1. Il regolamento del Forum è stato ripristinato e aggiornato, lo puoi trovare in ogni momento in basso a destra cliccando su "Termini e Condizioni d'uso del sito". Ti preghiamo di leggerlo e di rispettarlo per mantenere il forum un luogo piacevole ed accogliente per tutti. Grazie!
    Chiudi

Politica italiana

Discussione in 'Attualità e Cultura' iniziata da Daniele "dani66" D'Adamo, 3 Novembre 2008.

Status Discussione:
Chiusa ad ulteriori risposte.
  1. Zerotolerance70

    Zerotolerance70
    Expand Collapse
    Higher. Further. Faster.

    Registrato:
    6 Settembre 2008
    Messaggi:
    13.446
    "Mi Piace" ricevuti:
    7.370

    2 Luglio 2009

    Non è benessere, ma non è nemmeno il quadro apocalittico che qualcuno ha interesse a vendere all'opinione pubblica. La mia frase "la crisi non esiste" pensavo che foste in grado di comprenderla nel suo senso reale: eppure era ed è chiaro nel contesto in cui la uso. Voglio dire che ci comportiamo come se la crisi (che comunque non è così grave come vorrebbero farci credere) non ci fosse, continuiamo a voler mantenere un tenore di vita altissimo e pretendiamo che il governo ce lo garantisca. la gente che si indebita per andare in vacanza non l'ho inventata io. Ragazzi di vent'anni che spendono tutti i loro risparmi per acquistare i biglietti del tour di Michael Jackson (RIP), o che dichiarano l'intenzione di volare negli USA per assistere al suo funerale, non li ho inventati io. E non mi tirate fuori che questi sono casi limite, perchè allora vi rispondo che l'Italia è piena di casi limite, ciascuno nel suo piccolo. sarebbe interessante fare un bel sondaggio, e vedere in che percentuale la gente ha cambiato abitudini di spesa negli ultimi due anni rispetto a prima.
    Mi dite che parlo sempre del cellulare: e ti credo! ma avete fatto i conti di quanto si spende mediamente al mese fra bollette e ricariche? Quando l'ho saputo, sono rimasto sbalordito: la spesa media a famiglia supera i 200 euro mensili. La media. Visto che c'è gente, come me, ad esempio, che spende poco più di 10 euro al mese, c'è anche chi spende ben oltre i 200. Vi sembra una spesa da poco, che va ad incidere sul bilancio di una famiglia? Per me è un macigno insostenibile e ingiustificabile. Che però continuiamo a sobbarcarci. tanto la crisi è colpa del governo, è lui che non fa nulla per porvi rimedio. Eh, sì, certo, è proprio così.
     
  2. Guest_001

    Guest_001
    Expand Collapse
    Banned
    BANNATO

    Registrato:
    26 Febbraio 2008
    Messaggi:
    2.713
    "Mi Piace" ricevuti:
    0

    2 Luglio 2009

    mah guarda posso essere sincera e papale papale?

    io penso che la crisi sia stata, diciamo così, per 1/3 fisiologica e 2/3 indotta da regole di mercato e di finanza assolutamente sbagliate e sballate.

    un ex-operatore di Wall Street ha riassunto bene la situazione: eravamo talmente ebbri che eravamo giunti a giocare solo sui soldi altrui.


    detto questo, quello che spero succederà dopo questa crisi:

    1) riduzione drastica dell'inutilissima filiera che aggrava i costi e non dà nulla.

    2) puntare seriamente sull'economia verde.

    3) piantarla di dire ad un giovane di 28 che deve fare la gavetta se poi a 35 è considerato vecchio per il mercato del lavoro.

    4) valorizzazione per le capacità reali delle persone (io che so 4 lingue estere e ci metto poco ad imparare sul computer a 25 anni e mezzo non posso continuare a fare la magazziniera vita natural durante).

    5) piantarla di chiedere sempre 3/4 anni di esperienza minima nel settore a chi si vuole assumere. L'esperienza la si fa sul campo, e se un'azienda vuol crescere deve cominciare a ficcarsi nella zucchetta il concetto che cresce solo se e quando i suoi dipendenti crescono con lei. Amen.

