1. Il regolamento del Forum è stato ripristinato e aggiornato, lo puoi trovare in ogni momento in basso a destra cliccando su "Termini e Condizioni d'uso del sito". Ti preghiamo di leggerlo e di rispettarlo per mantenere il forum un luogo piacevole ed accogliente per tutti. Grazie!
    Chiudi

L'altra faccia della storia!NO POLITICA,solo documenti.

Discussione in 'Chiacchiere' iniziata da Rolf_De_Mayo, 14 Febbraio 2006.

  1. Blackwings

    Blackwings
    Expand Collapse
    Member

    Registrato:
    17 Luglio 2005
    Messaggi:
    623
    "Mi Piace" ricevuti:
    0

    15 Febbraio 2006

    Beh è un passaggio curioso che ho letto e riportato più per sdrammatizzare la situazione! Non ritengo importante inserire il link in questione tanto è discutibile.. considerando che la maggior parte è prevenuta su questo argomento..
    Ho letto parecchie cose che condivido da parte di molte persone nei post precedenti, ognuno ha le proprie ragioni!
    Non sopporto una cosa però..l'arroganza di chi vuole saperne più di te in casa tua!
    Il passato non cambia le cose, come sono successe, succedono e succederanno altre ingiustizie...il Veneto a tuttoggi è in Italia e noi siamo Italiani.. a piangere per i "nostri" morti a Nassirya e ai "nostri" morti della 173a della Ederle in Iraq!
    Indipendentemente dal passato se una comunità desiderà la propria autonomia non vedo perchè gli altri debbano negargliela(e non stò parlando solo del Veneto).. anche a me piacerebbe che il Sud Tirolo restasse "Italiano" ma se non lo vogliono non posso imporglielo, non penso di averne il diritto!
    Ho detto "comunità" perchè intendo un gruppo di persone anche di diversa etnia che vivono un una determinata zona!
     
    #46
  2. Rolf_De_Mayo

    Rolf_De_Mayo
    Expand Collapse
    Jolly Roger

    Registrato:
    2 Luglio 2002
    Messaggi:
    9.269
    "Mi Piace" ricevuti:
    190

    15 Febbraio 2006

    infatti in sud tirolo dopo lotte continue han ottenuto il titolo di "province autonome di trento e bolzano" che è gia un bel passo avanti verso la libertà.
    molto più di una regione a statuto speciale anche.
     
    #47
  3. Dargor85

    Dargor85
    Expand Collapse
    New Member

    Registrato:
    16 Dicembre 2004
    Messaggi:
    1.584
    "Mi Piace" ricevuti:
    0

    15 Febbraio 2006

    scusate ma sto topic è più politico di un gruppo di girotondini che cantano bella ciao tutti insieme, eppure è arrivato alla quarta pagina...:sgrat:Non voglio offendere nessuno, anche perchè secondo me chi scrive e fomenta questo genere di cose è già abbastanza "offeso" di suo, cmq sia, viva L'Italia, e se nn vi sta bene essere chiamati italiani fate le valige ed andatevene.
     
    #48
  4. elena0308

    elena0308
    Expand Collapse
    La Luce

    Registrato:
    16 Ottobre 2002
    Messaggi:
    5.531
    "Mi Piace" ricevuti:
    1

    15 Febbraio 2006

    quoto in toto.
    Di fatto tutta la storia è MAnipolazione :)
     
    #49
  5. valholl

    valholl
    Expand Collapse
    New Member

    Registrato:
    4 Settembre 2002
    Messaggi:
    2.625
    "Mi Piace" ricevuti:
    0

    15 Febbraio 2006

    l'unita` e` stato qualcosa che in generale chi sapeva cosa stava scegliendo ha voluto, solo che era una minoranza, gli altri appunto non sapevano (quasi) chi li governava

    alla fine, niente di diverso dal solito, se non quella volta la finzione dei plebisciti che andavano di moda per dare l'illusione che fossero davvero i popoli ad scegliere

    il problema e` stato piu` il modo in cui, una volta fatta l'italia, si son cercati per decenni di fare gli italiani con la forza, ostacolando in fondo lo sviluppo di una cultura "bassa" comune (e facendo invece sviluppare in quasi tutti le culture locali l'idea di italia come entita` sfruttante anziche' come cosa di cui far parte)
     
    #50
  6. HeadlessChild

    HeadlessChild
    Expand Collapse
    New Member

    Registrato:
    20 Gennaio 2003
    Messaggi:
    5.565
    "Mi Piace" ricevuti:
    11

