1. Il regolamento del Forum è stato ripristinato e aggiornato, lo puoi trovare in ogni momento in basso a destra cliccando su "Termini e Condizioni d'uso del sito". Ti preghiamo di leggerlo e di rispettarlo per mantenere il forum un luogo piacevole ed accogliente per tutti. Grazie!
    Chiudi

Anticristianesimo

Discussione in 'Nordheim' iniziata da MetalWarrior87, 23 Marzo 2004.

  1. Metal_Mark88

    Metal_Mark88
    Expand Collapse
    New Member

    Registrato:
    6 Marzo 2009
    Messaggi:
    51
    "Mi Piace" ricevuti:
    0

    12 Marzo 2009

    Cari miei cristiani,
    ma sapete che la bibbia è più sword&sorcery di quello che sembra?
    E non sapete che i racconti fantasy sono quelli che hanno più successo?
    Ma sì, la sacra verità è che se una vergine può partorire un figlio dal nulla, allora lo posso creare anche io un figlio combinando i pezzi di legno dentro la mia stanza. (ovviamente poi per miracolo, il legno si tramuterà in carne).
    Questo per che cosa? Perchè un padre divino mandi un suo figlio fatto uomo a farsi massacrare su una croce per un presunto bene comune.
    Beh, considerate pure arrogante chi non crede, ma mio nonno fa il falegname e non l'ho mai visto avere figli da donne vergini.
    E fra l'altro, permettetemi, se non giudico come "benevolenza" il "mandare il proprio figlio al macello per un ipotetico bene comune".
    Ah scusatemi... se poi per voi il battesimo è significato "dell'entrata nel regno di dio" e invece per me rimane una piccola versata d'acqua fresca sul capo.
    Ma và? Perdonatemi se qualcuno come me a suo figlio insegna che è più educativo giocare a Devil May Cry che leggersi un libro scritto da qualche cinquantenne che non sapeva nemmeno scrivere...
    Beh se siete veri cristiani, e se il vostro dio esiste davvero, è onnipotente e misericordioso, voi che perdonate tutti, dovreste perdonare anche chi si limita semplicemente "a non credere in quello che gli dicono"....
    o sbaglio Dreki? o sbaglio, fedeli cristiani?
     
  2. Dreki

    Dreki
    Expand Collapse
    Heart of Steel

    Registrato:
    28 Giugno 2005
    Messaggi:
    10.364
    "Mi Piace" ricevuti:
    2.484

    12 Marzo 2009

    ma te ti aspetti davvero che io ti risponda???
    :rotfl::rotfl::rotfl:
    vai a giocare con Tyrannos, cucciolotto

    mi limito a dire che hai scritto N asinerie, anche in senso letterale: inesattezze, luoghi comuni e vere e proprie minkiate (Cristo si sarebbe sacrificato "per il bene comune"???? ma chi è, Che Guevara? :D).

    ne riparleremo quando posterai cose meno... ehm... vabbè.




    e che ti posso dire?
    Ti verrà su un figlio emo :D:D



    Sbagli. Perché dovrei perdonarti?
    In che hai sbagliato?
    Nel non credere? :D:D:D

    Ma mio caro anti-cristiano...a me non me ne frega una cippa di quel che fai tu, o di cosa fai fare a tuo figlio (futuro emo).
    Non è a me che devi rendere conto.

    Arrivederci.
    ;)



    EDIT
    : io non mi stupisco che, entrando in un topic di quasi 500 pagine, al nuovo arrivato passi la voglia di leggersele tutte... ma cazzarola, almeno LEGGERE LE ULTIME 3-4!!!!!
    Ogni volta qua piomba il guerriero di turno, che lancia 4-5 invettive, condite a volte da asinerie e altre da insulti, e SEMPRE mi tocca fare la parte di quello che tronca la discussione.

    Rein, Ross, Elnarion, Fall, Asperger e tutti gli altri... siete voi le perle rare, oppure il fanatismo anticristiano porta davvero a voler fare 'ste figuracce?
     
