1. Il regolamento del Forum è stato ripristinato e aggiornato, lo puoi trovare in ogni momento in basso a destra cliccando su "Termini e Condizioni d'uso del sito". Ti preghiamo di leggerlo e di rispettarlo per mantenere il forum un luogo piacevole ed accogliente per tutti. Grazie!
    Chiudi

Anticristianesimo

Discussione in 'Nordheim' iniziata da MetalWarrior87, 23 Marzo 2004.

  1. Elnarion

    Elnarion
    Expand Collapse
    New Member

    Registrato:
    12 Maggio 2005
    Messaggi:
    1.069
    "Mi Piace" ricevuti:
    0

    16 Marzo 2009

    io posso capire che un cristiano non possa pensarla diversamente, ma capisci anche tu che questa è un'affermazione totalmente arbitraria, e anche un tantino arrogante.

    ma in realtà non sembra servire a molto, visto che non si comprende la maggiorparte dell'agire divino..


    Dreki il discorso è sempre quello..con la religione si introduconodelle variabili che in se complicano solo il quadro. Per un microbo l'uomo è un'altra galassia, è "altro"..ma il microbo non si mette ad adorare qualcosa che non conosce..vive...noi siamo i microbi del cosmo..

    un'ultima cosa..ma dove stà tutta sta immagine e somiglianza se le cose più preziose che abbiamo (la ragione e l'anima) non ci azzeccano per niente con Dio? anzi ci fanno andare fuori strada?
     
  2. artaserse

    artaserse
    Expand Collapse
    New Member

    Registrato:
    24 Febbraio 2009
    Messaggi:
    59
    "Mi Piace" ricevuti:
    0

    16 Marzo 2009

    probabilmente, dreki, la parte ''spirituale'' di cui parli è l'anima irrazionale dell'uomo. tutti gli uomini (sì, anche quel pacato razionalista di reinhart) hanno una mente irrazionale, di cui fanno parte anche i sentimenti, e una razionale (e non me lo invento io, lo dicono/hanno detto i più grandi neurologi e filosofi). ebbene mi dispiace per te ma anche la parte irrazionale dell'uomo sta venendo pian piano studiata ed ha probabilmente un suo perchè.

    gli uomini oramai stanno cominciando a capire se stessi e comprendere anche, come mai, adorano dio/gli dei e tutto questo grazie alla logica.
     
    #14702
    Ultima modifica: 16 Marzo 2009
  3. REINHART

    REINHART
    Expand Collapse
    Sommo Doomster

    Registrato:
    12 Settembre 2003
    Messaggi:
    3.698
    "Mi Piace" ricevuti:
    73

    16 Marzo 2009

    E in che modo potrebbe essere oggettivo? Perchè è scritto in un libro di narrativa mitologica? A 'sto punto dovremmo credere anche che Zeus scagliava saette dal Monte Olimpo. Qual è la differenza?

    Allora il problema è di Dio, non mio. Avrebbe dovuto rivelarsi in un modo compatibile con le possibilità della mia logica. Avrebbe dovuto rendere credibili le fonti alle quali bisogna attingere.

    Per te è accettabile credere anche in assenza di spiegazioni plausibili, per me no. La tua fede ti permette di giustificare anche i salti più irrazionali, io invece non metto mai la ragione da parte.

    Per come la vedo io, la fede è solo un enorme costrutto mentale che permette di rendere giustificabile ciò che giustificabile non è. E dove non è possibile fornire spiegazioni, si ricorre all'impossibilità di conoscere.

    Non voglio impuntarmi ad ogni costo col mio punto di vista; ma il mio punto di vista, quello dei dati di fatto, delle leggi umane, della logica, è il punto di vista attaverso il quale è possibile addivenire ad una conoscenza che non sia basata sui più disparati testi sacri, dogmi irrazionali, verità di fede inspiegabili, e così via.

    Mi dirai che se fosse stato tutto immediatamente comprensibile, non ci sarebbe stato alcun merito nella fede; ciononostante, resta il fatto che Dio è uno stratega molto poco lungimirante, se ha disseminato le fonti che a lui fanno capo di aperture per colpire ed affondare. E, nell'assurda ipotesi che esista, se io non credo la colpa è in gran parte sua.

    Tu, con la fede, ti convinci (o credi di sapere, se preferisci) che ci sia una motivazione a tanta indeterminatezza. Io, che non ho alcuna fede a farmi da filtro, non ho bisogno di arrampicarmi sugli specchi per giustificare l'ingiustificabile: mi limito a prenderlo per ciò che è.
     