    15 Febbraio 2006

    In realtà tributi e servizio militare non potevano non esserci (se non in uno stato penosamente inefficiente come il regno borbonico), mi sembra logico..
    ...il fatto è che quella piemontese in un certo senso è stata un'occupazione di territori che avevano equilibri diversi, e che ovviamente sono state stravolte dal cambiamento. E' un dato. Sicuramente le cose potevano essere fatte meglio, tuttavia l'italia è vista come sfruttatrice per il semplice motivo che quanto a benessere sociale siamo da sempre un fanalino di coda dell'europa e a qualcuno bisogna dare la colpa senza renderci conto che la colpa se non è nostra lo è almeno del vicino di casa. Così al sud si da la colpa al nord per via di comportamenti effettivamente sbagliati post-unificazione, senza tener conto del fatto che la nostra ricchezza non ce l'ha data nessuno. Al nord si da la colpa al sud xche consuma + di quanto produce (parlando di tasse), senza tener conto della sua responsabilità, e alcune regioni con una storia un po particolare vogliono direttamente l'indipendenza, o meglio, un trattamento privilegiato.. Unica eccezione sono i sardi che da quanto ne so non hanno veramente MAI voluto nessuno in casa loro..



    Ti sei risposto da solo.. l'unificazione l'ha voluta un'avanguardia intellettuale che si è trainata dietro un po di pecoroni (non che avessero idee sbagliate, nn mi pongo il problema, ma semplicemente si son lasciati tirare immezzo dalle cose senza cognizione di causa) mentre la maggior parte della popolazione non capiva nemmeno quello che stava succedendo. Mi sembra tutto regolare.. la storia è tutta così. Unica cosa simpatica del risorgimento è che a mio avviso ha veramente avuto un grande peso l'aspetto ideologico, e non è stata solo una questione di tornaconto
     
    #51
  7. cossu

    cossu
    Expand Collapse
    New Member

    Registrato:
    28 Giugno 2004
    Messaggi:
    1.273
    "Mi Piace" ricevuti:
    3

    16 Febbraio 2006

    L'intervento di Alessandro Zaccarini mi pare centrato assai (anche il parallelismo con la Germania per altro è illuminante). Alla fine, tutti avrebbero da recriminare per le ingiustizie patite a questo mondo, dal Sudafrica alla Finlandia; e non c'è uno, d'altro canto, che non abbia le mani sporche. Anche a me piacerebbe vedere un mondo in cui Sardegna, Paesi Baschi, Corsica e tanti altri potessero essere indipendenti....ma sono discorsi che non hanno più senso. L'Italia c'è, noi ci siamo, e tutti insieme balliamo.
     
    #52
  8. Rolf_De_Mayo

    Rolf_De_Mayo
    Expand Collapse
    Jolly Roger

    Registrato:
    2 Luglio 2002
    Messaggi:
    9.269
    "Mi Piace" ricevuti:
    190

    16 Febbraio 2006

    ...ok cossu: ma allora perchè lo stato continua ad avere paura della storia?nel senso: come mai non tutela il patrimonio culturale di ogni singola realtà (veneto, sardegna eccecc) visto che il patrimonio di un'italia comune non c'è(o ce n'è molto meno,visti i 150anni di storia) ?
     
    #53
  9. Filo

    Filo
    Expand Collapse
    Je suis Mirco

    Registrato:
    22 Maggio 2005
    Messaggi:
    5.407
    "Mi Piace" ricevuti:
    1.123

    16 Febbraio 2006

    prima regola: tu non devi conoscere. (cit.)
     
    #54
  10. Alessandro Zaccarini

    Alessandro Zaccarini
    Expand Collapse
    Old-Fashioned Lover Boy

    Registrato:
    6 Maggio 2004
    Messaggi:
    4.141
    "Mi Piace" ricevuti:
    240

    16 Febbraio 2006

    Mi dispiace di come molti trattino certi temi in maniera tremendamente semplicistica...

    Il discorso sui "nostri" morti è mooolto particolare e necessiterebbe di un'analisi che non penso i mod gradirebbero vedere, quindi farò. Tanto che ci siamo, però, quello era un caso dove è stata bellamente ignorata l'opinione della stragrande maggioranza del popolo italiano...