    6) spostamento dell'occupazione da primario e secondario, a terziario, servizi e tecnologia (non è possibile che in Inghilterra lavori nell'agricoltura il 2% della popolazione e qua in Italia siamo ancora al 12).
     
    #6662
    Ultima modifica: 2 Luglio 2009
  3. HeadlessChild

    HeadlessChild
    Expand Collapse
    New Member

    Registrato:
    20 Gennaio 2003
    Messaggi:
    5.565
    "Mi Piace" ricevuti:
    11

    2 Luglio 2009

    A parte che quella di Tremonti che ha previsto la crisi è una balla colossale. Le crisi si predicono prima, non si dice dopo di averle previste.
    Infine, qui non si parlava di grandi proiezioni, ma di dati numerici rilevati. Ribadisco: + 356% di cassa integrazione rispetto al 2008 (a marzo erano 560 mila unità), + 220 mila disoccupati (quasi 2 mln totali), pil 2009 stimato -5% (ma se vuoi ho già riportato dati di cali di PIL attuale), e la lotta all'evasione fiscale rallenta. Questi giusto per parlare di dati sottomano. Ripeto poi, non ci sono solo gli articoli ma anche le fonti.. guarda i numerini a fondo pagina.

    Verrebbe da chiedersi, se non credi dati e negli economisti, come mai all'evenienza anche tu vai a riportare dati, senza tra l'altro citare le fonti e rimediando a quanto risulta non proprio dei figuroni.

    Ma ancor più verrebbe da chiedersi come speri di poter parlare di economia senza far riferimento a dei dati. Cioè, stringi stringi, di che cosa stiamo perlando? Di impressioni soggettive?
    E ancora mi chiedo, visto che è partito tutto da li, se Tremonti anziché fare finta di essere stato sostanzialmente l'unico economista al mondo a prevedere la crisi così come si è formata non avrebbe anche il compito di affrontarla degnamente?

    Da domanda nasce domanda: mente Berlusconi quando dice che non c'è la crisi o mente Tremonti quando dice che c'è?


    E rincaro: tu hai fatto riferimento a due aziende della tua zona che davi per spacciate. Per la prima potresti chiederti come mai è successo proprio ora. Per la seconda se il problema è la delocalizzazione in Romania e Tremonti aveva previsto ecc... perché Berlusconi seppur non si pubblicizza molto è a favore dell'ingresso della Turchia in europa?
     
    #6663
    Ultima modifica: 2 Luglio 2009
  4. raffomaster

    raffomaster
    Expand Collapse
    Banned
    BANNATO

    Registrato:
    3 Febbraio 2007
    Messaggi:
    15.406
    "Mi Piace" ricevuti:
    1

    2 Luglio 2009

  5. raffomaster

    raffomaster
    Expand Collapse
    Banned
    BANNATO

    Registrato:
    3 Febbraio 2007
    Messaggi:
    15.406
    "Mi Piace" ricevuti:
    1

    2 Luglio 2009

    Da applausi, Headless. Come sempre :headbang:
    Però sei un simpatico comunista dai, come me, nonostante nessuno dei due lo fosse neanche sull'unghia del mignolino del piede :D
     
  6. spitfire

    spitfire
    Expand Collapse
    Banned
    BANNATO

    Registrato:
    14 Aprile 2009
    Messaggi:
    9.025
    "Mi Piace" ricevuti:
    945

    2 Luglio 2009

    Head,Raffo,siete i miei idoli incontrastati :happy:
     
  7. raffomaster

    raffomaster
    Expand Collapse
    Banned
    BANNATO

    Registrato:
    3 Febbraio 2007
    Messaggi:
    15.406
    "Mi Piace" ricevuti:
    1

    2 Luglio 2009

    Grazie grazie :happy: Dovere :happy::rotfl:
     
  8. Oscuro

    Oscuro
    Expand Collapse
    Guest

    2 Luglio 2009

  9. dreamtheater84

    dreamtheater84
    Expand Collapse
    Satur9, LA PATENTEEE

    Registrato:
    2 Dicembre 2005
    Messaggi:
    15.781
    "Mi Piace" ricevuti:
    1.432

    2 Luglio 2009

  10. Oscuro

    Oscuro
    Expand Collapse
    Guest

    2 Luglio 2009

    vorresti dirmi che non è colpa della magistratura ad orologeria?? :sgrat:


    :sadic: :sadic:
     
  11. nosferatu666

    nosferatu666
    Expand Collapse
    Giuda Ballerino!