    #14567
    Ultima modifica: 12 Marzo 2009
  3. Metal_Mark88

    Metal_Mark88
    Expand Collapse
    New Member

    Registrato:
    6 Marzo 2009
    Messaggi:
    51
    "Mi Piace" ricevuti:
    0

    12 Marzo 2009

    Beh, se dici che ho detto corbellerie, spiegamelo tu il dogma della tua religione. Dato che mi hai chiamato "cucciolotto", spiegamelo come se io fossi un bambino di 10 anni: così non c'è rischio che io fraintenda quello che dici.
     
  4. Asperger

    Asperger
    Expand Collapse
    Banned
    BANNATO

    Registrato:
    24 Ottobre 2007
    Messaggi:
    8.114
    "Mi Piace" ricevuti:
    1

    12 Marzo 2009

    Parlando per me medesimo, mi sono sempre autoconsiderato un fanatico anticristiano... ma pare che io non sia così, invece:grin::grin::grin:...

    Comunque, sono fanatico nel senso che penso che la verità sia quella atea. e penso che anche i cristiani moderati sbaglino nella loro concezione del mondo (senza offesa per voi, Dreki). Penso veramente, come anche Metal Mark, che la bibbia sia una raccolta di favole. Quindi, cosa mi distingue da lui? Penso sia la tolleranza verso i moderati (ovviamente non ti sto dando del razzista, Metal Mark, è solo che il tuo atteggiamento è un po' "aggressivo).

    P.S. Perché tutti sbagliano il mio nick:ueeee:? Sperelli, è AspeRger, non Aspenger:evil:
     
  5. REINHART

    REINHART
    Expand Collapse
    Sommo Doomster

    Registrato:
    12 Settembre 2003
    Messaggi:
    3.698
    "Mi Piace" ricevuti:
    73

    12 Marzo 2009

    No, Dreki, il paragone con l'amore non regge, perchè tiri comunque in ballo in modo arbitrario due variabili di dubbia esistenza quali Dio e l'anima. Al di fuori del contesto religioso, nè l'uno, nè l'altra hanno alcuna rilevanza; sono elementi autoreferenziali che non possono essere portati come dimostrazione di sè stessi!

    Fra l'altro, non sono d'accordo che attraverso il ragionamento non si possa smontare la convinzione religiosa: una convinzione, se non supportata da prove condivisibili, resta tale, ma nulla di più; allo stesso modo, per assurdo, io potrei essere convinto dell'esistenza dell'ormai famoso unicorno Charlie, e nessun ragionamento scalfirebbe la mia certezza, per quanto campata in aria possa essere.

    Data l'impossibilità, come già s'è detto altre volte, di dimostrare l'inesistenza di nulla, credo che il modo migliore per rivelare l'infondatezza delle religioni sia smascherare l'incongruenza storica e logica delle sue fonti, ossia testi sacri e dogmi. Se alla religione togli i suoi testi sacri e i suoi dogmi, cosa resta? La convinzione, contro ogni evidenza, che Dio esiste? Può darsi, ma non mi sembra sufficiente.

    E' l'accontentarsi che non concepisco: se la risposta non è soddisfacente, trovo che sia più costruttivo cercarne altre, altrove, che non intestardirsi su di una. E se le risposte non ci sono (e in alcuni casi, non ci sono), preferisco non averne, piuttosto che averne di sbagliate.
     
    #14570
    Ultima modifica: 12 Marzo 2009
  6. artaserse

    artaserse
    Expand Collapse
    New Member

    Registrato:
    24 Febbraio 2009
    Messaggi:
    59
    "Mi Piace" ricevuti:
    0

    12 Marzo 2009

    Dreki c'è una domanda che mi son sempre posto nei confronti di chi crede: quand'anche dio esistesse che cosa ne ricaveresti ? a cosa ti serve sapere che l'universo è retto da una specie di dittatore buono che controlla tutto e ci giudica oltre la morte ? perchè se questo dittatore esiste deve essere per forza stato generato da qualcosa/qualcuno, o no ? se non è stato generato da nessuno allora perchè questa stessa ipotesi non può essere riportata all'universo stesso ? perchè non può essere l'universo ad essersi autogenerato da solo, a cosa serve l'intermediazione di un Dio ?

