1. Il regolamento del Forum è stato ripristinato e aggiornato, lo puoi trovare in ogni momento in basso a destra cliccando su "Termini e Condizioni d'uso del sito". Ti preghiamo di leggerlo e di rispettarlo per mantenere il forum un luogo piacevole ed accogliente per tutti. Grazie!
    Chiudi

Anticristianesimo

Discussione in 'Nordheim' iniziata da MetalWarrior87, 23 Marzo 2004.

  1. THUNDERWOOD

    THUNDERWOOD
    Expand Collapse
    New Member

    Registrato:
    8 Agosto 2008
    Messaggi:
    359
    "Mi Piace" ricevuti:
    24

    17 Settembre 2008

    Mi riallaccio un pò al tuo discorso per dire che secondo me 2 tipi di utenti scrivono in questo topic:
    chi veramente ed umilmente cerca un dialogo che possa arricchire tutti gli interlocutori e chi vuole solo imporre agli altri ciò in cui crede.
    Consiglio a chi individua coloro che appartengono a questo secondo gruppo di non interagire più con loro (come farò anch'io), perché non ha senso "parlare" con chi non ascolta e pretende di insegnare.

    Cmq ciò che mi indigna veramente è l'arroganza di chi ha la pretesa di sostenere senza alcun dubbio (quindi senza dialogo, che è alla base di un sereno confronto) che la chiesa cattolica E' la depositaria del messaggio cristiano, dimenticando che ci sono varie dottrine protestanti, ci sono gli ortodossi e c'è anche chi non appartiene a nessun gruppo religioso, ma che cmq crede in Cristo e non può essere ritenuto un credente di serie B, infatti Gesù stesso ha detto: "basta che 2 o 3 persone si riuniscano in nome mio ed io sarò tra loro" (senza contare che ci si può tranquillamente rapportare a Dio anche individualmente).
    Gesù ha detto di essere l'unico tramite tra Dio e l'uomo e che la creatura sarebbe stata elevata al livello del creatore (i cattolici chiedono l'intercessione alla madonna e ai santi...insomma pregano le creature), ma con 2000 anni di esperienza alle spalle la chiesa cattolica ad ogni attacco dottrinale ha lucidato l'armatura dei propri adepti indicando ciò che devono rispondere per difendersi, quindi hanno sicuramente la risposta pronta per queste mie 2 piccole obiezioni...MA SINCERAMENTE NON MI INTERESSA, in quanto preferisco confrontarmi con chi come me è alla ricerca della verità (pur sapendo di non poterla mai raggiungere) e NON con chi è stato sconfitto e sopraffatto dall'illusione di possederla.

    Chiaramente sono il primo a dire che il mio intervento vacilla difronte a chi nemmeno crede in Cristo, ma con costui sarei in grado ed anche lieto di affrontare il discorso da altre angolazioni, mentre con un cattolico (e con un qualunque altro religioso) convinto e fanativo c'è dialogo solo se gli dai ragione...
     
    #8956
    Ultima modifica: 17 Settembre 2008
  2. Elnarion

    Elnarion
    Expand Collapse
    New Member

    Registrato:
    12 Maggio 2005
    Messaggi:
    1.069
    "Mi Piace" ricevuti:
    0

    17 Settembre 2008

    Per le strade e le piazze si vedevano mucchi di teste; mani e piedi tagliati; uomini e cavalli correvano tra i cadaveri. Ma abbiamo ancora detto poco: veniamo al Tempio di Salomone, nel quale i Saraceni erano soliti celebrare le loro solennità religiose. Che cosa vi era avvenuto? Se diciamo il vero, non saremo creduti: basti dire che nel Tempio e nel portico di Salomone si cavalcava col sangue all'altezza delle ginocchia e del morso dei cavalli.E fu per giusto giudizio divinoche a ricevere il loro sangue fosse proprio quel luogo stesso che tanto a lungo aveva sopportato le loro bestemmie contro Dio[...]

    Ma, presa la città, valeva davvero la pena di vedere la devozione dei pellegrini dinanzi al Sepolcro del Signore, e in che modo gioivano esultando e cantando a Dio un cantico nuovo. E il loro cuore offriva a Dio vincitore e trionfante lodi inesprimibili a parole

    Raimondo de Aguilers cappellano del principe Raimondo di Tolosa - 1099

    si insomma..un umanità migliore..

