1. Il regolamento del Forum è stato ripristinato e aggiornato, lo puoi trovare in ogni momento in basso a destra cliccando su "Termini e Condizioni d'uso del sito". Ti preghiamo di leggerlo e di rispettarlo per mantenere il forum un luogo piacevole ed accogliente per tutti. Grazie!
    Chiudi

Il P2P oggi

Discussione in 'Intrattenimento' iniziata da Daniele "dani66" D'Adamo, 23 Maggio 2007.

  1. Sixx77

    Sixx77
    Expand Collapse
    Man Must Explore...

    Registrato:
    8 Novembre 2004
    Messaggi:
    12.538
    "Mi Piace" ricevuti:
    473

    1 Luglio 2009

    cioè?
    poi, giusto per capirsi:se devo fare un analisi che tenga conto di tutto non vedo perchè "Call of duty" non debba essere considerata arte!
    che cos'ha che gli impedisce a conti fatti di essere meno artisitico di un disco degli autopsy? non vedo mezzo particolare che concettualmente lo distanzi...

    e il discutere cu cosa sia arte e cultura è dura...
    Tantomen il concetto malato da molti sbandierato che l'arte debba essere "gratuita".



    Opinione...
    Il fatto che si passi ad un sistema di mercato, il download, a pagamento che sia uguale ad un altro gratuito non vedo come possa portare a qualcosa di diverso da lla morte del mercato!

    c'è poco da sfogliare verze! Il problema del download illegale va affrontanto, perchè più si andrà avanti e più peggiorerà, fino alle estreme conseguenze.

    se non ho capito male qua c'e scritto qualcosa tipo:
    "Spero che tutti scarichino illegalmente così uccudiamo il mercato sperando, abitaundo la gente a rubare convincendola che sia giusto, e poi vediamo come andrà a finire!"

    Spero di aver capito male!

    Tu puoi anche mettere in discussione il fatto che più soldi non siano uguali a più qualità...
    ma non mettere in dubbio che:"Senza soldi non fai un cazzo!"

    e questo non cambierà mai...
    per cui se nel "mercato" non girano soldi il mercato muore!


    tu insisti a sottolineare il download legale che non potrà mai fare altro che morire al confronto non possibile con quello gratuito.
    questo lo dice la logica, non la presa di posizione mi o di chissà che altro.
     
  2. Sixx77

    Sixx77
    Expand Collapse
    Man Must Explore...

    Registrato:
    8 Novembre 2004
    Messaggi:
    12.538
    "Mi Piace" ricevuti:
    473

    1 Luglio 2009

    ciò che hai scritto è quasi perfettametne in linea con quanto penso io...

    eppure non ritengo che vi sia mezza motivazione valida per non condannare file sharing illegale.

    anche perchè le figura musicale "ai margini del mercato" a cui tu fai riferimento non avranno nessun guadagno economico dal regalare il proprio lavoro in ogni caso.

    che tu lo voglia o no! Per far andare bene un mercato, pur con i suoi "scompensi meritocratici"(se così li vogliamo chiamare), e per dare benessere al settore occorrono soldi...

    prima chi era al top del mercato guadagnava 500 ora 100 mentre chi era ai margini magari guadagnava 10 e ora 2....
    L'unica cosa certa... è che non guadagna di più!

    quindi se questo ' l'aiuto che internet dovrebbe dare alle proposte di nicchia, credo che anche le stesse proposte preferiscano declinarlo.
     