    aggiungo:

    bhe anche l'amore sta cominciando a venire spiegato in termine scientifico dagli scienziati, anche se non potrei entrare molto nel merito in questo tema perchè non ne so praticamente nulla.
    tuttavia, giusto per fare un'esempio stupido, l'amore o l'odio sono emozioni umane, emozioni che molti politici o grandi leader nel corso della storia hanno imparato ad utilizzare/controllare per i propri interessi o per quelli delle proprie ideologie.


    non ho capito questo pezzo prima dici che chi ha fede non si leva un bel po' di casini ma poi successivamente dici chi ha fede comprende che la risposta non riguarda se stesso, quindi di fatto scansa le proprie domande per guardare qualcosa di più alto non ben definito. non è una contraddizione ? me lo spieghi ?
     
    #14571
    Ultima modifica: 12 Marzo 2009
  7. Dreki

    Dreki
    Expand Collapse
    Heart of Steel

    Registrato:
    28 Giugno 2005
    Messaggi:
    10.364
    "Mi Piace" ricevuti:
    2.484

    12 Marzo 2009

    Spero bene che tu non ti sia offeso... se dici che io credo in un libro fantasy, voglio ben sperare che tu sia abbastanza maturo da accettare che io risponda a tono.
    Quindi, ora abbiamo "rotto il ghiaccio", come si suol die... e possiamo iniziare a discutere in maniera seria ;)

    Veniamo al tuo post


    La bibbia è sword&sorcery, e ha successo: effettivamente, se prendiamo e stragi, nella Bibbia scorre più sangue che in tutta l'opera di Moorcock... ma questo, spero, tu volessi dirlo solo per provocazion. Non stai DAVVERO dicendo se che quella "favoletta" ha spopolato perché è violenta, vero? :D
    in ogni caso, qua travisi un po'... il testo di riferimento per chi segue la parola di Cristo, semmai, è il Vangelo


    Nascita di Cristo: non posso parlare per tutti.... ma una cosa come l'immacolata concezione non è un miracolo tipo l'acqua in vino. Pensare che un credente possa prenderlo alla leggera è, per dirla in una parola... PAZZIA.


    Gesù morto per il bene comune
    : no, qua hai proprio sbagliato. Di recente, si sente tanto questa cosa... alcuni film (anche belli!) hanno trasformato Cristo in una sorta di Gandhi. Per una volta tanto, perfino un utente come Rover l'ha sottolineato... Un cristiano non la pensa affatto così, Metal_Mark: Cristo è stato ucciso perché "scomodo", ma lui non era un rivoluzionario, e non è mrto per nessun "bene".
    Dal punto di vista di un credente, è venuto a predicare ed è morto per cancellare un peccato.


    Il sacrificio del figlio
    : anche qua sei... fuori bersaglio. Tu dici "io non lo farei"... e ovviamente hai ragione. :)
    Ma tu non sei Dio. Se tuo figlio muore... muore. Per un credente (quindi: PER TE NO!... ma almeno cerca di comprendere le ragioni di chi crede. Non di condividerle ma di almeno di comprenderle) Gesù è morto, e suo padre l'ha fatto risorgere.
    Non l'ha mandato al macello e basta.
    Tu non credi nella resurrezione dopo la morte. Per te quel gesto non ha senso. Per chi crede, sì.


    Il battesimo è significato "dell'entrata nel regno di dio": veramente nel regno di Dio ci entri con la morte! :D
    Ii battesimo è un RITO... quindi ha un significiato religioso, ma (inutile nasconderlo) anche sociale... lavi il bambino dal peccato, e lo introduci nella COMUNITA' dei credenti. Una sorta di proclamazione rituale del nuovo arrivato, e infatti è un rito precristiano.