    Essendo che tu,Galielo, fig.lo del q.m. Vinc.o Galilei, Fiorentino, dell'età tua d'anni 70, fosti denunziato del 1615 in questo S.o Off.o, che tenevi come vera la falsa dottrina [...]in essa, seguendo la posizione del Copernico, si contengono varie proposizioni contro il vero senso e autorità della sacra Scrittura...Inquisitori generali della S.Sede Apostolica specialmente deputati; Roma 22 giugno 1633..

    Ma quando sono ex cathedra non sono ispirati da Dio?

    potrei andare avanti all'infinito..tutto questo per renderti un po più obbiettivo Rover..e se Dio ti parla assicurati di capirlo bene almeno te
     
  3. ela_ganza

    ela_ganza
    Expand Collapse
    New Member

    Registrato:
    15 Marzo 2008
    Messaggi:
    93
    "Mi Piace" ricevuti:
    1

    17 Settembre 2008

    e io non ho mai detto che tu non ascolti chi non è un esperto :)

    per il resto siamo d'accordo come vedi..

    ma come dice Rover viste le tante barbaggiannate che son uscite fuori fino adesso, si può essere un pò più elastici e aver la pazienza di spiegare quando uno si sbaglia
     
  4. ela_ganza

    ela_ganza
    Expand Collapse
    New Member

    Registrato:
    15 Marzo 2008
    Messaggi:
    93
    "Mi Piace" ricevuti:
    1

    17 Settembre 2008

    già, credo che tu abbia ragione
     
  5. ela_ganza

    ela_ganza
    Expand Collapse
    New Member

    Registrato:
    15 Marzo 2008
    Messaggi:
    93
    "Mi Piace" ricevuti:
    1

    17 Settembre 2008

    scusa ma che stai a dì???
    vorresti dire che in questo topic non c'è stato nessun cristiano che abbia argomentato in modo valido e umile e nessun "anti-cristiano" che abbia sparato a zero contro tutto e tutti facendo di un'erba un fascio? ma fammi il piacere...

    ci sono stati interventi di tutti i calibri da ambedue le parti quindi non fare il santarello...
     
  6. Fleba_il_Fenicio

    Fleba_il_Fenicio
    Expand Collapse
    Deepest Imago

    Registrato:
    12 Febbraio 2006
    Messaggi:
    14.819
    "Mi Piace" ricevuti:
    211

    17 Settembre 2008

    E' vero e dovresti leggere quello che scrivo; chi lo capisce poi e ci sono, è anche peggio di me, professori compresi; ma questa che do è una risposta un poco piccata e ne sono cosciente ma perdona ugualmente, il tuo esordio mi ha ricordato proprio i modi di fare di quella persona che riportavo nel mio oscuro eneddoto nel topico dei libri, nulla di personale.

    Sarò chiaro come il Catullo dei carmi che non si leggono al liceo:p
    Mi ha dato fastidio il tuo esordire con "carta straccia" verso un testo che ha lo scopo non di incarnare una moda superficiale di anticristianesimo quanto quello di aprire vie di interpretazione scientifiche e razionali ad una questione che credenti o no finisce con l'interessare tutti (GEsù in primis).
    Mi sembra un atteggiamento arrogante ecco; un'arroganza che ho purtroppo riscontrato in molti cattolici (non ho detto tutti, ho amici molto credenti e non ci giudichiamo per come molto diversamente la vediamo, ci scorniamo però e molto).
    Da ciò la mia veemenza.
    Mi riallaccio a quanto diceva Mope nel topic dei libri su AUGIAS.
    Non mi sembra un modaiolo da prima serata da anni impegnato a spalar soldi con mezzucci sull'argomento. Ha pubblicato due inchieste ed è rispetto ai noti personaggi un giornalista dopotutto defilato.
    Lui da sempre parte dai libri; Babele credo sia stato un suo programma discretamente buono. Il libro su Roma è senz'altro un volume di gran lunga più utile delle puttanate annuali di Bruno Vespa (questo Bruno sì, molto fumo e poco arrosto..:p).


    Il pensiero è cosa nobile e libera.