  3. HeadlessChild

    HeadlessChild
    Expand Collapse
    New Member

    Registrato:
    20 Gennaio 2003
    Messaggi:
    5.565
    "Mi Piace" ricevuti:
    11

    1 Luglio 2009

    Continui
    - A riportare dati numerici non in liena con la realtà del mercato, a rimuovere il fatto che anche ora, dopo 8 anni di filesharing, il mercato è più prospero di come lo era negli anni 70.. ma non accetti l'ipotesi che forse il problema non sono i soldi.
    - A far finta di non sapere che, per esempio, senza internet i Cynic sarebbero ancora degli sconosciuti
    - A considerare assolutamente irrilevante che un ragazzo conosca miles davis. Per te è importante solo se ha pagato per conoscerlo (visto che è morto bisognerebbe anche chiedersi "pagato a chi?", ma in realtà lo stesso discorso vale per i musicisti viventi)

    Inoltre, ho provato a lancare il discorso prima ma senza successo: il mercato discografico è nato con il disco, non è caratteristica immanente della società umana. Da che mondo è mondo la musica si modifica in base ai cambiamenti incorsi nella società; cambiamenti economici, tecnologici, sociali ecc..
    Se internet cambiasse totalmente i modi di creare musica, investire nella musica, distribuire la musica, conoscere la musica, questo non significherebbe in ogni caso la morte della musica. La morte della musica sarebbe impossibile. Adesso c'è gente che rimorchia sconosciute su siti 2.0.. a me l'idea fa impressione, ma non è che la gente non rimorchia più, è un istinto.
    Inoltre, internet è una società di MAGGIORE informazione, anche musicale. Lo sviluppo tecnologico ha reso PIU' semplice ed economico incidere i dischi, non più oneroso. E' da escludersi una regressione complessiva del sistema. Ci vuole solo un po' di immaginazione per immaginarsi un sistema nuovo, ed accettarne la diversità senza stracciarsi le vesti. Il sistema musicale come lo conosciamo potrebbe scomparire, questo si. E' èresumibile che l'industria musicale diventerà qualcosa di diverso o di ridotto. La interazione musicale tra esseri umani invece non scomparirà.
     
  4. dreamwarrior

    dreamwarrior
    Expand Collapse
    Well-Known Member

    Registrato:
    23 Giugno 2005
    Messaggi:
    8.678
    "Mi Piace" ricevuti:
    3.636

    1 Luglio 2009

    Sì ma il mercato discografico muore se non c'è nessuno che compra. Benissimo non sarà più il cd o almeno non solo il cd, ma potrebbe essere un mp3 o una suoneria per cellulare ma vi deve essere qualcuno che li acquisti e non che li scarichi illegalmente.
    I paragoni con gli anni '70 non reggono perchè allora le conoscenze musicali si basavano sul passaparola, sull'onda dell'entusiasmo per i grandi concerti, sui pochissimi che potevano permettersi i già allora alti costi. Oggi chiunque può avere accesso ad una fonte di conoscenza in pratica inesauribile solo che pochissimi sono disposti a pagare per avere tutto ciò
     
  5. Druso Italico

    Druso Italico
    Expand Collapse
    Ardet nec consumitur

    Registrato:
    29 Novembre 2005
    Messaggi:
    5.733
    "Mi Piace" ricevuti:
    33

    1 Luglio 2009

    Il problema mi pare un altro:

    -Posto che affettivamente mi spiacerà se e quando il cd diventerà un formato commercialmente obsoleto con il passaggio all mp3 come formato primario di vendita.
    -Posto che le label alla fine troveranno un sistema per rendere la vendita di file una pratica comune (è nel loro interesse)

    Come si risolverà il problema del p2p e della pirateria in generale?Come si impedirà alla gente di scambiarsi i file?
    Ok, le canzoni costeranno magari anche 50 cent. ma nn credo che questo cancellerà il fatto che molti continueranno ad uploadare e altrettanti a scaricare.
    Il numero di chi compra aumenterà,forse,comprendendo sia quelli che non acquistavano completamente per via del prezzo sia scaricatori "pentiti".
    Ma un numero rilevantissimo di disonesti rimarrà,e costituirà,a prescindere dal formato in vendita, una grossa perdita per chiunque investa in musica.
    Sicuramente,vista la facilità di copia e sopratutto di distribuzione,superiore a chi piratava cd o nastri
     