    Voglio che il paese di 13.000 abitanti dove vivo abbia di nuovo tutti i benefici che aveva sotto il Sacro Romano Impero Germanico. E sono sicuro che piacerebbe anche ai miei concittadini se sollevassi una causa del genere. Ah, anche qualche altro migliaio di comuni italiani vorrebbe dei privilegi avuti in passato e che oggi non ha più... o semplicemente dei privilegi nuovi. Cosa facciamo? Non li neghiamo a nessuno poiché non ne abbiamo diritto?


    Lo stato ha paura di un altro tipo di storia: ha paura della storia di Roberto Calvi, della P2 e compagnia bella. Ma veniamo alla tua domanda: le realtà locali. Il patrimonio culturale delle realtà locali - e la loro tutela - è per lo più in mano alle regioni, non allo stato. Certo se lo stato, come è successo poco tempo fa, taglia i fondi alle regioni e alle province, c'è poco da fare... L'Emilia-Romagna ha sempre lavorato in direzione della salvaguardia, della valorizzazione e della tutela del "folklore", e penso lo abbiano fatto tante altre regioni. Ora il discorso è: alla gente interessa veramente? Interessa l'incontro sulle nostre radici o preferisce guardarsi l'ennesimo dibattito sul rigore non dato. Temo, anzi sono sicuro, la seconda (e qui le istituzioni hanno colpa, ma non nel modo in cui dici tu).

    Il problema semmai è opposto.

    Ci sono intere fasce di popolazione (e non parlo di anziani) che non sanno esprimersi se non in dialetto e che ignorano completamente la storia nazionale (e poi vengono a galla movimenti e documenti come quello in questione nel primo post). Gente che non sa chi sia Dante o che non conosce la data dell'unificazione d'Italia. Questi sono quelli che dicono che la cultura italiana non esiste, perchè non vedono al di là della siepe che delimita il loro orticello.

    La cultura italiana esiste eccome, soprattutto quella che viene definita "cultura alta". Musica, teatro, arte visiva, architettura, letteratura... per arrivare fino ai giorni nostri. L'Italia è stata per secoli una culla di genialità, non a caso oltre il 95% del patrimonio artistico mondiale si trova in Italia. Questa tradizione, questo background culturale, formano una eredità e un retaggio senza uguali nel mondo. Se solo l'italiano fosse disposto ad accorgersene, se decidesse di perdere una partita di calcio e leggere un libro, se decidesse di crearsi una coscienza personale con cui valutare le cose invece di abbracciare una teoria preconfezionata, vicina, comoda e accattivante... se decidesse di prendere atto delle cose come sono, allora, ripeto, la situazione sarebbe molto diversa.
     
    #55
  11. newblackclown

    newblackclown
    Expand Collapse
    Banned
    BANNATO

    Registrato:
    10 Aprile 2003
    Messaggi:
    4.738
    "Mi Piace" ricevuti:
    2

    16 Febbraio 2006

    clap clap clap
     
    #56
  12. Daniele "dani66" D'Adamo

    Daniele "dani66" D'Adamo
    Expand Collapse
    Redazione
    Membro dello Staff

    Registrato:
    26 Settembre 2004
    Messaggi:
    27.572
    "Mi Piace" ricevuti:
    1.505

    16 Febbraio 2006

    Non posso che inchinarmi alla stupenda, centrata e soprattutto oggettiva, disanima di Zac...

    Un post che tutti dovrebbero leggere con onestà intellettuale, per poi farsi degli esami di coscienza.

    Complimenti, Zac! :)
     
    #57
  13. paul harris 73

    paul harris 73
    Expand Collapse
    Thrasher old school!

    Registrato:
    11 Novembre 2003
    Messaggi:
    4.807
    "Mi Piace" ricevuti:
    36

    16 Febbraio 2006

    Non servirà a nulla ma faccio i miei complimenti a zac per un intervento molto ma molto interessante e che condivido in pieno...
     
    #58
  14. Rolf_De_Mayo

    Rolf_De_Mayo
    Expand Collapse
    Jolly Roger

    Registrato:
    2 Luglio 2002
    Messaggi:
    9.269
    "Mi Piace" ricevuti:
    190

    16 Febbraio 2006

    L'italia è stata per secoli una culla di genialità?? ma da quando si chiama italia? da 150 anni zac.
     
    #59
  15. Filo

    Filo
    Expand Collapse
    Je suis Mirco

    Registrato:
    22 Maggio 2005
    Messaggi:
    5.407
    "Mi Piace" ricevuti:
    1.123

    16 Febbraio 2006

    e prima che nome si usava per indicare la penisola oggi nota come italia scusa?
     
    #60

Condividi questa Pagina