    Leggersi la Bibbia, che porcata!: e qua ti darei quasi ragione, specie se la fai leggere ai bambini e gli dici di prenderla letteralmente. :D Facciamoli giocare.... se non a Devil May Cry, magari a un bel gioco in scatola di quelli fighi tipo Coloni di Catan, o Carcassonne.


    Io ti perdono?: e perché dovrei? Se un credente ti giudica dall'alto... è uno stronzo. Sputagli in faccia. Punto. Se il tuo non-credere è "peccato" (e per te non lo è... e manco per me lo era, non sono nato credente, e ho negato Dio e tutta la cricca fino a poco tempo fa), non sarò certo io a dovertelo fare scontare.
    Non hai nessun perdono da chiedere ai credenti. Se te la raccontano così... mandali a quel paese.


    Ok.
    Tutto qui ;)
     
  8. Dreki

    Dreki
    Expand Collapse
    Heart of Steel

    Registrato:
    28 Giugno 2005
    Messaggi:
    10.364
    "Mi Piace" ricevuti:
    2.484

    12 Marzo 2009

    :shock:... ma... ma... :rotfl::rotfl:

    ehm... che ne riaverei???
    NULLA!!!
    ma che credi, che uno abbia fede "per utilità"? :D
    ma scherzi?
    io non ne ricavo NULLA!
    Dio esiste, punto.
    Ma stiamo scherzando? Secondo te, ci deve essere una ragione utilitaristica per cui uno crede?


    allora, il "dittatore buono" è una cosa che non c'entra nulla col Dio cristiano. Non è un dittatore.
    Una volta me lo fecero notare con questo esempio: "se il Paradiso fosse un'azienda, Dio arebbe già fallito". Mi fecero notare la differenza fra padrone, che premia per merito, e padre, che premia per amore.
    Mi è rimasta in testa, perché è semplice e funziona.
    Dio non è un dittatore che giudica e basta. Per mia e tua fortuna ;)
    Sennò, hai voglia... lassù serabbero in 3 :D

    A riguardo della seconda... spiegazioni razionali a Dio NON ESISTONO, questo lo sappiamo benissimo. E io non pretendo che nessuno accetti quelle della fede.


    ATTENZIONE!!!
    Faccio notare una cosa.... qua tuti si lamentano che i cristiani rompono i coglioni con chi non crede... ma, scusatemi se lo scrivo... a me pare più il contrario!!! :D

    aggiungo:



    no no no no... un attimo, eh!
    un SOCIOLOGO può spiegare in che modo si usa la paura (o l'ansia, o la simpatia...) per influenzare una folla, e uno SCIENZIATO può spiegare la reazione chimica che sta dietro all'alterazione dello stato d'animo umano.

    il primo studia la reazione sociale.
    il secondo la reazione fisica.
    NESSUNO, e qua lo ribadisco, ha mai spiegato COME AVVIENE.



    ehm... veramente è proprio come hai detto tu. solo che, come ti sto dimostrando (ammettendo che non ho risposte), "scansare" le domande non significa affatto togliersi i casini.
    significa che un credente si fa altre domande che tu, ateo, non ti fai. non si risparmia nulla.
     
  9. Dreki

    Dreki
    Expand Collapse
    Heart of Steel

    Registrato:
    28 Giugno 2005
    Messaggi:
    10.364
    "Mi Piace" ricevuti:
    2.484

    12 Marzo 2009

    scusate se mi perdo qualche post.... seguo il forum con costanza quando riesco, ma spero di non saltare nulla!

    "convinzione religiosa", secondo me... è un ossimoro.
    Non credo di aver usato quel termine, infatti... perché hai ragione tu, una convinzione si può smontare



    ehm... la fede


    si, capisco... ma vedi, c'è un "dettaglio". per chi crede, quella risposta è... VERA :)
    dovrei cercarne una falsa, solo perché è più... soddisfacente?
     
