1. Il regolamento del Forum è stato ripristinato e aggiornato, lo puoi trovare in ogni momento in basso a destra cliccando su "Termini e Condizioni d'uso del sito". Ti preghiamo di leggerlo e di rispettarlo per mantenere il forum un luogo piacevole ed accogliente per tutti. Grazie!
    Chiudi

Virgin Steele

Discussione in 'Heavy Metal' iniziata da Hildolf, 7 Giugno 2004.

  1. Metal Goddess

    Metal Goddess
    Expand Collapse
    Member

    Registrato:
    20 Luglio 2021
    Messaggi:
    95
    "Mi Piace" ricevuti:
    96

    31 Luglio 2021

    I Virgin Steele, altro amore viscerale…l’epic metal in assoluto è uno dei miei generi d’elezione e avrei da dire cose positive per tanti, troppi gruppi ma i VS occupano un posto speciale nel mio cuore. Si deve soprattutto a un lavoro di sintesi tra istanze diverse del modo di fare metal che in loro riescono a convergere. Prima di tutto la propensione al concept album che, per me che sono pinkfloydiana di formazione senza potersene mai affrancare, rappresenta ancora oggi il modo più suggestivo per trasmettere emozioni musicali in ambito metal e non. Secondo, per me i VS, come gruppo di riferimento dell’epic metal e antesignani della “metal opera” sono riusciti a sviluppare le diverse componenti sonore del gruppo in una maniera che i compagni di corso non sempre son riusciti a cogliere. Si deve tutto alla visionarietà e al background culturale di DeFeis, che ha il merito di aver sostanziato quelle che potevano essere semplici canzoni metal e cazzone a un livello diverso, una via di mezzo tra musical, opera, teatro, voce narrante e recitante senza tuttavia sminuire o far scadere il cuore metal della loro musica. Se il mio gruppo epico del cuore rimarranno sempre i Manowar, non posso però far altro che ammettere che la costruzione dei pezzi e l’elaborazione degli album siano senz’altro migliori nei lavori più importanti dei VS.

    E anche in questo caso, come spesso mi capita per molti gruppi, non sono necessariamente i primi dischi a essere i migliori, a mio avviso nel caso dei VS la strada e i tentativi di focalizzare e infine affinare la loro visione di musica trova il suo massimo espressivo tra il 1994 e il 2006. La trilogia, per così dire, "The Marriage of Heaven and Hell Pt. I e II" e poi "Invictus" (anche se per alcuni sia improprio parlare di continuità con quest’ultimo), con stile pomposo, a tratti barocco, di una visione classicheggiante della vita unita al sacro fuoco dell’arte e della mistica me li rendono dei dischi su cui tornare e ritornare ancora oggi. Con quella voce calda, grintosa, occasionalmente sporca e graffiante ma con il gusto per il lirismo che rinunceresti volentieri a un paio di taglie di reggiseno per cantare come lui… :D
    Oh, intendiamoci, andando indietro sia “Virgin Steele” che “Noble Savage” sono disconi di tutto rispetto e già abbastanza a fuoco ma mancava ancora qualcosa per la sottoscritta.

    Però attenzione, io ho un debole per la Grecia, la mitologia come il periodo classico…Quando mi escono" The House of Atreus Act. 1 e 2" (soprattutto il primo) per i miei gusti ho constatato una potenza espressiva pressoché perfetta tra cantato, testi e qualità musicale, con dei riffoni che m’impediscono fisicamente di stare ferma e canzoni che letteralmente mi fanno spalancare la bocca per il canto ovunque mi trovi, casa, auto, concerto ecc. Davvero, quando parte “Through the ring of fire” con chitarra pesante e l’epica greca senza confini e ben interpretata come testi dialogati e convinzione beh…Per me ci troviamo di fronte a un lavoro unico e mirabile. Ma proprio come gusto per la parola scelta e percepita, non c’è un rigo di quell’album fuori posto, da lasciare nel tray (e sì, sono vecchia maniera…) nel lettore CD per il secoli dei secoli. E che dire di “Flames of the Black Star”?
    Anche "Vision of Eden" non mi dispiace, però tra le visioni pagane-mitizzanti del gruppo e le suggestioni della narrazione immaginifica cristiana e i suoi elementi simbolici scelgo decisamente la prima in quanto più confacente al mio modo di sentire e vivere la spiritualità. E già lì si cominciano a intravedere i germi di una certa deriva, quella che poi porterà a "Nocturnes of Hellfire & Damnation" che boh, faccio fatica pure ad arrivare alla fine.

