1. Il regolamento del Forum è stato ripristinato e aggiornato, lo puoi trovare in ogni momento in basso a destra cliccando su "Termini e Condizioni d'uso del sito". Ti preghiamo di leggerlo e di rispettarlo per mantenere il forum un luogo piacevole ed accogliente per tutti. Grazie!
    Chiudi

Anticristianesimo

Discussione in 'Nordheim' iniziata da MetalWarrior87, 23 Marzo 2004.

  1. Dreki

    Dreki
    Expand Collapse
    Heart of Steel

    Registrato:
    28 Giugno 2005
    Messaggi:
    10.278
    "Mi Piace" ricevuti:
    2.412

    14 Marzo 2009

    l' ho LETTO tutto insieme, grand'uomo/donna.
    ti ho RISPOSTO perzzo per pezzo, COME SEMPRE SI FA, per comodità.
    ma non ti sei ancora stancato/a di darmi contro per partito preso? :D

    da adesso in poi le mie risposte ai tuoi post saranno telegrafiche, così non hi più modo di girarle.

    PS: nel mio post qua sopra c'è una domanda per te, mi aspetto una risposta


    :applause:
    bravo/a.


    le INTERPRETAZIONI sono differenti.


    no, non basta.
    non è un'ideologia. è una fede.


    non lo dico IO, e non lo dico A PRIORI. che il nostro intelletto sia limitato (se vuoi ti escludo da questo "noi"... se pensi che il tuo non lo sia) è piuttosto palese.
    credi pure alle balle sul fatto che i credenti si siano rinchiusi in gabbia: va benissimo così :D



    esperienza pratica, cose reali, che sono state espresse a parole e che sono state MOSTRATE. non qua sul forum, scusami tanto.



    Dio non dà alcuna soluzione ai problemi esistenziali dell'universo perché non ho la più pallida idea di chi ti abbia ficcato in testa che lo debba fare.
    Comunque, gli consiglierò di prendere seriamente in considerazione la tua proposta. Chissà...



    mai giudicato le idee degli altri fedeli.
    a differenza tua.
    se qualcuno ha davvero visto gli unicorni rosa... buon per lui.
    ma non li ha visti.


    e a me invece ricorda il testo di una canzone degli Helloween
     
  2. REINHART

    REINHART
    Expand Collapse
    Sommo Doomster

    Registrato:
    12 Settembre 2003
    Messaggi:
    3.698
    "Mi Piace" ricevuti:
    73

    14 Marzo 2009

    La nostra risposta è quella giusta perchè è corroborata dall'evidenza dei fatti; non contiamo balle, la nostra visione della realtà non è filtrata da fedi aprioristiche attraverso le quali rendiamo tutto collegato a divinità arbitrariamente concepite. Perdona la durezza, ma al massimo le balle le raccontate voi cristiani (pur in buona fede), perchè spacciate vostre interpretazioni e sensazioni personali per verità assoluta, la cui giustezza è invece facilmente smentibile.

    La domanda che poni è pertinente, però: da dov'è nato l'universo, se non dal tuo dio? Applicando la teoria del big crunch, ti direi dall'implosione di un altro universo, ma tu allora mi chiederesti: e quell'altro universo da dov'era nato? Insomma, mi sembra chiaro che una risposta definitiva a domande del genere ancora non c'è.

    Tuttavia, ti faccio la domanda inversa: perchè proprio il tuo dio? Tu mi dirai perchè hai fede in lui, ma con la fede in entità indimostrabili non si fa molta strada, quando si tratta di dare una spiegazione onesta e verosimile a certi fenomeni.
     
  3. Necrophelia

    Necrophelia
    Expand Collapse
    Sleepwalker

    Registrato:
    23 Giugno 2007
    Messaggi:
    6.144
    "Mi Piace" ricevuti:
    1

    14 Marzo 2009

    se accetti il concetto matematico di infinito (spaziale e temporale) la domanda nemmeno si pone...:)
     
  4. REINHART

    REINHART
    Expand Collapse
    Sommo Doomster

    Registrato:
    12 Settembre 2003
    Messaggi:
    3.698
    "Mi Piace" ricevuti:
    73

    14 Marzo 2009

    Beh, il tempo stesso ha avuto origine col big bang, quindi è un paradosso chiedersi cosa ci fosse prima, visto che non esiste un un passato temporale rispetto al big bang.

    Direi che ci ricolleghiamo perfettamente con l'osservazione di Artaserse: l'intermediazione di Dio è inutile. Se già l'universo ha in sè la caratteristica dell'essere infinito, che senso ha tirare in ballo Dio? Cosa dovrebbe essere, un'entità più infinita dell'infinito? E a cosa dovrebbe servire? Spiegare lo stato di singolarità fisica che precedeva il big bang?

