370

    5 Luglio 2008

    Come da gentile proposta, si è deciso di mettere un po' di ordine all'inteno di quello che era il topic "Guitarist Angle", giudicato da diversi utenti eccessivamente caotico a causa dei numerosi sotto-argomenti trattati al suo interno.

    Il topic in questione, "Chitarra: didattica" è dedicato a tutti gli aspetti didattici che riguardano il vostro strumento a sei corde: qui potete far domande (e dare risposte ai vari quesiti) sulla tecnica, su come migliorare il vostro stile, su come si fa il palm-muting, come si fa il piloting etc etc.

    A voi! :)
     
    #1
    Ultima modifica: 5 Luglio 2008
  2. Darkstar

    Darkstar
    Expand Collapse
    New Member

    Registrato:
    20 Agosto 2005
    Messaggi:
    6.516
    "Mi Piace" ricevuti:
    1

    6 Luglio 2008

    Inauguro lo split di Vento (...a proposito, "piloting"?!! :sgrat:) riprendendo il discorso da dove lo si è lasciato in guitarist angle.

    Sbagliatissimo, ma come errore di interpretazione è purtroppo molto comune.

    I primi jazzisti, in realtà avevano una cultura musicale classica decisamente solida .. non a caso se prendete le progressioni di molti standard jazz da real book noterete delle belle somiglianze con movimenti di autori classici!

    Possiamo invece parlare di evoluzione delle linee melodiche (nel primi temi jazz si cercava infatti di "super-imporre" alterazioni all'armonia reggente tramite la melodia delle lines di solo), ma non di quelle armoniche che al contrario restano fortemente radicate nell'armonia occidentale (o classica).

    ...in realtà è, al contrario, molto più complicato di ciò che si riesce anche solo ad intravedere. ;)

    Esistono sempre mille e una implicazioni / soluzioni, legati ad una semplice cellula come l'intervallo più elementare .. :roll:
     
    #2
  3. The_Metal_Priest

    The_Metal_Priest
    Expand Collapse
    100% rujo

    Registrato:
    4 Dicembre 2006
    Messaggi:
    7.413
    "Mi Piace" ricevuti:
    8

    6 Luglio 2008

    in realtà, (e vedi che bello studiare musicologia e parlare degli esami che si stan preparando su un forum, cosi ripassi divertendoti :D) il jazz non si sa come è nato..
    è l'unione di infinite realtà musicali mischiate tra loro (musica africana, musica classica di stampo occidentale, canti popolari irlandesi ecc ecc).

    prima del "Jazz" ci sono stati altri movimenti musicali "neri" che hanno poi contribuito alla nascita del jazz e delle sue regole armoniche e melodiche..su tutti il Ragtime!
    finita la discriminazione dop la guerra di secessione i neri furono obbligati ad andare alle scuole pubbliche, e a imparare la musica Classica occidentale (gli insegnanti venivano chiamati da francia e italia)...
    il ragtime non è altro che l'unione dei loro studi classici con le musiche che cantavano per conto loro, ed è uno dei mille gradini che portano poi al jazz.

    digressione storica a parte, non si deve vedere il jazz come una sorta di musica aliena che no c'entra nulla con il resto ma che fa figo imparare...è una musica come le altre con le sue regole e i suoi clichè, che avendo una forte impronta classica nei suoi geni originali ha molte regole e presta molta attenzione allo studio armonico delle composizioni!!
    allo stesso tempo, avendo nei suoi geni i canti popolari irlandesi, avrà la predisposizione mentale ad avere degli standard, dei giri "comuni" sui quali poi ognuno può elaborare la melodia che vuole ecc ecc
     
    #3
  4. Il Luppoooo

    Il Luppoooo
    Expand Collapse
    Piglia schiaffone su chiappa

    Registrato:
    27 Luglio 2005
    Messaggi:
    24.176
    "Mi Piace" ricevuti:
    10.458

    6 Luglio 2008

    Beh, magari all'inizio è ovvio, non è che si sono svegliati una mattina e si sono inventati l'armonia moderna... però da qualche parte questa deve pur essere nata no?
     
    #4
  5. Darkstar

    Darkstar
    Expand Collapse
    New Member

    Registrato:
    20 Agosto 2005
    Messaggi:
    6.516
    "Mi Piace" ricevuti:
    1

    6 Luglio 2008

    luppooo il concetto di armonia moderna ce lo siamo inventato noi chitarristi ... ;)
     
    #5
  6. raffomaster

    raffomaster
    Expand Collapse
    Banned
    BANNATO

    Registrato:
    3 Febbraio 2007
    Messaggi:
    15.406
    "Mi Piace" ricevuti:
    1

    6 Luglio 2008

    Beh, il jazz è nato (intendo come costruzione armonica, non storica di artisti) da un completo stravolgimento delle regole ferree dell'armonia classica.
    Di fatti, avendo studiato quest'anno armonia classica, notavo tantissime cose utilizzate tantissimo nel jazz, i movimenti cromatici (forme primitive del walkin' bass), le progressioni di preparazione-tensione-risoluzione (II-V-I) tanto cari nell'armonia classica quanto poi nell'armonia jazz, togliendo le regole che nel jazz sono certezza come le quinte parallele, nascoste, ottave par e nascoste, e tanto altro.