    Poi, da quel momento, come spesso capita per gente che fa musica dagli anni ’80, che ha espresso compiutamente quello che voleva dire e che si trascina negli anni e nel tempo ricercando quello che fu e non guardando in faccia alla realtà, anche i VS sono calati vistosamente, sia come produzione oggettiva che come filosofia di base. La svolta essenziale e scarna, rinunciando alla pomposità classica per rifugiarsi nel minimalismo compositivo ed esecutivo. Intendiamoci, non è che debbano essere sempre uguali a loro stessi oppure che siano tacciabili di accuse tipo “HANNO TRADITO NOI FANS, FANNO CAGARE, PER ME NON ESISTONO PIU’”, che, mio giudizio personale, sono abbastanza illogiche alla luce di gente che fa musica da 30 anni e che necessariamente non può essere più uguale a se stessa. Il problema è la consapevolezza, quando cominci a chiuderti nello scantinato a produrre, quando le raccolte e le ristampe sono più importanti degli inediti, quanto metti te stesso, artista, a fondamento della tua arte riconoscendoti come seminale ecco, diciamo che sono tutti indizi dell’inizio della fine.

    Semplicemente, a mio modo di vedere, esiste un momento in cui puoi anche decidere di abbandonare, per contegno, per mancanza di idee, per il fatto che la vita cambia e ti cambia, anche artisticamente.
    Questo però non impedisce ai VS di essere consegnati definitivamente alla storia come uno dei gruppi più influenti e importati dell’epic metal, senza macchia e vergogna. :sisi:
     
    A maxthecat, the Fierce, ReunionDay e 1 altro utente piace questo messaggio.
  2. Idol

    Idol
    Expand Collapse
    Well-Known Member

    Registrato:
    11 Dicembre 2020
    Messaggi:
    1.596
    "Mi Piace" ricevuti:
    1.454

    31 Luglio 2021

    Prima finisco il libro che ho iniziato, poi leggerò i racconti di @Metal Goddess :sisi:
     
    A maxthecat, Carnival900 e Tarotman piace questo elemento.
  3. the Fierce

    the Fierce
    Expand Collapse
    Well-Known Member

    Registrato:
    18 Luglio 2018
    Messaggi:
    931
    "Mi Piace" ricevuti:
    374

    31 Luglio 2021

    Di solito non mi piacciono i confronti tra Virgin Steele e Manowar, specie se consideriamo il fatto che il più delle volte vede i primi come "la versione più colta" dei secondi. Trovo che sia una cosa che svilisca entrambi, perchè hanno un diverso modo di intendere la musica e diverse influenze a livello di immaginario e di musica: I Virgin Steele si rifanno principalmente alla mitologia classica, in minor misura a quella giudaico-cristiana e DeFeis è un fanatico di Coverdale. I Manowar partono da un'immaginario derivato dalla letteratura heroic-fantasy e dalla mitologia norrena e, musicalmente, Joey DeMaio parte da Wagner e heavy metal primigenio/hard rock.
    Sì, hanno in comune l'epicità, ma i Manowar la intendono da guerrafondai e con quel loro messaggio "true" che li contraddistinguono, mentre i Virgin Steele hanno la visione teatrale e drammatica di DeFeis. Hanno entrambi fatto grandissime cose, ma in maniera radicalmente diversa, ergo come dicevo non mi piace paragonarli come se fossero gruppi "simili" :)