  6. HeadlessChild

    HeadlessChild
    Expand Collapse
    New Member

    Registrato:
    20 Gennaio 2003
    Messaggi:
    5.565
    "Mi Piace" ricevuti:
    11

    1 Luglio 2009

    I paragoni con gli anni 70 reggono nella misura in cui la domanda non è se il mercato è salito o sceso, ma se un mercato economicamente ridotto più produrre buona musica.
    Che il p2p sia illegale non ci piove; che sia immorale se ne potrebbe anche discutere. Che rovini delle imprese discografiche è chiaro. Che rovini la creazione di musica lo escludo, e che ne rovini la diffusione ovviamente anche. Se alla fine di tutto si scoprisse che - come penso - non danneggia la creazione e migliora la diffusione della musica di qualità direi che nel complesso è positivo.
     
  7. Sixx77

    Sixx77
    Expand Collapse
    Man Must Explore...

    Registrato:
    8 Novembre 2004
    Messaggi:
    12.538
    "Mi Piace" ricevuti:
    473

    1 Luglio 2009

    il paragone con gli anni 70 non regge per nulla!
    All'epoca i dischi erano solamente in vendita(o li compravi o li rubavi in negozio) e il mercato musicale era più limitato per questioni di tipo logistico e/o di informazione(le primissime riviste musicali uscirono all'epoca... ma conoscere era difficile).
    Gli anni 70 furono l'età del bronzo del mercato discografico!

    ma era mercato, non era ladrocinio!
    Ed è grazie alla crescita di questo mercato che aumentarono gli interessi economici e si arrivò al periodo d'oro (dal punto di vista economico.. .anche sui dischi stessi).

    andare avanti a sostenere che il mercato ce la faccia a stare in piedi come prima o solo poco meno fa a pugni totalmente con la realtà che è sotto gli occhi di tutti.
    che il mercato esista ancora non ci sono dubbi!
    MA che il mercato in senso vasto sopravviverà alla cultura del ladrocinio(che non solo è tollerata ma moralmente appoggiata da molti) è assurdo pensarlo, semplicemente perchè zero costa meno di qualsiasi altro prezzo.

    Senza "internet" posso anche essere d'accordo...
    senza P2P decisamente no... visto che P2P è un modo per reperire un file e non un mezzo di promozione.

    fermo restando che comuqnue il discorso non è poi così semplice come tu lo poni...
    se ne parlò tampo fa parlando anche degli atheist... grupp isciolti da tempo che però tra i cultori del genere no nsono mai stati dimenticati(lo so bene perchè in quell'ambietne ci vivevo) e so che gli stessi atheist, che lo vogliate o no, non hanno mai smesso di ricevere proposte di reunion da etichette... perlomeno a fine anni 90 di sicuro (lo so per certo)
    che che han sempre rinunciato perchè impegnati in altir impegni musicali...

    cosa più o meno analoga a quella capitata ai Cynic che comunque sono ricordati perchè qualcuno diede loro l'occasione di essere conosciuti con promozione & co.
    siam sempre li... e non ci si smuove.
    Se non fossero vissuti in quei tempi ora sarebbero un gruppo come tanti, un numero in mezzo a milioni fi files.

    si... per me è importante che un artisti abbia il suo tornaconto per quello che fa.
    E non perchè artista ma perchè lavoratore, e non sono solo gli operai della fiat a dover essere tutelati con gran rumore e sdegno.


    E io ripeto ancora che l'evoluzione del mercato è una cosa(e una necessità!) il passaggio da mercato a ladrocinio diffuso è un altra!