    Sì, beh, si potrebbe pure fare, ma è una spiegazione completamente fallace, che anzicchè risolvere problemi, ne crea di nuovi. Dimostrare ciò che non è dimostrato attraverso l'utilizzo di un espediente ancora più indimostrabile: è quasi geniale, nella sua ingenuità :hihi:
     
    #14629
    Ultima modifica: 14 Marzo 2009
  5. Pier79

    Pier79
    Expand Collapse
    Starless One

    Registrato:
    5 Giugno 2007
    Messaggi:
    2.379
    "Mi Piace" ricevuti:
    27

    14 Marzo 2009

    Per carità, io sono il primo a riconoscere di non essere in grado di capire il pensiero di un credente. Proprio perchè non lo sono. Non vorrei però che le mie considerazioni venissero scambiate per disprezzo, perchè non è così. Anzi, c'è una parte -minoritaria- di me che in un certo senso invidia chi ha fede. Mi sono spesso chiesto come sia credere in un "disegno superiore" anzichè nella fredda contingenza degli eventi come me. Non saprei immaginarlo, ma dev'essere in qualche modo rassicurante poter credere che c'è un ordine, un significato nelle nostre vite che va oltre a quanto materialmente percepiamo... che nel mio caso è caos e prevaricazione dell'uomo sull'uomo.

    Stronzate mie a parte...riguerdo alla tua frase a me verrebbe da pensare che semplicemente uno che diventa credente (per motivi che non sono in grado di comprendere) semplicemente rilegge la propria esperienza di vita alla luce di questo. Si indossano occhiali diversi e cambia la prospettiva. Poi, il motivo che induce uno a cambiare occhiali per me rimane un vero mistero, che sarei interessatissimo a provare a comprendere meglio, se hai voglia e tempo per provare a condividerlo.:)
     
  6. Elnarion

    Elnarion
    Expand Collapse
    New Member

    Registrato:
    12 Maggio 2005
    Messaggi:
    1.069
    "Mi Piace" ricevuti:
    0

    14 Marzo 2009

    non dimostra l'inesistenza di Dio, non era questa la mia domanda..ma rende sempre più palese che la RELIGIONE sia la costruzione mentale (e culturale) di chi crede..diciamo per dare solidità alla propria fede..

    naturalmente concordo.
    il non religioso, a prescindere che senta l'esistenza di Dio, o di una causa prima, o che sia ateo, procede con semplicità. se ad una domanda non c'è rispsosta, lo ammette, e anzi al limite può indagare il campo (con i mezzi che , al limite, Dio o madre natura gli ha dato) per cercare di comprendere sempre più a fondo il fenomeno. la religione procede in maniera paradossalmente più contorta.

    il primo livello è la risposta più semplice e banale: Dio è tutto, Dio è sempre, Dio ha fatto tutto.

    a questo livello sottostà tutto il groviglio di intepretazioni, spiegazioni, giustificazioni, sindromi del dungeon master, arrampicate sugli spacchi, dogmi, concligli, contro concligli, per far incastrare alla meno peggio tutto quello che, come è naturale che sia, viene a galla con l'evoluzione della cultura.

    essendo proprio un concetto inventato a priori (quello dell'interpretazione di Dio in certi schemi umani) la cosa può andare avanti all'infinito, lo si reinventa sempre, anzi non c'è bisogno di reinventarlo, perchè racchiudendo in se già tutto basta da una parte attribuirgli altre qualità (preferibilmente amorevoli) e dall'altra nascondere tutto ciò che non è spiegabile dietro la parola "mistero"
     
  7. Hierophant

    Hierophant
    Expand Collapse
    Member

    Registrato:
    1 Marzo 2007
    Messaggi:
    356
    "Mi Piace" ricevuti:
    7

    14 Marzo 2009

    come giustamente ha sottolineato Artaserse le somiglianze tra il cristo e le divinità precedenti sono tali da far riflettere che in fondo non si tratta di nulla di nuovo rispetto ai vecchi culti..
    qui faccio un copia-incolla delle somiglianze tra il dio egizio Horus e Gesù Cristo:

    il padre terreno di Horus si chiamava SEB (= Giuseppe)
    La madre di Horus era ISIS-MERI, o anche MATA-MERI (Madre Maria)
    L'angelo Thot annuncia ad Isis che dovra' concepire Horus
    Isis ha concepito il figlio verginalmente per intervento del Santo Spirito
    Horus e' nato il 25 Dicembre
    E' nato in una grotta e/o mangiatoia
    La sua nascita e' stata annunciata da una "stella d'oriente"
    Dopo la nascita Horus viene adorato dai pastori
    La sua nascita e' stata assitita da tre "uomini saggi"
    I tre uomini saggi (Magi) gli offrono dei doni
    All'eta' di 12 anni Horus insegna nel tempio di Ptah
    Horus scompare dalla circolazione per 18 anni (dai 12 ai 30)
    Horus era definito dai suoi seguaci come:
    Figlio unto di Dio Figlio dell'uomo Il Buon Pastore La via La verita' La luce Il messia L'unto Il KRST (il Cristo) Fanciullo divino il figlio prediletto PTAH (il padre)
    Horus e' stato battezzato sulle rive del fiume Eridanus/Iarutana(Giordano) da "ANUP il Battista" (Giovanni)
    Horus ha ricevuto il battesimo a 30 anni
    Anup il Battista e' stato in seguito decapitato
    Ha combattuto nel deserto per 40 giorni contro il demonio SET (Sata/Satana)
    Horus aveva 12 discepoli
    Horus pronuncio' un sermone su di un Monte ed i suoi seguaci raccolsero le sue parole e le tramandarono ai posteri come "I DETTI DI IUSA"
    Due degli apostoli di Horus erano considerati suoi "testimoni" (assistenti) e si chiamavano ANUP e AAN (i due Giovanni)
    Horus si e' trasfigurato su di un Monte
    Ha esorcizzato i demoni
    Ha guarito molte malattie
    Ha risuscitato AL-AZARUS (EL-OSIRIS) dalla morte
    Ha camminato sulle acque
    E' stato crocifisso
    E' stato crocifisso tra due ladri oppure, secondo un'altra tradizione, tra i due discepoli Anup ed Aan
    Dopo la morte e' disceso all'inferno
    E' stato sepolto per tre giorni in una tomba
    Dopo tre giorni e' risorto
    Nella sua simbologia era compreso il pesce, l'agnello, il leone
    La trinita' egizia era composta da Osiride-Iside-Horus
    Horus e' sceso in terra per "compiere la legge"
    Come per Gesu, si supponeva che Horus avrebbe regnato per 1000 anni
     
  8. Sperelli

    Sperelli
    Expand Collapse
    New Member

    Registrato:
    10 Novembre 2008
    Messaggi:
    123
    "Mi Piace" ricevuti:
    0

    14 Marzo 2009

    Verissimo, dal punto di vista logico. La nostra logica, però, è lineare: per noi c'è un prima ed un dopo, quindi necessitiamo di un Primo Motore Immobile, da cui tutto comincia. I buddisti, invece, hanno una concezione "ciclica": per loro non c'è inizio nè fine, ma continuo divenire. Quindi per loro il Big Bang non è l'inizio di qualcosa, perchè prima del big bang esistevano il tempo e lo spazio.
    E' solo un esempio per far capire che tutto, anche il tempo e lo spazio, sono relativi. Pensare che esista qualcosa di Assoluto (che sia Dio o altro) è quindi relativo. Coincidentia Oppositorum...
     
  9. Druso Italico

    Druso Italico
    Expand Collapse
    Ardet nec consumitur

    Registrato:
    29 Novembre 2005
    Messaggi:
    5.733
    "Mi Piace" ricevuti:
    33

    14 Marzo 2009

    continuate a guardare con un'ottica materialista ad un argomento che,per definzione,comporta la possibilità che ci sia qualcosa di non materiale in gioco.
     
  10. Sperelli

    Sperelli
    Expand Collapse
    New Member

    Registrato:
    10 Novembre 2008
    Messaggi:
    123
    "Mi Piace" ricevuti:
    0

    14 Marzo 2009

    Tutte le divinità si assomigliano, nella sostanza. Questo dimostra una delle due tesi:

    - o sono tutte manifestazioni di un'unica divinità?
    - o le divinità non esistono e sono mere invenzioni.

    Io propendo per la seconda...
     
  11. Sperelli

    Sperelli
    Expand Collapse
    New Member

    Registrato:
    10 Novembre 2008
    Messaggi:
    123
    "Mi Piace" ricevuti:
    0

    14 Marzo 2009

    Non si tratta di ottica materialista, ma noi per conoscere qualcosa abbiamo solo le Scienze e i nostri sensi. L'eventuale Dio trascende da questi limiti, quindi se anche esistesse sarebbe inconoscibile.
     
  12. Druso Italico

    Druso Italico
    Expand Collapse
    Ardet nec consumitur

    Registrato:
    29 Novembre 2005
    Messaggi:
    5.733
    "Mi Piace" ricevuti:
    33

    14 Marzo 2009

    1) Un Dio potrebbe,volendosi far conoscere,superare i limiti dei sensi umani

    2) Nel cristianesimo,Dio si incarna proprio per farsi conoscere in carne e ossa,sensibilmente e direttamente.
     
  13. dreamtheater84

    dreamtheater84
    Expand Collapse
    Satur9, LA PATENTEEE

    Registrato:
    2 Dicembre 2005
    Messaggi:
    15.781
    "Mi Piace" ricevuti:
    1.432

    14 Marzo 2009

    Il bipensiero orwelliano:D
     
  14. Druso Italico

    Druso Italico
    Expand Collapse
    Ardet nec consumitur

    Registrato:
    29 Novembre 2005
    Messaggi:
    5.733
    "Mi Piace" ricevuti:
    33

    14 Marzo 2009

    Una fede in principi astratti può portare a questo. Una fede in principi e verità ben precise no.
     
  15. REINHART

    REINHART
    Expand Collapse
    Sommo Doomster

    Registrato:
    12 Settembre 2003
    Messaggi:
    3.698
    "Mi Piace" ricevuti:
    73

    14 Marzo 2009

    Bisogna valutare la fondatezza e la veridicità di tali principi, però.
     

Condividi questa Pagina