  10. Metal_Mark88

    Metal_Mark88
    Expand Collapse
    New Member

    Registrato:
    6 Marzo 2009
    Messaggi:
    51
    "Mi Piace" ricevuti:
    0

    12 Marzo 2009

    Vabbè quel "mi perdoni" era così di discorso, non è che ho complessi di inferiorità.
    Mah, se ragioni così e non vuoi indottrinare nessuno, non vedo problemi.
     
  11. REINHART

    REINHART
    Expand Collapse
    Sommo Doomster

    Registrato:
    12 Settembre 2003
    Messaggi:
    3.698
    "Mi Piace" ricevuti:
    73

    12 Marzo 2009

    Una fede che però, in determinati casi, porta a sospendere il giudizio, poichè su certi argomenti anche il cristiano, nonostante le sue convinzioni (o consapevolezze, se vuoi), non sa trovare risposte certe. E di fronte ai vicoli ciechi, la fede può solo confortare il credente che la verità sia proprio lì, anche se l'evidenza può far pensare il contrario.

    Per me è un'enorme forzatura. Tu mi dirai che non è così, ma io non riesco a vederla in altro modo.

    Intendiamoci, non è che al di fuori delle religioni ci siano tutte le risposte del mondo. Questo argomento lo tratterò fra poco. Il punto, però, è che se ho a che fare con una risposta che non risponde, la lascio perdere. Non ho motivo di continuare a credere ad essa, se non assolve la sua funzione.

    Vera, eppure insoddisfacente. Come si coniugano le due cose? Se le risposte fossero vere, penso che sarebbero anche soddisfacenti (cioè, dissolverebbero effettivamente i dubbi); altrimenti che risposte sono? Una risposta, insomma... risponde. Se non lo fa, vuol dire che manca il bersaglio.

    Ora mi dirai che ci si deve accontentare di non poter sapere tutto, e su questo concordo, anche i mezzi su cui faccio affidamento io sono incompleti; la differenza è che mentre i misteri religiosi probabilmente resteranno sempre tali, il resto della conoscenza umana progredisce. Ed è proprio tale conoscenza che oggi ci permette di sconfessare la fondatezza di quei cosiddetti misteri!

    Le risposte che non ho oggi, potrei averle domani; o magari non le avrò mai, e le avranno i miei figli, o i miei nipoti. Forse non le avranno nemmeno loro, chi può saperlo... ma resta il fatto che personalmente preferisco non avere risposte, che averne di illusorie e insoddisfacenti.

    Ancora, tu mi dirai che quando si tratta di religione, bisogna accettare di avere a che fare con una ragione che può non coincidere con quella umana. Tuttavia, andare avanti così è un po' come mordersi la coda, per come la vedo io; un circolo di risposte monche che si alimentano sulla convinzione (speranza? Certezza?) che siano vere anche se non possiamo comprenderle.
     
  12. artaserse

    artaserse
    Expand Collapse
    New Member

    Registrato:
    24 Febbraio 2009
    Messaggi:
    59
    "Mi Piace" ricevuti:
    0

    12 Marzo 2009

    utilitaristica dal punto di vista filosofico non dal punto di vista non da quello pratico, dai non travisare ti prego. la domanda che ti ho posto è semplice: mettiamo pure che dio esista, in tal caso chi lo ha creato ?




    non ha una certa ambigua valenza dittatoriale un essere che ti controlla qualsiasi cosa tu faccia ? non riesci davvero a vederla ?

    cmq il mio post cercava solo di farti evincere le conseguenze che pone l'esistenza di dio ovvero le stesse che si ricavano dalla non esistenza di dio. dio è soltanto un inutile intermezzo assolutamente non necessario, una vuota metafisica che non conduce a nulla e che potrebbe regredire all'infinito.




    ora non credermi più stupido di quanto io stesso non sia e ti prego non dire ovvietà. so benissimo la differenza che intercorre fra le due figure, il mio era un'esempio per farti capire che sotto l'amore e le emozioni umane non c'è nulla di sacrale: sono tutte pervertibili, prevedibili, sfruttabili, non c'è nessuna provvidenza divina che provveda appunto a donare amore ai meritevoli.
     
