1. Il regolamento del Forum è stato ripristinato e aggiornato, lo puoi trovare in ogni momento in basso a destra cliccando su "Termini e Condizioni d'uso del sito". Ti preghiamo di leggerlo e di rispettarlo per mantenere il forum un luogo piacevole ed accogliente per tutti. Grazie!
    Chiudi

PhenomeRock - Phenomenon (Fontaneto D'Agogna - NO) 8/9/10 Luglio 2022

Discussione in 'Concerti e Meeting' iniziata da metalhead since 1970, 21 Febbraio 2022.

  1. Pineapplespaghetti

    Pineapplespaghetti
    Expand Collapse
    Member

    Registrato:
    25 Maggio 2021
    Messaggi:
    40
    "Mi Piace" ricevuti:
    12

    14 Giugno 2022

    La mia impressione è che la comunità metal italiana sia ormai numericamente troppo insignificante perchè questo tipo di concerti abbia ancora un mercato. E che l' 80% di quelli che vanno a vedere i BIG (Iron, Metallica, Guns...) sia un pubblico generalista che in realtà la scena metal (e derivazioni) non la conosce proprio, a parte appunto i succitati big.
     
  2. ReignInBlood_1986

    ReignInBlood_1986
    Expand Collapse
    ¯\_(ツ)_/¯

    Registrato:
    12 Febbraio 2009
    Messaggi:
    68.560
    "Mi Piace" ricevuti:
    45.826

    14 Giugno 2022

    È abbastanza evidente che sia così, ma non da oggi

    Tolti i gruppi più famosi, quelli un pochino più di nicchia (rispetto ai soliti Metallica / Iron maiden) qua in Italia facevano buoni numeri mentre in Germania facevano quattro date col tutto esaurito

    È evidente che in Italia la musica/cultura metal non abbia un sèguito simile a quello che ha in altri Paesi, e a questo bisogna aggiungere una cosa: in Italia abbiamo fatto le cose quasi sempre male, in modo raffazzonato, perché ci sono un malaffare incredibile e una approssimazione ormai cronica, quindi un evento come un festival, che può interessare ad appassionati di musica & campeggio al di là dei singoli nomi in scaletta, giustamente veniva e viene snobbato, perché organizzato malissimo, in favore di quelli esteri

    Secondo me quando gli stranieri venivano al Gods of metal si tappavano il naso

    Sèguito bassissimo + qualsiasi cosa organizzata male
     
  3. Kaine

    Kaine
    Expand Collapse
    Well-Known Member

    Registrato:
    12 Dicembre 2002
    Messaggi:
    3.431
    "Mi Piace" ricevuti:
    1.336

    14 Giugno 2022

    Una cosa che mi chiedevo del Phenomenonrock (così come ad ogni festival nostrano ed a maggior ragione per il Phenomenonrock che sarebbe stato al semichiuso) è se avrebbero consentito di uscire, memore della deformazione storica derivata dal Gods dove non davano braccialetti per obbligarti a consumare dentro.
    Uno và ad un concerto all'estero e a queste cose neanche ci pensa.
     
  4. Wakka

    Wakka
    Expand Collapse
    Nobody's Hero

    Registrato:
    22 Novembre 2007
    Messaggi:
    13.355
    "Mi Piace" ricevuti:
    2.118

    14 Giugno 2022

    All'estero non c'è la siae, qua da noi la legge (fatta da loro) è 1 biglietto = 1 ingresso, se esci va rifatto. Il braccialetto non ne parliamo, è una spesa (irrisoria) per l'organizzazione del concerto ma non vuole comunque farla, alla prima edizione del Rock the castle il primo giorno visto che c'era poca gente lo diedero, il secondo no per vendere la loro birra e mentivano pure sul fatto che li avessero (scatoloni in bella vista all'ingresso e testimonianze di chi c'era il giorno prima e le stesse foto su facebook li sgamavano, ma tant'è). Ma succede così pure in tantissime fiere di non poter rientrare, a volte ti ritirano pure il biglietto intonso e lo riportano subito in cassa per rivenderlo nuovamente per dichiarare meno ingressi e pagare meno tasse o robe simili.
     
