1. Il regolamento del Forum è stato ripristinato e aggiornato, lo puoi trovare in ogni momento in basso a destra cliccando su "Termini e Condizioni d'uso del sito". Ti preghiamo di leggerlo e di rispettarlo per mantenere il forum un luogo piacevole ed accogliente per tutti. Grazie!
    Chiudi

A scuola di Heavy Metal

Discussione in 'Heavy Metal' iniziata da TheWickedWoman, 30 Luglio 2007.

  1. TheButcher

    TheButcher
    Expand Collapse
    New Member

    Registrato:
    28 Ottobre 2003
    Messaggi:
    351
    "Mi Piace" ricevuti:
    0

    24 Agosto 2007

    Invece non direi,anzi è forse è pochino.
    A meno che per te per capire un genere musicale basti ascoltarsi/memorizzarsi una serie di dischi.
    Se vogliamo capire un movimento,un periodo storico non possiamo limitarci alle date,ma bisogna andare più a fondo.
    Il fatto di considerarlo banale inoltre è una cosa puramente soggettiva ;)

    Riguardo alle cosidette suddivisioni ritengo che si debbano mettere in secondo (o anche terzo piano).
    Si è trattato fin dall'inizio di una suddivisione piuttosto sommaria che ora è stata presa eccessivamente in considerazione...Anche in malafede.
     
    #76
  2. CarolinaIV

    CarolinaIV
    Expand Collapse
    New Member

    Registrato:
    16 Aprile 2005
    Messaggi:
    2.337
    "Mi Piace" ricevuti:
    0

    24 Agosto 2007

    Beh, un conto è "capire" l' heavy metal, un altro diventare dei dotti musicologi in questo ambito. Non penso proprio che chi ha sentito con attenzione 100 dischi HM fondamentali diversi non abbia capito che cos'è.:shock:

    Comunque, anch'io di solito per "heavy" intendo il heavy metal classico originario, mentre per tutto il genere dico semplicemente "metal".
    Ma non c'è bisogno di fossilizzarsi tanto su questo. Basta sapere che il termine viene usato in due modi diversi (che li si condivida o meno) e chiedere all' autore del topic cosa intendeva di preciso:P
     
    #77
  3. TheButcher

    TheButcher
    Expand Collapse
    New Member

    Registrato:
    28 Ottobre 2003
    Messaggi:
    351
    "Mi Piace" ricevuti:
    0

    24 Agosto 2007

    Be credo che non ci si possa fermare solamente all'aspetto musicale,bisognerebbe almeno provare a capire il periodo storico,il contesto in cui suonano molte band ecc...
    Altrimenti sarebbe come conoscere i nomi delle battaglie della seconda guerra mondiale senza sapere cosa accade.
    Uno può sentire un centinaio di dischi,ma se non cerca di capire cosa succedeva in quel momento capisce,come tirava il mercato ecc..Non riesce a capire cos'è un movimento.
     
    #78
  4. Blackie Lawless

    Blackie Lawless
    Expand Collapse
    Stomp vocals

    Registrato:
    5 Giugno 2005
    Messaggi:
    6.775
    "Mi Piace" ricevuti:
    0

    25 Agosto 2007

    ma in quell'occasiono penso che il buon chuck intendesse il metallo tutto, non l'heavy come genere :)


    sempre a mio parere poi credo che le differenze tra HM e altri generi siano nettissime, giusto io ho qualche problema con certi gruppi old un po' hard rock oriented, tipo i wasp o i def leppard :)
     
    #79
  5. Blackie Lawless

    Blackie Lawless
    Expand Collapse
    Stomp vocals

    Registrato:
    5 Giugno 2005
    Messaggi:
    6.775
    "Mi Piace" ricevuti:
    0

    25 Agosto 2007

    si li conosco già, mitici :)

    ma io cmq mi riferivo alla musica, a me del metallaro e del suo stile di vita/cultura non me po' fregà de meno :D:D:D

    credo non ci voglia una laurea per capire i messaggi di gente come maiden, dio, accept, e tutti gli altri ;)
     