    L'evoluzione del mercato non ha nulla a che vedere con il problema di filesharing illegale!E no nha nulla a che vedere anche perchè il problema rimarrebbe invariato se non peggiorare ulteriormente.

    ce l'hai con me???..............:D

    "Più economico" rende solo il "buco" un pò meno grande!

    ma il problema del furto andrà sempre e comunque affrontato... ed è meglio ora, visto che ogni giorno che passa hai concesso un giorno in più di "libertà" ad un illecito... e quando consentii e tolleri troppo un illecito poi per qualche strana distorta visione diventa in automatico una cosa giusta e dovuta!
    (vedi Le droghe leggere oltre a P2P)

    si certo...
    andremo avanti a fischiettare...:grin:

    quello che vedo è che andremo avanti ad avere bands ma sempre meno(non essendoci prospettive di successo uno è anche meno motivato a intraprendere un certa strada, pur per passione.) e anche le migliori faranno un disco o due e poi moriranno perchè non avranno possibilità ne motivazioni per andare avanti...

    vedrai che il mercato diventerà ancora più cinico e meno meritocratico, nel senso che nessuno avrà nulla, contro i pochi di prima.

    Io no nlo vedo un gran traguardo.
     
  8. Darkstar

    Darkstar
    Expand Collapse
    New Member

    Registrato:
    20 Agosto 2005
    Messaggi:
    6.516
    "Mi Piace" ricevuti:
    1

    1 Luglio 2009

    non lo si impedirà .. così come non si cercherà di limitare il P2P (operazione targata "chimera"), molto semplicemente si spera che a fronte di un prezzo equo unito alla comodità dell'acquisto e della fruizione immediata della propria musica aumentino le transazioni.
     
  9. Druso Italico

    Druso Italico
    Expand Collapse
    Ardet nec consumitur

    Registrato:
    29 Novembre 2005
    Messaggi:
    5.733
    "Mi Piace" ricevuti:
    33

    1 Luglio 2009

    se puntiamo sull'onestà,siamo del gatto.
    Già adesso una canzone costa 99 cent. Perchè rubarla?
    Ha ragione Sixx:perchè 0 è più conveniente.
     
  10. Darkstar

    Darkstar
    Expand Collapse
    New Member

    Registrato:
    20 Agosto 2005
    Messaggi:
    6.516
    "Mi Piace" ricevuti:
    1

    1 Luglio 2009

    no ma scusami eh ... non nascondiamoci dietro gli 0.99cent, diciamo invece che se un pezzo mi costa 1 euro un disco con 10 pezzi mi costa 10 euro: è ingiusto in relazione al prodotto acquistato, non è equo per il mercato .. quindi son comprensibili i passaggi dal P2P.

    iniziamo invece a far pagare un disco di 10 pezzi 5 euro, o 4.99 se ti piace di più ( :D ) ...
     
  11. Druso Italico

    Druso Italico
    Expand Collapse
    Ardet nec consumitur

    Registrato:
    29 Novembre 2005
    Messaggi:
    5.733
    "Mi Piace" ricevuti:
    33

    1 Luglio 2009

    nn è questione di prezzo.
    Come ho scritto, in un mercato dove la vendita di mp 3 sia la prassi maggioritaria, con cd e vinili relegati a roba per pochi, certo aumenterebbe il numero di compratori, sia chi nn comprava prima del tutto che i pirati pentiti.
    Ma la diminuzione del filesharing sarebbe del tutto ipotetica.
    Le Label respirerebbero,perchè averebbero maggiori introiti, ma il p2p diminuirebbe di poco perchè anche 5 euro sono tanto tanto più di gratis.
     
  12. HeadlessChild

    HeadlessChild
    Expand Collapse
    New Member

    Registrato:
    20 Gennaio 2003
    Messaggi:
    5.565
    "Mi Piace" ricevuti:
    11

    1 Luglio 2009

    Staremo a vedere



    Il file, ovvero il più efficace mezzo di promozione.

    Abbastanza si invece..




    Il bene culturale è pubblico. Con tutti i se ed i ma, rimane pubblico: il giovamento per la società è superiore al vantaggio derivante dallo sfruttamento economico diretto.