    Registrato:
    28 Settembre 2007
    Messaggi:
    9.259
    "Mi Piace" ricevuti:
    19

    2 Luglio 2009

  12. dreamtheater84

    dreamtheater84
    Expand Collapse
    Satur9, LA PATENTEEE

    Registrato:
    2 Dicembre 2005
    Messaggi:
    15.781
    "Mi Piace" ricevuti:
    1.432
  13. HeadlessChild

    HeadlessChild
    Expand Collapse
    New Member

    Registrato:
    20 Gennaio 2003
    Messaggi:
    5.565
    "Mi Piace" ricevuti:
    11

    14 Luglio 2009

    Copio una serie di commenti sul tema; preciso che, tranne quello della Serracchiani, sono tutti di ragazzi normalissimi (alcuni miei), non dalla "nomenklatura".

    Requisiti per candidarsi alla segreteria del PD:
    - Raccogliere 1500 firme, e questo avrebbe potuto farlo.

    - Essere GIA' candidati al momento in cui si delibera il giorno delle
    primarie. GRILLO AVREBBE DOVUTO ISCRIVERSI ENTRO IL 26 GIUGNO. Non è
    candidabile

    - L'iscrizione ad un partito non è un gesto automatico. Un partito può
    respingere l'iscrizione di chi non ne condivide il progetto. Prima di dire che il PD
    non è democratico, guardiamo alle regole per l'iscrizione IDV (oltre a
    ricordarci che l'IDV non fa primarie nemmeno tra gli iscritti):
    Art. 4. Le adesioni per essere valide devono essere previamente accettate
    dagli organi statutari del
    partito.
    Art. 9 La qualità di aderente si perde per dimissioni, mancato rinnovo
    dell'adesione ed ESPULSIONE e può essere sospesa. Tali sanzioni
    possono essere irrogate ogni qualvolta si ravvisano FATTI O
    COMPORTAMENTI CONTRASTANTI CON LE FINALITA' DEL PARTITO.
    ...le liste civiche di Grillo in concorrenza alle coalizioni di
    centrosinistra, il fatto che il suo stesso atto di candidatura sia una
    raccolta di insulti al partito, possono bastare come elementi per negare
    una tessera? Io direi di si.

    - La candidatura non è automatica. Il regolamento PD prevede che le
    candidature passino al vaglio di una COMMISSIONE DI GARANZIA. Il cui ruolo
    è appunto impedire candidature di gente che con il partito non ha nulla a
    che fare, perché se si guarda alla lettera delle regole a questo punto
    può candidarsi anche Emilio Fede, 2000 firme papi glie le troverebbe di
    sicuro e alle primarie spopolerebbe tra chi in realtà è di centrodestra
    .


    C'è talmente tanta ipocrisia (anche da parte di Di Pietro e Travaglio) in
    questo presunto "scandalo" che, oltre a convincermi per l'ennesima volta
    che siamo un paese in via di sviluppo, mi ritornano alla mente vcchie
    convinzioni sull'IDV. Forse ho pagato l'iscrizione ad un partito populista.
    Forse è solo il meno-peggio e nulla più.

    Che schifo.