  13. Dreki

    Dreki
    Expand Collapse
    Heart of Steel

    Registrato:
    28 Giugno 2005
    Messaggi:
    10.364
    "Mi Piace" ricevuti:
    2.484

    12 Marzo 2009

    no, se la domanda (per citare Quelo! :D) è malposta.
    O meglio: se non spetta a te conoscere più di quanto ti è stato detto.
    La risposta "lo sa Dio" per te è manchevole... e per altri no.

    Per te è manchevole, perché non soddisfa il tuo bisogno di conoscenza: hai chiesto un perché, e questo ti viene negato.
    Per altri invece è completa. Chiedono un perché, e gli viene dato. La differenza è che la loro fede gli consente di capire che è davvero così.

    Quando ho detto "accontentarsi", rileggi pure sul post, o proprio specificato che qul termine era per dirla come lo diretsi tu. E' ovvio che per chi crede, non è così. Quella è la verità. Non una soluzione di comodo, di cui ci si accontenta.
     
  14. Dreki

    Dreki
    Expand Collapse
    Heart of Steel

    Registrato:
    28 Giugno 2005
    Messaggi:
    10.364
    "Mi Piace" ricevuti:
    2.484

    12 Marzo 2009

    Francamente...no.
    Non più di quanto un disegno potrebbe considerare un dittatore il disegnatore che l'ha fatto.

    Le scale di riferimento sono un pochino diverse... Dio non è un vecchio guardone sadico con la barba :D, anche se è facile pensarla così.
    No, mi spiace, ma non la vedo così.
    E ti assicuro che parli con una persona che ha considerato la religione un vero e proprio giogo per anni... e che odia gioghi, cappi, guinzagli, collari e cravatte al collo.
    No, non mi sento controllato da un controllore.


    se lo dici tu... :)
    però poi non lamentatevi che i cristiani sono cattivi interlocutori, eh! :D
    questa era davvero "pesante", non volgare ma pesante... e non mi ha fatto nemmeno fresco.


    Secondo me hai equivocato. Io non volevo farti notare la differenza tra sociologi e scienziati. Volevo farti notare che tutti e due si limitano ad aver capito le reazioni di certe cose, ma sono ben lungi dal capire come si genera l'amore.
    Possono capire come amplificarlo, sfruttarlo, manipolarlo.
    Possono anche fomentare un'emozione o un istinto: paura, ansia, vergogna... etc.

    Non l'amore. Quello no. Affetto, fiducia, simpatia, odio, antipatia, paura, disprezzo, disgusto... hanno tutte altre basi. Cosa "succede" quando un essere umano prova amore... non ci è ancora arrivato nessuno scienziato.

    E lo sai benissimo anche tu.
     
  15. REINHART

    REINHART
    Expand Collapse
    Sommo Doomster

    Registrato:
    12 Settembre 2003
    Messaggi:
    3.698
    "Mi Piace" ricevuti:
    73

    12 Marzo 2009

    Dio lo sa. E per il credente, questo basta. Insomma, io non capisco come ci si possa accontentare, ma lo accetto. Se per il credente è così, è così, poco da aggiungere.

    Tuttavia, resta un circolo autoreferenziale ed autoalimentato, in cui le risposte vengono cercate solo entro i confini del proprio credo, attingendo da fonti la cui veridicità, da un punto di vista esterno alla fede, è decisamente scarsa, ma a cui il credente continua a credere per... fede, appunto. E siamo al punto di partenza.

    Credo che il discorso sia stato sviscerato a sufficienza, non so cos'altro si potrebbe aggiungere, non posso che prendere atto del modo di ragionare del credente (o almeno del tuo, Dreki, che tuttavia penso sia condiviso da buona parte dei cristiani). Quello che so, è che per me è un modo di ragionare inaccettabile (non per niente, me ne sono distaccato molti anni fa).
     
    #14580
    Ultima modifica: 12 Marzo 2009

Condividi questa Pagina