    Continui ad essere molto distante dal discorso che segue. Puoi parlare di ladrocinio sulla base di un diritto che non è in una legge naturale (ammesso che una legge naturale esista) ma in una convenzione stipulata da una specifica società in uno specifico momento storico. Il termine "ladrocinio" in assoluto non ha alcun significato; tu hai il copyright sulle cose che dici? I trovatori medievali lo avevano sulle loro ballate? Se tu fai una riflessione ed un tuo amico mette la tua idea in un libro ti deve una parte dei profitti? Se esce un libro che riporta le tue idee sul p2p prese da TM e vende milioni di copie hai subito un furto?

    E' difficile che il fatto che i costo per avere strumenti, provare, incidere e distribuire diminuiscano riporti a produzioni musicali di tipo primordiale.

    Quando il mercato non risponde ad un'esigenza collettiva le società in occidente si organizzano per creare un'erogazione di tipo pubblico o non profit.
     
  13. Druso Italico

    Druso Italico
    Expand Collapse
    Ardet nec consumitur

    Registrato:
    29 Novembre 2005
    Messaggi:
    5.733
    "Mi Piace" ricevuti:
    33

    1 Luglio 2009

    torneremo agli artisti che chiedono commissioni ai nobili,così.
     
  14. HeadlessChild

    HeadlessChild
    Expand Collapse
    New Member

    Registrato:
    20 Gennaio 2003
    Messaggi:
    5.565
    "Mi Piace" ricevuti:
    11

    1 Luglio 2009

    Hai presente del mercato dell'arte contemporanea, o del teatro? Si son fatti progressi in quel senso...
     
    #809
    Ultima modifica: 1 Luglio 2009
  15. Sixx77

    Sixx77
    Expand Collapse
    Man Must Explore...

    Registrato:
    8 Novembre 2004
    Messaggi:
    12.538
    "Mi Piace" ricevuti:
    473

    1 Luglio 2009

    Ma assolutamente no!!!
    Un file è un file! Come un disco è un disco!
    la promozione è quello che tu fai, attraverso vari canali, per dar visibilità al file stesso o al disco stesso!

    dire che "File è un mezzo di promozione" è come dire che "lo Shampoo è un mezzo pubblicitario" perchè gli fanno la pubblicità in TV

    ripeto...
    se i cynic sono conosciuti è perchè qualcuno ha speso soldi nella loro promozione.
    poi la loro bravura ha fatto il resto!

    potevano esser bravi quanto volevano, ma se si fossero fermati al demo(come molti grandissimi gruppi han fatto e fanno tutt'ora) nessun avrebbe richiesto una loro reunion.

    In soldoni cosa significa??'
    che un artista deve trovare il signorotto che gli commissiona l'opera oppure si attacca al C***o e tira???
    Perchè l'artista(che è una parola dal significato già di suo estremamente ballerino) deve mettere il suo lavoro a disposizione del pubblico.

    Mah!

    fermo restando che non è così comunque... giustamente l'arte e la cultura vengono sempre pagate e ciò che deve essere pubblico lo si deve decidere di comune accordo!

    grazie al cielo nelle scuole si studia dante e non gli Abruptum!

    c'è un diritto che è insindacabile! il diritto che ognuno deve avere sul proprio lavoro e sul modo che ha di investire i propri soldi.

    Non sono io ad essere lontano,Tu sei lontano dal tuo stesso discorso!
    se io deposito presso la siae o chi per essa, qualcosa lo faccio per un motivo!

    Ricorda che sulla base di questa vaga e distorta concezione di "libertà" al servizio del pubblico io potrei benissimo scaricarmi "the dark side of the moon" andare in un centro di stampa, stamparmi un pò di copie e venderle.

    perchè in soldoni non è diverso dal porterlo in mp3 e decidere senza chiedere al proprietario dei diritti come diffonderlo.

    non c'è NULLA di diverso!

    è difficile che la gente vada avanti a suonare oltre un tot se non ha un minimo di gratificazione per quello che fa...
    detto personalmente!

    Se ancora non vogliamo guardare il discorso del palese illecito.

    oppure ci rivolgeremo al signorotto di turno!
    e si ripartirà da zero alla faccia dell'evoluzione.
     

Condividi questa Pagina