    ---------------------------------------------------------------------------

    Io credo che il partito appartenga ai suoi iscritti (o al limite ai suoi simpatizzanti, se vogliamo fare le primarie) che scelgono tra LORO chi LORO pensano sia pi... Visualizza altroù adatto a guidarli. Non è X-Factor nè un concorso di bellezza, cazzo! Non puoi arrivare e candidarti così, per vedere l'effetto che fa. Così in primo luogo si umilia il senso di appartenenza e la partecipazione dei veri militanti, che fino a prova contraria sono la parte onesta e sana del partito, a differenza della "bad company" dei dirigenti.
    Il legame più stretto di Grillo con il PD (e prima con i DS) è stato quello di fare paccate di soldi con il suo tour alle feste dell'Unità. Questo diventava ricco e famoso mentre c'erano migliaia di veri militanti che si facevano il culo gratuitamente servendo da bere e mangiare ai suoi clienti, e ora se ne esce dicendo di voler diventare il loro capo. Non so voi, ma a me ricorda precisamente l'ascesa di Berlusconi.


    --------------------------------------------------------------------------

    Ieri Grillo ha annunciato la sua candidatura.. ed è subito partito il teatrino della rete (a cui anche Di Pietro e Travaglio han voluto prestare il loro "contributo"). L'aria che tira è: "Finalmente il Salvatore si candida... se il PD non lo accetta è perché è la solita casta di corrotti, devono andare a casa tutti".

    Ora, per quanto mi riguarda, Grillo del Salvatore non ha proprio nulla e una competizione elettorale Berlusconi v.s. Grillo la considererei la prova definitiva del fatto che siamo un paese più sudamericano che europeo, in perenne oscillazione tra capitalismo predatorio e caudillismo demagogico e populista.

    Certo, mi si possono fare 6000 obiezioni, si possono avanzare diversi dubbi su Prodi e Veltroni. Forse loro sono "capitalismo predatorio". Ma questo al massimo dimostrerebbe che ho ragione e che siamo un paese in via di sviluppo, non che Grillo sarebbe un buon premier espressione di un' "intelligenza condivisa".

    Comunque, non intendo dilungarmi nel merito della questione, rimando ad un vecchio commento di Luttazzi (micromega - micromega-online Il cosa e il come - http://temi.repubblica.it/micromega-online/il-cosa-e-il-come/?h=1 )Vorrei più che altro, con una calma che non mi è consueta spiegare perché secondo me - a prescindere da qualunque considerazione sulla sua persona - il fatto che Grillo si candidi NEL PD è da parte sua un gesto inqualificabile e non deve assolutamente essere accettato.

    - Tanto per cominciare, non sa leggere (e non è la prima volta che lo dimostra). Afferma di essere perfettamente candidabile, di esserne sicuro, di essersi letto tutto. In realtà l'art 9 comma 3 dello statuto PD prevede che a candidarsi per la segreteria possa essere solo gente che era già iscritta al partito quando la data delle primarie è stata fissata ( Statuto del Partito Democratico - PartitoDemocratico.it ).
    Ovviamente i dirigenti PD essendo ridicoli non conoscono il loro stesso statuto, quindi non sono riusciti per ora a tirar fuori quest'argomento.. Grillo però è almeno altrettanto ridicolo. Comunque sia, come al solito, quando la cosa verrà fuori farà la vittima, dirà che si è tirato fuori il cavillo ecc...

    - Nella loro inettutidine però la dirigenza PD ha tirato fuori motivi ben migliori per non candidare Grillo. Ai quali vorrei aggiungere alcune precisazioni: Grillo NON E' di CENTROSINISTRA.
    Su lavoro e ambiente è vicino alla sinistra detta "radicale", è vicino all'IDV sulla giustizia, in tema di politica economica e monetaria è su posizioni deliranti vicine alla DESTRA SOCIALE, e poi c'ha quelle convinzioni tutte sue che la tecnologia stia salvando il mondo, che certo non servono a connotarlo come uomo vicino al PD.