    #80
  6. Purscell

    Purscell
    Expand Collapse
    New Member

    Registrato:
    24 Agosto 2007
    Messaggi:
    77
    "Mi Piace" ricevuti:
    0

    26 Agosto 2007

    un attimo.. per me un "minimo" di contestualizzazione storica ci deve stare,come si è accettato che l'heavy metal è un evoluzione di ..altro.. così l'heavy ha partorito"figli minori":speed\thrash(es. Exciter..ma qui si può discutere parecchio!)death(Chuck non ha mai nascosto amore ed influenze tra i classici)black(Venom,NWOBHM ma con il black attuale non ci stanno molto).

    Certo, contestualizzazioni ci devono stare,quantomeno per identificare un gruppo..ma non che superino le 2\3parole vi prego!!

    Poi, se Chuck Billy, Schmier, Zio tom e altri arringano all'Heavy Metal, che male c'è?non è che siamo noi troppo puntigliosi?
     
    #81
  7. CarolinaIV

    CarolinaIV
    Expand Collapse
    New Member

    Registrato:
    16 Aprile 2005
    Messaggi:
    2.337
    "Mi Piace" ricevuti:
    0

    26 Agosto 2007

    Il paragone con la guerra mi sembra un po' improprio, in quanto capire la guerra è capire la storia, lo studio della guerra fa parte a tutti gli effetti della storia. L' Heavy metal invece è prima di tutto arte, poi non metto in dubbio che ci sia un collegamento con la storia.
    Certo, un minimo di contestualizzazione ci vuole, ma non sento affatto l' esigenza di approfondire troppo. E del metal "come cultura" anche a me frega davvero poco. E' stato detto che "non si può certo capire cos'è l' heavy metal in 10 anni". A me pare molto esagerato, non impiegherei mai 10 anni o più a studiarmi il contesto storico dell' heavy metal, ma siamo fuori? :shock: Come se non avessi nessun altro interesse nella vita...
     
    #82
  8. nino

    nino
    Expand Collapse
    massiccio

    Registrato:
    23 Gennaio 2006
    Messaggi:
    5.622
    "Mi Piace" ricevuti:
    6

    26 Agosto 2007

    Quoto Carolina
    In ambito Heavy Metal, inteso come arte musicale,anche per me,100 dischi sono sufficienti a capire il genere,cioè ad assimilarne le caratteristiche tanto da essere in grado di riconoscerle e parlarne in altri contesti.Ovviamente ci vuole un minimo di approfondimento non nel senso di analizzare gli anni 70 o gli anni 80 dal punto di vista storico ma rivolto alle singole band,dal punto di vista cronologico,cercando di individuare i principali esponenti e le loro ripercussioni su altre.
    Questo però in ambito Heavy perchè ad es. in ambito Jazz 100 dischi sono decisamente insufficienti,dato che molti musicisti hanno discografie sterminate e molto variegate.
     
    #83
  9. The_Metal_Priest

    The_Metal_Priest
    Expand Collapse
    100% rujo

    Registrato:
    4 Dicembre 2006
    Messaggi:
    7.413
    "Mi Piace" ricevuti:
    8

    26 Agosto 2007

    Io sono d'accordo con entrambe le visioni.
    Farei delle differenze.
    Un conto è "capire di cosa si sta parlando" un altro conto e "capire la forma d'arte".
    Il capire di cosa si sta parlando vuol dire avere una minima conoscenza di quelli che sono i caratteri generali , in modo da poter riconoscere se un brano appartiene o meno a quella categoria.
    E lo vedo bene come di approcciarsi per chi è all'inizio dello "studio" della materia, o chi vuole solamente abbattere qualche muro d'ignoranza ed esser in grado di sostenere un minimo di conversazione a riguardo senza usare i soliti stereotipi che vengono affibiati a qualsiasi genere musicale.
    E questo, dissento da nino, lo si può applicare a qualsiasi genere d'arte, a qualsiasi genere musicale, jazz compreso.
    é una conoscenza superficiale, mirata solo ai canoni estetici dell'argomento.