  5. Tarotman

    Tarotman
    Expand Collapse
    Well-Known Member

    Registrato:
    20 Aprile 2003
    Messaggi:
    2.102
    "Mi Piace" ricevuti:
    459

    14 Giugno 2022

    Mi sembra che stia tornando la consueta sindrome da accerchiamento del metallaro. Di eventi di nicchia é pieno lo stivale, se ne fanno a iosa con i mezzi e i fondi a disposizione.
    Secondo me c'è un misto di approssimazione misto a voler fare le cose in grande: non basta essere appassionati di musica per farsi un festival in casa, occorre conoscere la macchina burocratica, leggi, regolamenti comunali, SIAE e non ultimo il mercato: non ci si improvvisa promoter sull'onda della passione, come se quest'ultima fosse un lasciapassare per tutto.
    Nel mio comune nel Nord Italia si organizzano rassegne musicali, teatrali, eventi sportivi e letterari, non necessariamente patrocinati dalla politica (ecco, quello aiuterebbe...), tutto in regola e per lo più a regola d'arte. Logico che si tratta di cose a dimensione comunale o cmq del circondario, ambire a qualcosa di più grande vuol dire fare il salto di qualità in termini di soldi da investire e chissà cos'altro.
     
  6. Vittorio

    Vittorio
    Expand Collapse
    Poi vediamo.
    Membro dello Staff Moderatore

    Registrato:
    15 Marzo 2006
    Messaggi:
    37.618
    "Mi Piace" ricevuti:
    23.446

    14 Giugno 2022

    Quanta approssimazione…

    Vediamo quanti ne saltano fino a fine estate.
     
  7. LucaGiulio

    LucaGiulio
    Expand Collapse
    Well-Known Member

    Registrato:
    4 Agosto 2018
    Messaggi:
    2.087
    "Mi Piace" ricevuti:
    2.204

    15 Giugno 2022

    Io avevo già cancellato mentalmente l'evento dopo la rinuncia dei Cirith Ungol.

    Fa tristezza che ogni anno finisca così, questi piccoli (ma interessanti) festival sempre cancellati all'ultimo, che rivelano davvero poca serietà nel fare le cose, ed è un peccato, perché io (immagino sono tra i pochi) preferisco decisamente questo formato ai mega-festival che tanto vanno in Europa (ai tempi mi sono fatto anche io un paio di Wacken, oggi nemmeno sotto tortura...).

    Speriamo nel Luppolo.
     
  8. Vittorio

    Vittorio
    Expand Collapse
    Poi vediamo.
    Membro dello Staff Moderatore

    Registrato:
    15 Marzo 2006
    Messaggi:
    37.618
    "Mi Piace" ricevuti:
    23.446

    15 Giugno 2022

    Del Luppolo mi fido abbastanza anche se probabilmente sarò via in ferie.

    Tengo d'occhio il Cernunnos, fuori di polemiche varie......
     
    A LucaGiulio e giova piace questo messaggio.
  9. LucaGiulio

    LucaGiulio
    Expand Collapse
    Well-Known Member

    Registrato:
    4 Agosto 2018
    Messaggi:
    2.087
    "Mi Piace" ricevuti:
    2.204

    15 Giugno 2022

    Per quello sarò in ferie io (in Romania, dove vedrò l'Artmania festival), peccato perché il bill è molto allettante....Saturnus :seghe:
     
  10. sciacallo010

    sciacallo010
    Expand Collapse
    MungoPolipiPerSoldi
    Membro dello Staff Webmaster

    Registrato:
    4 Maggio 2009
    Messaggi:
    21.586
    "Mi Piace" ricevuti:
    15.448

    15 Giugno 2022

    Ormai sempre più quando vedo messaggi di cancellazione che dicono che "nonostante la nostra grande passione siamo stati costretti a cancellare" penso alla passione come ad un malus, più che ad una cosa positiva e sensata da nominare in un messaggio di scuse.
    Professionisti appassionati portano un valore aggiunto al loro lavoro, ma appassionati senza professionalità finiranno immancabilmente in situazioni del genere.

    Forse nel Metal il discorso è pure amplificato, e tra odio verso chi "si vende" e apprezzamento verso chi è rimasto onesto ma squattrinato, qualcuno penserà che basta la passione per poter organizzare cose più grandi delle proprie capacità, solo per poi scoprire che locali, tecnici e band vanno pagate, i contratti vanno rispettati, i biglietti vanno venduti e non basta la passione per essere in grado di mettere su un evento gestito bene a 360 gradi.

    Poi non parlo neanche necessariamente di questo evento o promoter specifico, ma spesso si vede gente che pensa di poter organizzare tour internazionali dall'oggi al domani, per poi finire gambe all'aria...
     