    Che non sia vicino al PD d'altronde è chiaro anche per altri motivi... come ricorda il PD in un articolo (per la verità ridicolo) sul proprio sito, "basta scrivere su Google “Beppe Grillo attacca il PD” per trovare 85.000 risultati". Il suo stesso atto di candidatura è una raccolta di insulti verso il partito. Non ha alcuna intenzione di entrare NEL partito. L'ha detto lui stesso, che vuole fare come con l'Alitaria: buttare via il "bad pd" e tenere il "good PD".
    Ora, ammesso anche che diventasse segretario, almeno un 40% del partito verosimilmente sarebbe formato da ALTRI, da gente che lui disprezza in toto e con cui non condivide nulla. L'Italia non ha un sistema presidenziale all'americana in cui delle primarie possono stabilire "chi comanda" a prescindere dal partito. Come sarebbe possibile una convivenza? Già ora il PD sta in piedi per grazia di Dio... figurarci con Grillo e Franceschini fianco a fianco... sarebbe la morte del partito. Certo... qualcuno ne godrebbe, ma la dirigenza ha tutti i motivi per mandare a cagare chi ha progetti del genere, altro che lasciar candidare....

    Fassino afferma che non gli si può dare la tessera, e viene riempito di insulti nella rete, e sbeffeggiato anche da Travaglio e Di Pietro. Non commento personalmente, riporto invece un dialogo avvenuto nel blog di Travaglio tra due utenti, dove X è un fan di Grillo, Y probabilmente è un iscritto PD:

    X: Non cari dirigenti e fanatici del PDmenoelle,
    sappiamo benissimo il vostro gioco:
    appena la dirigenza del PD si ricorderà dell'articolo 9, comma 3, dello Statuto del partito, che vieta la CANDIDATURA a chi non risulta iscritto il giorno della convocazione delle elezioni primarie (cioè il 26 giugno), Grillo finirà per essere LEGALMENTE NON-CANDIDABILE e ci ritroveremo con Beppe Grillo membro del PD, non candidabile, e tanti sostenitori iscritti come lui nella scia dell'annuncio che avranno regalato 15 euro a testa al solito PD.
    Non è un caso se il PD finora non ha tirato fuori questa questione. Starà aspettando di imbarcare più quote di iscrizione possibili...
    Ripensateci,
    avete un'ottima occasione per uscire di scena fra gli applausi, non disperdetela.
    la prossima volta potrebbe non essere così conciliante.


    Y: E' vero. Legalmente non candidabile. Per la spesa inutile dei 15 euro, questo succede per chi si iscrive ad un partito non condividendone nulla ma semplicemente trainato dal capopopolo di turno. Se vi è una persona allora si altrimenti, soldi buttati. Invece chi vota Pd spenderebbe anche 5 volte quella somma per cacciar via alcuni dirigenti. Voi dietro un capo bastone, fregandovene del partito, altri dietro le idee fregandosene dei rappresentanti e criticandoli ogni qual volta ce ne sia motivo.


    Per quanto mi riguarda la risposta di "Y" mette la parola FINE alla questione. La candidatura di Grillo potrebbe fare solo MALE al partito, perché lui ed i suoi fan non hanno alcuna intenzione di lavorare per l'associazione PD, per la quale provano solo disprezzo, ma solo per portare le LORO istanze nel PD. A questo punto perché non far candidare anche Bertinotti o qualche intellettualoide neofascista?


    Le accuse sono sempre le stesse "il PD fa schifo, son ladri, Grillo è meglio", ecc... non si reggono.
    Se il PD fa schifo che lo si lasci morire, o si lasci che chi crede nel progetto provi a migliorarlo. Chi ha ALTRE idee vada con ALTRI partito. PUNTO.


    L'ultimo appunto che vorrei fare, e lo dico da tesserato IDV, è che, piaccia o meno, se il PD affonda e non si formano partiti alternativi abbastanza credibili (impossibile in 4 anni), affonda la sinistra tutta... e le prossime elezioni le vince Berlusconi.
    Personalmente non credo che Grillo abbia alcuna speranza di vincere il congresso e diventare segretario... ma quello che il PD deve evitare (e siccome son cazzoni gli sta giàriuscendo difficile con 3 candidati.. figurarsi con un quarto che con il partito non c'entra una mazza) è di passare i prossimi 4 mesi perso tra guerre interne che ne sputtanino definitivamente l'immagine.
    Una cosa è il compito, sacrosanto, di dire le cose come stanno (ovvero, tra le varie, che D'Alema dovrebbe andare a casa... e con lui tanti altri...), per dovere di cronaca e perché forse porti ad un miglioramento, altra cosa è procedere allo sputtanamento senza appello per finalità terze (ad esempio incassare voti facili, nel caso di Di Pietro... oppure vincere le primarie, nel caso dei 3/4 candidati alla segreteria) di quello che, vuoi o non vuoi, è in larga parte tutto quello che ci resta contro Berlusconi.