    Le dominanti secondarie che venivano utilizzate nelle corali maggiori e minori discendenti sempre nelle corali classiche di Bach e di altri compositori, insomma l'armonia classica è una forte base per quella jazz, che è diventata tale annullando tante regole classiche e, ovviamente, progredendo in certe direzioni di atonalità, note out, sostituzioni, e quant'altro. :)
     
    #6
    Ultima modifica: 6 Luglio 2008
  7. raffomaster

    raffomaster
    Expand Collapse
    Banned
    BANNATO

    Registrato:
    3 Febbraio 2007
    Messaggi:
    15.406
    "Mi Piace" ricevuti:
    1

    6 Luglio 2008

    Ps: caspita Darkstar, mi meraviglio di te perchè non conosci il Piloting!

    E' quella tecnica spaventosa di Malmsteen, cioè quella che fa volare la chitarra intorno al suo corpo! :D
     
    #7
  8. Darkstar

    Darkstar
    Expand Collapse
    New Member

    Registrato:
    20 Agosto 2005
    Messaggi:
    6.516
    "Mi Piace" ricevuti:
    1

    6 Luglio 2008

    attenzione non confondiamo canoni contrappuntistici legati al movimento delle voci con la parola armonia! ;)

    ps: x il piloting, mea culpa! :D
     
    #8
  9. raffomaster

    raffomaster
    Expand Collapse
    Banned
    BANNATO

    Registrato:
    3 Febbraio 2007
    Messaggi:
    15.406
    "Mi Piace" ricevuti:
    1

    6 Luglio 2008

    Scusa, ma i movimenti delle voci delle corali fanno parte dell'armonia classica! Cosa c'è che non centra?
     
    #9
  10. VentoGrigio

    VentoGrigio
    Expand Collapse
    :facepalm:

    Registrato:
    30 Gennaio 2006
    Messaggi:
    12.655
    "Mi Piace" ricevuti:
    370

    6 Luglio 2008

    boh, io ho sempre sentito chiamare piloting una cosa come questa:

    D:-12-0-0-0-0-12-0-0-0-0-7-0-0-8-0-0-0-0-8-0-0-0-0-5-0-0-7-0-0-0-0-7-0-0-0-0-7-0
    A:------------------------------------------------------------------------------
    E:------------------------------------------------------------------------------

    immagino che non sia un termine tecnico, però l'ho sentito utilizzare in diverse occasioni. :sgrat:
     
    #10
  11. raffomaster

    raffomaster
    Expand Collapse
    Banned
    BANNATO

    Registrato:
    3 Febbraio 2007
    Messaggi:
    15.406
    "Mi Piace" ricevuti:
    1

    6 Luglio 2008

    Ah! Io non conoscevo questo termine!

    Quello è un tipico esercizio di coordinazione per la plettrata con utilizzo di corde a vuoto, ora cerco questo termine sul web :)
     
    #11
  12. VentoGrigio

    VentoGrigio
    Expand Collapse
    :facepalm:

    Registrato:
    30 Gennaio 2006
    Messaggi:
    12.655
    "Mi Piace" ricevuti:
    370

    6 Luglio 2008

    ma anche sul web l'ho visto ben poche volte, non so da dove cavolo salti fuori :sgrat:, però sì, è quel tipo di esercizio. Quello che ho postato è l'intro di No Turning Back degli stratovarius, che sono pieni di quel tipo di stile.
     
    #12
  13. raffomaster

    raffomaster
    Expand Collapse
    Banned
    BANNATO

    Registrato:
    3 Febbraio 2007
    Messaggi:
    15.406
    "Mi Piace" ricevuti:
    1

    6 Luglio 2008

    Mmm infatti, cercando sulla rete non ho trovato nulla riguardo il Piloting, a parte questo topic :D

    Comunque sia, non credo che possa essere un termine falso... quest'anno ho scoperto tanti di quei termini assurdi che mi fa pensare che quell'esercizio possa essere chiamato davvero in quel modo, anche se non si trova una vera e propria prova sul web :)
     
    #13
  14. the-phantom-lady

    the-phantom-lady
    Expand Collapse
    GRRRRRRRR

    Registrato:
    23 Ottobre 2003
    Messaggi:
    8.542
    "Mi Piace" ricevuti:
    42

    6 Luglio 2008

    sono metal_priest, dal pc di phantom:

    non so se si chiami piloting, ma è una cosa che risale alla musica barocca...ovvero, si tiene una nota fissa (non necessariamente tonica) e alla quale poi si crea un fraseggio di gradi più o meno congiunti, alternandoli con la nota fissa appunto.

    vedasi la toccata e fuga in re minore di Bach ;)

    la nota fissa può essere con effetto di vibrato (tremolo picking) o solo suonata come nota semplice!
     
    #14
  15. VentoGrigio

    VentoGrigio
    Expand Collapse
    :facepalm:

    Registrato:
    30 Gennaio 2006
    Messaggi:
    12.655
    "Mi Piace" ricevuti:
    370

    6 Luglio 2008

    sì, esatto, non si chiamano "note pedale" anche? Ovvero -se non erro- le ho viste chiamare note pedale e non piloting quando non sono sulla stessa corda...
     
    #15

Condividi questa Pagina