    Anche secondo me i primi dischi non sono i migliori, anche se qua e là ci sono dei pezzoni. Sono d'accordo anche sul fatto che la loro migliore produzione vada fa Marriage I a House of Atreus II, peraltro avvalorata ancora di più dal fatto che gli anni 90 sono stati un periodaccio per tanti gruppi, spesso blasonati e con riscontri commerciali molto maggiori di quelli dei VS

    Posto che secondo me Visions of Eden e Black Light Bacchanalia non sono poi malaccio, anche se meno brillanti dei predecessori, Nocturnes of Hellfire and Damnation voglio ascoltarlo meglio. Certo è che il declino vocale di DeFeis appare sempre più evidente: non è colpa sua, ma l'età avanza. Dover gestire la sua voce non deve essere facile e, considerando la carriera, non mi incazzo troppo per un calo di idee. Hanno fatto dei grand dischi e non devono dimostrare più nulla, in più, altri blasonati ed acclamati colleghi non è che a freschezza di idee stiano messi poi meglio di DeFeis.
    I Virgin Steele non hanno tradito nessuno: stanno semplicemente invecchiando. Non manchiamo loro di rispetto e continuiamo a goderci i grandissimi dischi che hanno pubblicato
     
  4. Kaine

    Kaine
    Expand Collapse
    Well-Known Member

    Registrato:
    12 Dicembre 2002
    Messaggi:
    3.207
    "Mi Piace" ricevuti:
    1.227

    31 Luglio 2021

    Visions of Eden per me è anche lui un grandissimo album. I successivi hanno sostanzialmente il difetto di essere troppo lunghi, pur senza vette di songwriting più compatti avrebbero aumentato di molto il fattore incisività.
     
    A Beller0f0nte e the Fierce piace questo messaggio.
  5. Aslan

    Aslan
    Expand Collapse
    Well-Known Member

    Registrato:
    5 Novembre 2005
    Messaggi:
    9.434
    "Mi Piace" ricevuti:
    5.793

    31 Luglio 2021

    Concordo
     
  6. the Fierce

    the Fierce
    Expand Collapse
    Well-Known Member

    Registrato:
    18 Luglio 2018
    Messaggi:
    931
    "Mi Piace" ricevuti:
    374

    1 Agosto 2021

    è vero. per me non è un capolavoro, ma un signor disco, quello sì
     
  7. Dreki

    Dreki
    Expand Collapse
    Heart of Steel

    Registrato:
    28 Giugno 2005
    Messaggi:
    10.280
    "Mi Piace" ricevuti:
    2.414

    2 Agosto 2021

    ... chissà cosa ne penserebbe De Feis di questa proposta....
     
  8. Metal Goddess

    Metal Goddess
    Expand Collapse
    Member

    Registrato:
    20 Luglio 2021
    Messaggi:
    95
    "Mi Piace" ricevuti:
    96

    2 Agosto 2021

    Beh, dovrebbe rovesciarla: rinuncerebbe a quella voce per avere le tette grosse? :roll:
     
    A Dreki piace questo elemento.
  9. Dreki

    Dreki
    Expand Collapse
    Heart of Steel

    Registrato:
    28 Giugno 2005
    Messaggi:
    10.280
    "Mi Piace" ricevuti:
    2.414

    2 Agosto 2021

    Chissà :D

    Il dramma è che, oggi, "quella voce" lui ormai se la scorda.
    E non ha nemmeno avuto le tette.
     