    Oggi Grillo ha fatto, semplicemente, una fesseria. Domani, userà questa fesseria come ennesimo, ipocrita in questo caso, strumento di attacco al PD. Nessuno da tutto questo trarrà giovamento, sotto nessun profilo. Tranne lui in termini d'immagine, ovviamente...
    E, oltre ai suoi fan, è triste notare che anche i suoi "amici-commeghi" lo supportano. Guai se "il fronte" si rompesse... tra i vari tipi di onestà, ricordo, esiste anche quella intellettuale.


    ---------------------------------------------------------------

    Caro Beppe,
    tu sai che lo statuto del Partito Democratico non ti permette di candidarti. Io mi permetto solo di dirti che quando si entra in un partito, “prendere la tessera” significa condividere ideologie, valori, storie, emozioni di quel partito, amarne il simbolo, la bandiera e il progetto. Tu sei pronto a farlo? (Debora Serracchiani)

    --------------------------------------------------------------------------------------

    Non è difficile cogliere la differenza tra chi dice peste e corna del partito e intanto però per il partito LAVORA (come la Serracchiani e Marino), o almeno partecipa a qualche riunione e ne condivide in linea di massima il progetto, e chi invece del partito dice peste e corna e, alternativamente
    - Invita a non votarlo
    - Invita a votare altri
    - Organizza liste civiche nemmeno alleate al PD

    Non si può attraverso le primarie pretendere di diventare capo di gente che si è sempre insultata. Persino la Serracchiani inizialmente senza aver fatto nulla s'era presa le "cazziate" di Grillo.. poi ha risposto mostrando simpatia ed imporovvisamente per lui è diventata "'l'unica seria" del partito. Persino Marino siccome non si è sbracciato nel "sostegno" alla candidatura di Grillo è stato appena dipinto come un venduto, con il solito patetico, populista, ridicolo schema "chi è con me è una brava persona, gli altri sono venduti".. gioco al quale il nostro Di Pietro per l'ennesima volta si è prestato.
    I partiti sono di chi ci CREDE. Il concetto è talmente ovvio... Il problema è il "non voler vedere". Alla fine lo schema di ragionamento è semplice: "io disprezzo il PD, stimo Grillo, quindi vorrei che Grillo grillizzasse il PD". Bene. E a me piacerebbe Bertinotti a capo del PDL.
    Ma questo è un modo di ragionare?



    Aggiungo che il programma di Grillo lo trovo ridicolo, privo di qualunque senso della priorità; totalmente stonato per un partito a vocazione maggioritaria.
     
    #6673
    Ultima modifica: 14 Luglio 2009
  14. Sixx77

    Sixx77
    Expand Collapse
    Man Must Explore...

    Registrato:
    8 Novembre 2004
    Messaggi:
    12.525
    "Mi Piace" ricevuti:
    467

    14 Luglio 2009

    Per un motivo o per l'altro onore al PD e a chi ha deciso di non prestarsi(rinunciando ad una buona fetta di elettorato) a fare da veicolo alle pagliacciate di grillo...

    Figure come lui sono tutto menchè utili e tutto meno che "democratiche".
     
  15. Faber de Andrè

    Faber de Andrè
    Expand Collapse
    Io ti denuncio

    Registrato:
    24 Marzo 2006
    Messaggi:
    4.061
    "Mi Piace" ricevuti:
    413

    14 Luglio 2009

    ma se ha tanta voglia di candidarsi, perché non fonda un suo partito e corre da solo?
     
Status Discussione:
Chiusa ad ulteriori risposte.

Condividi questa Pagina