  4. Druso Italico

    Druso Italico
    Expand Collapse
    Ardet nec consumitur

    Registrato:
    29 Novembre 2005
    Messaggi:
    5.733
    "Mi Piace" ricevuti:
    33

    16 Marzo 2009

    Il fatto è che Dio NON HA VOLUTO lasciare fonti attendibili al 100%.
    Vuole gente che creda in lui,non gente che prenda atto di una evidenza.
    Potrai dirmi:è una giustificazione a posteriori.
    Ok, no problem, io non voglio convicerti di nulla.
    Io SO che Dio esiste,sei tu a non poter dimostrare inequivocabilmente il contrario,visto che la mia certezza interiore è indipendente dal puro ragionamento ma ha fondamento spirituale.
     
  5. Sperelli

    Sperelli
    Expand Collapse
    New Member

    Registrato:
    10 Novembre 2008
    Messaggi:
    123
    "Mi Piace" ricevuti:
    0

    16 Marzo 2009

    Oltre a condividere tutta la risposta, ed in particolare queste frasi, insisto su un punto fondamentale: siccome non è dimostrabile "razionalmente" l'esistenza di Dio, e siccome il Legislatore deve agire secondo logica, i due campi (religioso e politico-economico) devono rimanere separati.
    Viceversa, la Chiesa Cattolica entra a gamba tesa nella politica (e nell'economia) nazionale, europea e mondiale.
    Questa ingerenza deve finire. La chiesa non ha nessun diritto di definire "assassinio" la morte di Eluana, o "devianza" l'omosessualità: se fossi Peppino Englaro, o se fossi gay, denuncerei i vescovi e i cardinali che dicono tali stupidaggini.
     
  6. Druso Italico

    Druso Italico
    Expand Collapse
    Ardet nec consumitur

    Registrato:
    29 Novembre 2005
    Messaggi:
    5.733
    "Mi Piace" ricevuti:
    33

    16 Marzo 2009

    Con le dovute differenze,questo ragionamento è valido per qualsiasi personaggio storico di qualche secolo fa.Pure Cesare o Pericle erano mitologia?
     
  7. Druso Italico

    Druso Italico
    Expand Collapse
    Ardet nec consumitur

    Registrato:
    29 Novembre 2005
    Messaggi:
    5.733
    "Mi Piace" ricevuti:
    33

    16 Marzo 2009

    Certo, perchè la definizione di cosa è moralmente giusto o meno si sa che è già decisa a priori,giusto?MA DA CHI? Dal comitato di redazione di Repubblica?
     
  8. Sperelli

    Sperelli
    Expand Collapse
    New Member

    Registrato:
    10 Novembre 2008
    Messaggi:
    123
    "Mi Piace" ricevuti:
    0

    16 Marzo 2009

    Errore. Io posso dimostrarti che, ad oggi, l'esistenza del Dio cattolico è impossibile. Sottolinea, ad Oggi.
    Dio dovrebbe avere queste caratteristiche:
    - essere onnipotente;
    - essere onnisciente;
    - essere sommo bene;

    Ebbene, in natura non esista NULLA che abbia queste caratteristiche:
    - tutto il divenire si sviluppa tramite forze opposte e diverse, non esiste l'onnipotenza, non esiste una forza che può tutto. Proprio per questo, non è possibile conoscere tutto e soprattutto non è possibile che tutto abbia valenza positiva, in quanto tutto si sviluppa grazie all'interazione di forze opposte.

    Se la mettiamo, invece, su un piano religioso, Dio non può esistere perchè:
    - se fosse onnipotente, sconfiggerebbe il Male, che invece esiste;
    - se fosse onnisciente, conoscerebbe tutto (passato, presente e futuro) e quindi non vi sarebbe libero arbitrio (cosa che invece i cattolici difendono) e il libro della rivelazione (la Bibbia) non conterrebbe tutte quelle imprecisioni ed errori;
    - se fosse sommo bene, non esisterebbe il Male. L'esistenza del male, o del negativo, dimostra che il sommo bene, il bene assoluto, non esiste.
     
  9. Sperelli

    Sperelli
    Expand Collapse
    New Member

    Registrato:
    10 Novembre 2008
    Messaggi:
    123
    "Mi Piace" ricevuti:
    0

    16 Marzo 2009

    Ovviamente, la mia dimostrazione della Inesistenza del Dio Cattolico è SOLO MIA e non ha nessuna pretesa di verità, nè vuole offendere chi invece crede nell'esistenza di Dio.
    Ho solo provato a spiegare perchè, secondo me, è molto più facile dimostrare l'inesistenza di Dio rispetto all'esistenza.
     
  10. REINHART

    REINHART
    Expand Collapse
    Sommo Doomster

    Registrato:
    12 Settembre 2003
    Messaggi:
    3.698
    "Mi Piace" ricevuti:
    73

    16 Marzo 2009

    Io SO che l'unicorno Charlie esiste, sei tu a non poter dimostrare inequivocabilmente il contrario, visto che la mia certezza interiore è indipendente dal puro ragionamento, ma ha fondamento spirituale.