    Ogni arte, e ogni movimento legato a quell'arte è invece insito e ben legato al contesto storico che gli sta attorno. Ogni corrente artistica, letteraria, musicale ha per forza di cose una STRETTISSIMA influenza da quello che le sta intorno.
    Ecco perchè quando si studia arte si studia sempre anche cosa succede dal punto di vista storico in quel periodo.
    E lo stesso è per la musica, e lo stesso è per il Metal e lo stesso è per l'Heavy Metal.

    Credo che se una persona è davvero interessata a studiare un fenomeno artistico non si fermerà all'ascolto di 163541347346432463 dischi, ma leggerà saggi, biografie, tradurrà testi, li analizzerà come se si trattasse di quadro. (in fondo il quadro non lo guardi mai solo come "bello""brutto" perchè sarebbbe altamente riduttivo).

    E si Carolina...c'è anche chi, come me, nella vita vuole fare solo quello (con la musica in generale, non solo col metal ;)) :happy:
     
    #84
  10. nino

    nino
    Expand Collapse
    massiccio

    Registrato:
    23 Gennaio 2006
    Messaggi:
    5.622
    "Mi Piace" ricevuti:
    6

    26 Agosto 2007

    Priest,sono d'accordo con la suddivisione che hai fatto ed infatti mi riferivo al primo approccio, cioè quello di capire di cosa si tratta;però non lo definirei proprio superficiale, bensì un normale approccio,come fosse una lettura di un testo.Tuttavia capisco che agli occhi di uno molto preparato in materia o comunque con un approccio del II tipo questo atteggiamento risulterà superficiale,quindi a sto punto dovrebbe esserci comprensione da entrambe le parti.. :hihi:
    Va beh, riguardo al jazz o agli altri generi secondo me il numero di dischi rimane variabiale,considerando sempre l'approccio normale.
     
    #85
  11. The_Metal_Priest

    The_Metal_Priest
    Expand Collapse
    100% rujo

    Registrato:
    4 Dicembre 2006
    Messaggi:
    7.413
    "Mi Piace" ricevuti:
    8

    26 Agosto 2007

    si beh...superficiale non in senso negativo :)
    si da purtroppo sempre un senso negativo a questa parola..superficiale nel senso che si ferma "solo" al lato estetico della musica senza considerare il lato storico/sociologico della cosa.
    non c'è nulla di male in questo. il 90% delle persone che ascoltano musica l'ascoltano in questo modo..quindi non era un voler fare lo sborone superiore :D
    lungi da me!

    riguardo il numero variabile...si..indubbiamente non posso che esser d'accordo...ovvio che un genere musicale ampio e vario come il jazz, o la musica classica (solo per fare due esempi) non bastano 100 dischi per capire bene, anche solo a livello estetico, i canoni del genere. (anche perchè il jazz è pieno di "standard" suonati da praticamente tutti in maniere totalmente diverse l'una dall'altra...ma questo è un fenomeno tipico del jazz che ci incasinerebbe solo l'analisi :D)
    però diciamo che l'ascoltatore comune di musica che vuole aver una conoscenza minima in materia, 100 dischi bastano e avanzano per "individuare" il genere, cominciare a mastiare un po di quelle che sono le regole base (e non sto parlando di regole armoniche sia ben chiaro..quello necessitano un minimo di studio teorico anche), come per esempio può essere quella tipica dei brani strumentali dell'epoca prebarocca-barocca-classica per cui la chiusura dei brani doveva essere impostata su "sensibile-tonica" o con una cadenza.
    l'ascoltatore comune non saprà la particolare regola armonica, ma con un po di ascolti coglierà questa prassi di chiudere i brani "allo stesso modo"
    .
    questo indendo con "bastano pochi ascolti" :)



    ps. super interessante sta discussione :happy:
     