  10. Metal Goddess

    Metal Goddess
    Expand Collapse
    Member

    Registrato:
    20 Luglio 2021
    Messaggi:
    95
    "Mi Piace" ricevuti:
    96

    2 Agosto 2021

    beh, sì, messa così...:zizizi:
     
  11. Kaine

    Kaine
    Expand Collapse
    Well-Known Member

    Registrato:
    12 Dicembre 2002
    Messaggi:
    3.207
    "Mi Piace" ricevuti:
    1.227

    2 Agosto 2021

    Alla fine come tanti altri che hanno purtroppo risentito dell'inevitabile tempo che passa :-(
    Diciamo che la scelta sconsiderata è stata quella, per ovviare, di puntare sull'uso massiccio del falsetto piuttosto che, come fanno tutti, su un più ragionevole cantato normale affetto dai segni del tempo (cosa in parte corretta sull'ultimo Seven Devils Moonshine).

    Edit: cmq io riguardo a "quella voce" aspetto con impazienza una puntata di Carismatic Voice che sarebbe meritatissima :-)
     
    #6956
    Ultima modifica: 2 Agosto 2021
  12. Kaine

    Kaine
    Expand Collapse
    Well-Known Member

    Registrato:
    12 Dicembre 2002
    Messaggi:
    3.207
    "Mi Piace" ricevuti:
    1.227

    2 Agosto 2021

    Un altra cosa che non si considera sulle ultime produzione dei VS e su cui mi trovo spesso a riflettere è che: di altre band egualmente storiche si sanno tutti i titoli delle canzoni e su dove stanno. C'è cmq una sorta di rispetto a fini di archiviazione anche per gli album e le canzoni sottotono. Quelle dei VS post Visions of Eden: tra album prolissi, bonus tracks e bonus disks delle ristampe, versioni alternative, edizioni differenti etc. c'è troppa roba sparsa senza alcuna logica di catalogazione. Contando poi che questi non sono neanche i loro pezzi migliori diventa davvero difficile starci dietro e ricordarseli per chiunque.
     
  13. Dreki

    Dreki
    Expand Collapse
    Heart of Steel

    Registrato:
    28 Giugno 2005
    Messaggi:
    10.280
    "Mi Piace" ricevuti:
    2.414

    2 Agosto 2021

    E puntare su una soluzione che si chiama, tipo, Michael Todd Hall? No, eh?

    Ahahaha, vero!!! Pure io ogni tanto vado a vedermi i suoi video!
    La sua intervista a Devin Townsend è stata favolosa 8-]8-]8-] (e del resto, a uno così cosa cazzo vuoi dire.... non voglio andare OT, ma dove si parla di mostruosità oggettiva, con Devoion non c'è proprio partita)

    Sì, ci starebbe bene.
     
  14. the Fierce

    the Fierce
    Expand Collapse
    Well-Known Member

    Registrato:
    18 Luglio 2018
    Messaggi:
    931
    "Mi Piace" ricevuti:
    374

    3 Agosto 2021

    Vero. Vuol far vedere che ci arriva ancora, ma la qualità è diversa e l'uso eccessivo

    Suggestiva, ma la vedo molto difficile
     
  15. Kaine

    Kaine
    Expand Collapse
    Well-Known Member

    Registrato:
    12 Dicembre 2002
    Messaggi:
    3.207
    "Mi Piace" ricevuti:
    1.227

    3 Agosto 2021

    Come per qualsiasi altra band, per me, cose così non sono assolutamente da fare (a meno di non cambiare nome o di motivi extramusicali seri). Su casi misti tipo ad esempio Gamma Ray e Manilla Road, dove Hansen e Shelton sono primariamente dei chitarristi che si adattano a cantare, è un conto e se ne può parlare. In casi dove il cantante è di ruolo ed è il leader e frontman indiscusso preferisco tenermi quello che passa il convento, quindi meglio un David o un Chris Boltendahl odierno che cantano come canta piuttosto che relegarli in secondo piano con paglicciate da cover band alla Whitesnake. Anche perchè poi non si tratta neanche più di band all'apice della carriera da cui uno si aspetta chissà cosa, la vedo molto più dignitosa non snaturarle se le si vuole proprio tenere in piedi forzatamente.
     

Condividi questa Pagina