    A LucaGiulio e Vittorio piace questo messaggio.
  11. Vittorio

    Vittorio
    Expand Collapse
    Poi vediamo.
    Membro dello Staff Moderatore

    Registrato:
    15 Marzo 2006
    Messaggi:
    37.618
    "Mi Piace" ricevuti:
    23.446

    15 Giugno 2022

    Bisogna cominciare dal piccolo e crescere progressivamente anno dopo anno, cercando di instaurare routine organizzative (con locali, amministrazioni comunali, fornitori, etc) in modo da limitare le brutte sorprese.
     
    A Kaine piace questo elemento.
  12. LucaGiulio

    LucaGiulio
    Expand Collapse
    Well-Known Member

    Registrato:
    4 Agosto 2018
    Messaggi:
    2.087
    "Mi Piace" ricevuti:
    2.204

    15 Giugno 2022

    Tutto condivisibile.

    A me i piccoli festival sembrano interessanti soprattutto perché li trovo più a misura d'uomo (almeno ora, che ho 37 anni e poca voglia di folle oceaniche), e anche perché valorizzano band medio-piccole che altrimenti non suonerebbero mai come headliner (nei grandi festival sono sempre quelli a chiudere le serate).

    Ovvio che un conto è l'idea, un conto la realtà, eppure ci sono stati esempi (penso al Tradate, gli Evolution che furono MERAVIGLIOSI, lo stesso Luppolo), anche se purtroppo manca sempre la continuità.
     
  13. Wakka

    Wakka
    Expand Collapse
    Nobody's Hero

    Registrato:
    22 Novembre 2007
    Messaggi:
    13.355
    "Mi Piace" ricevuti:
    2.118

    15 Giugno 2022

    Sponsorizzato da Vertigo, metalitalia e ticketone, patrocinio del comune, investitori che ci hanno lasciato cifre a 3 o 4 zeri, direi che si è in due categorie diverse. Il luppolo avrebbe chiuso dopo la prima edizione se non avesse avuto tutto questi supporti, ma pure la seconda non è che fosse andata meglio come vendite e anzi forse andò peggio.
     
  14. PaulThrash

    PaulThrash
    Expand Collapse
    Roundabout

    Registrato:
    11 Dicembre 2006
    Messaggi:
    3.670
    "Mi Piace" ricevuti:
    1.966

    15 Giugno 2022

    Il Tradate Iron Fest è sì stato bello, ma non finì per nulla bene, con band non pagate e debiti a profusione da parte dell'organizzatore, certamente appassionato, ma con una gestione quantomeno "leggera" del lato economico. Non sai quanti ragazzi (ormai neanche più tanto giovani chiaramente) che nel corso degli anni mi hanno detto, alcuni ridendo, altri meno, che avevano contribuito con delle cifre al festival che dovevano tornare nelle loro tasche e non hanno mai più rivisto...
     
  15. sciacallo010

    sciacallo010
    Expand Collapse
    MungoPolipiPerSoldi
    Membro dello Staff Webmaster

    Registrato:
    4 Maggio 2009
    Messaggi:
    21.586
    "Mi Piace" ricevuti:
    15.448

    15 Giugno 2022

    Che poi è praticamente l'unico modo di fare un festival fatto bene e con possibilità di crescita e di durata nel tempo.
    Se guardate un colosso come Wacken, per i primi due anni durava un paio di giorni e aveva in tutto tipo 6-7 gruppi locali o poco più, nel 1992 colpo di scena con i Saxon (ma sotto comunque non troppi gruppi), nel '93 Doro e Fates Warning headliner ma dimensione ancora ridotta.
    Solo nel 1998 ha raggiunto una dimensione simile a quella che conosciamo noi, ed erano alla nona edizione!

    Qua pure i festival che durano più di un anno spesso hanno cambiato location, che già quello fa tantissimo! Non puoi creare un Evento, nel senso più totale della parola, se un anno sei qui e l'anno prossimo magari sei 200km più in là, perché lo spettatore (soprattutto quello internazionale che non conosce la lingua, il luogo e la logistica locale) vuole e necessità continuità.

    A tutti i festival europei c'è chi compra il biglietto al buio un anno prima perché sa che troverà:
    - la stessa location che conosce già e sa come raggiungere
    - un'organizzazione di livello che non farà brutte sorprese
    - magari amici e conoscenti che si ritrovano lì ogni anno
    - band di qualità
    e via dicendo, mentre per come sono stati fatti eventi del genere in Italia finora non penso che nessuno darebbe mai un centesimo al buio.
     
    A Vittorio piace questo elemento.

Condividi questa Pagina