    #86
  12. Mordred87

    Mordred87
    Expand Collapse
    The Pumpkin King

    Registrato:
    13 Aprile 2005
    Messaggi:
    8.383
    "Mi Piace" ricevuti:
    1.866

    26 Agosto 2007

    cito tra questi anche qualche album hard rock per me indispensabile per un amante del Metal


    1) Black Sabbath- Paranoid
    2) Ac/Dc - Back in black
    3) Iron Maiden- the number of the beast
    4) Metallica - Master of Puppets
    5) Slayer- Reign in blood
    6) Megadeth- Rust in peace
    8) Judas Priest- painkiller
    9) Dream Theater- Images& Words
    10) Helloween- Keeper of the seven keys. pt II
    11) Deep Purple-In Rock
    12) Guns n' Roses-Appetite for destruction
    13) Motorhead- Aces of spades
    14) Motley Crue- Shout at the devil
    15) Pantera- Cowboys from hell
    16) Sepultura- Chaos AD
    17) Blind Guardian- Imaginations from the other side
    18) Gamma ray- Land of the free
    19) Pain of salvation- the perfect element
    20) Saxon- Wheels of steel
     
    #87
    Ultima modifica: 26 Agosto 2007
  13. TheButcher

    TheButcher
    Expand Collapse
    New Member

    Registrato:
    28 Ottobre 2003
    Messaggi:
    351
    "Mi Piace" ricevuti:
    0

    26 Agosto 2007

    mmm...Quindi sarebbe come dire che per capire i futuristi basta 2 o 3 opere di Boccioni e il giUoco è fatta.
    Beh io non la penso così,se si vuole svolgere un indagine più approfondita dovremmo scavare di più,non solo nelle opere ma anche nella vita degli autori e nel periodo/contesto storico.
    Poi per carità se uno non vuole andare "l'infarinatura" no problem si può consigliare qualche disco,ma se si parla di CAPIRE penso che ci si riferisca a ben altro.
     
    #88
  14. Blackie Lawless

    Blackie Lawless
    Expand Collapse
    Stomp vocals

    Registrato:
    5 Giugno 2005
    Messaggi:
    6.775
    "Mi Piace" ricevuti:
    0

    27 Agosto 2007

    io in un anno ho capito tutte le sfumature del metal, dall'hard rock al black, tralasciando il gothic e doom ai quali non mi sono mai interessato...non credo ci voglia poi tanto, se poi la cosa interessa si fa anche prima a capire e memorizzare... cioè io in 5 anni ho accumulato sui 500 dischi :D:D:D in 10 sarebbero 1000, non saprei più che ascoltare :P
     
    #89
  15. TheButcher

    TheButcher
    Expand Collapse
    New Member

    Registrato:
    28 Ottobre 2003
    Messaggi:
    351
    "Mi Piace" ricevuti:
    0

    27 Agosto 2007

    C'è gente che per apprezzare un disco c'ha messo anni.
    Anche perchè ad esempio album come "turbo" o "innocence is no excuse" che quando uscirono furono piuttosto fischiati,oggi sono in parte rivalutati.
    Potrei chiedermi/chiedervi cosa è successo quando ad un certo punto tutti o si ammorbidivano estremamente o diventavano un gruppo thrash.
    O esaltare tutto il movimento più nascosto che nei tanto disprezzati primi anni '90,ha portato avanti un discorso di coerenza,stando però dietro le quinte.
    I temi di riflessioni ci sono e non sono affatto pochi,non credo che basti l'ascolto di un tot di dischi,poi ogniuno la pensa come vuole...Anche se a sottovalutare troppo,si finisce nelle grinfie del tenente colombo :-D
     
    #90

Condividi questa Pagina