    Scova le differenze...

    A forza di certezze interiori, tutto è potenzialmente reale.

    Non ho ragione di dubitare dell'esistenza di Giulio Cesare o di Pericle; la loro vita è documentata da fonti ben più attendibili rispetto a quelle di Cristo, e nessuno dei due ha compiuto moltiplicazioni di pane e pesci, resurrezioni, guarigioni miracolose, o altre gesta frutto di mitologia popolare.
     
    #14710
    Ultima modifica: 16 Marzo 2009
  11. Dreki

    Dreki
    Expand Collapse
    Heart of Steel

    Registrato:
    28 Giugno 2005
    Messaggi:
    10.294
    "Mi Piace" ricevuti:
    2.433

    16 Marzo 2009

    InfattI: LO SCONFIGGE.
    Non lo evita.
    Non lo cancella.
    LO SCONFIGGE

    infatti lo sconfiggerà... son discorsi già fatti.
    tu vedi oggi "il male", e siccome pensi che la vita finisca con quella terrena, dici: "dio non lo ha sconfitto".
    Balle. La vittoria di Dio è nel far risorgere DOPO la morte. Mica nel non farti morire :D
    Non ha nemmeno risparmiato a suo figlio la tortura, la morta peggiore, quella riservata ai traditori... PROPRIO PERCHE' IL MALE LO SA SCONFIGGERE.
    Non lo evita: lo SCONFIGGE.




    e perché?
    forse invece è giusto così.
    ancora: ma perché Dio dovrebbe pensarla.. come noi? magari nella sua mente tutto ha un senso, contraddizioni e mancanze di dimostrazioni comprese.


    vedi sopra
     
  12. Sperelli

    Sperelli
    Expand Collapse
    New Member

    Registrato:
    10 Novembre 2008
    Messaggi:
    123
    "Mi Piace" ricevuti:
    0

    16 Marzo 2009

    Condivido.
    E comunque, se pure fosse dimostrabile l'esistenza di un uomo chiamato Gesù morto crocifisso a seguito di una condanna per i noti reati (ed io personalmente credo che questo uomo sia realmente esistito)... bisognerebbe dimostrare che egli è il Cristo, il Messia, il Figlio di Dio, ecc...
    cosa ovviamente impossibile.
    Ripeto, razionalmente parlando, Dio NON PUO' esistere. Se poi uno crede alla sua esistenza, lo fa per fede e non per ragione. Ed è giusto che sia così.
     
  13. dicklaurant

    dicklaurant
    Expand Collapse
    New Member

    Registrato:
    29 Novembre 2008
    Messaggi:
    2.409
    "Mi Piace" ricevuti:
    524

    16 Marzo 2009


    Non saprei dire chi è moralmente migliore tra quel comitato di redazione e la CEI.....mischiare politica e religione in questo modo è il solito esempio di come ci avviamo a diventare sempre più iraniani.....
     
  14. Elnarion

    Elnarion
    Expand Collapse
    New Member

    Registrato:
    12 Maggio 2005
    Messaggi:
    1.069
    "Mi Piace" ricevuti:
    0

    16 Marzo 2009

    ma non dicevate che non si può comprendere l'agire di Dio?:sgrat: e se ti sbagliassi?

    ok..ma allora perchè dargli dei connotati precisi tramite una religione!!?? se non può essere comprese, e io ne sono convinto, perchè la religione? perchè accettare che qualcuno lo sappia interpretare, quando è impossibili..quando anche Gesù ha fatto un lavoro a metà?

    ripeto la mia domanda non è: perchè Dio?

    la mia domanda è : perchè la religione?
     
  15. Dreki

    Dreki
    Expand Collapse
    Heart of Steel

    Registrato:
    28 Giugno 2005
    Messaggi:
    10.294
    "Mi Piace" ricevuti:
    2.433

    16 Marzo 2009

    io e te stiamo ripetendo le stesse cose da tre pagine. :D



    RAGAZZI: NON SI VA DA NESSUNA PARTE!!!

    Voi vi state facendo un culo così a cercare di smontare razionalmente quello di cui noi abbiamo la certezza assoluta per motivi spirituali: non ha senso. Io non sto cercando di inculcarvi nozioni di catechismo... volete capirlo che non potete applicare queste dimostrazioni alla fede? UN CREDENTE HA LA CERTEZZA DI QUELLO CHE DICE.


    Qualcuno, per favore, mi risponda... uno qualunque...
    A CHE SCOPO convincere voi adesso, di qualcosa di cui tanto vi convincerete da soli al momento della vostra morte?
     

Condividi questa Pagina