    Io ripeto ancora ciò che ti scrissi mesi fa; non sono un contestatore della fede cristiana altrui. Siamo qui alla ricerca di un senso per l'esistenza; anche chi conclude che non ce n'è denota l'aver intrapreso pur a livello inconscio una ricerca.
    Non parlo della meta ma del mezzo, della via.
    Casoli in "vangelo e letteratura" parla di due correnti letterarie del 900: quelle che vedono la meta ma non la via e quelli che vedono una via di conoscenza ma snza una meta raggiungibile. Di là della posizione cattolica di fondo che non condivido (detto in parole povere "mi sta troppo stretta"..qui sono aristofanesco :p)l'esempio denota in letteratura (non studio religioni ma questo campo)il senso di questa ricerca che io ritengo, diversamente dall'autore, tranquillamente da porsi a prescindere da qualsiasi visione religiosa e ancora a prescindere da una base di pensiero cattolico o cristiano soltanto.

    Non contesto dunque il percorso di Credo che per te incarna questa ricerca; io guardo con moltissima perplessità, ma tanta credimi ad una istituzione che non riesce proprio a dare fiducia; secondo me, anche a partire da un atto di fede nel Credo che rappresenta.

    Ed ecco il punto; mi parli di "menzogna e meschinità": ma cosa ha fatto mai la Chiesa anche di recente?
    come giudichi quanto fatto per la questione dei Pedofili?
    in pieno ritardo il papa condanna formalmente la questione; eh grazie..! era ora.
    Non è un atto di rassicurazione totale il suo; serve a rassicurare la comunità dei fedeli che giustamente dal suo punto di vista vacilla.

    Dal mio punto di vista laico non-cattolico è questa stessa un'ipocrisia che denuncia in precedenza la menzogna e la messchinità.

    La cliente che ha perso il padre ed ora sta perdendo la madre che ho incontrato domeniche fa a lavoro la quale mi ha narrato di come si è svolto un incontro con un prete dell'opus dei (e specifico, è persona molto credente e devota anche davanti al mistero della morte)ha portato attraverso il suo racconto un esempio di "meschinità" ed ipocrisia.
    Raccontò che la madre stava per andarsene subito dopo il padre, gli narrò la sua vita e lui cosa fece? "ma non sarebbe ora di pensare un po anche agli altri...?"e via a dirgli di entrare a far parte di questa organizzazione.
    Ero allibito.

    Ed ancora come puoi venire a tacciare in mezza riga come "carta straccia" una inchiesta che viene proposta come scelta e non dogmaticamente imposta alla libera lettura delle persone?

    E ancora come puo parlarmi di amore un Papa che quando si trattò di pregare coi musulmani fece comunque intendere quale fosse il vero credo?
    mi sembra un atteggiamento schizofrenico Rover.

    Il DUBBIO infine; Socrate non scrisse nulla; Aristotele troppo stando alla tua "metafisica".
    Ma il senso di una parola fondamentale per qualsiasi tipo di cammino: "maieutica" quale sarebbe?
    non è col dogma che si manifesta la forza di un credo.
    Il dubbio è la forgia di ogni idea.
    Chi dubita conosce.
    Augias non ha scritto un libro contro il Cristianesimo; Augias è lo stesso che si addentra per le vie di Roma a riscoprire il fascino di quelle chiese che ne costellano il panorama urbanistico; nè è un idiota come uno Sgarbi.

    E' stata la tua veemenza a darmi fastidio; diversamente non avrei replicato. Ti parlo in sincerità.
     
  7. ela_ganza

    ela_ganza
    Expand Collapse
    New Member

    Registrato:
    15 Marzo 2008
    Messaggi:
    93
    "Mi Piace" ricevuti:
    1

    17 Settembre 2008

    non so se ti riferisci ad un evento storico preciso, ma posso dirti che ci sono personaggi come il maceratese don Matteo Ricci che hanno vissuto anni in Cina e non hanno assolutamente "conquistato" quei popoli come se fosse una guerra santa.. Ricci stesso dichiarò che essendo queste popolazioni molto restie ad avvicinarsi alla cultura occidentale, religione compresa, ha deciso di vivere normalmente la sua vita da cristiano senza "disturbare" gli altri. ed è qui che sono sorte molte domande, molti del posto si sono spontaneamente interessati alla dottrina cristiana. così molti di loro son divenuti cristiani.

    come vedi tra cristiani e non cristiani il dialogo c'era ai tempi di Ricci e c'è ancora. peccato che troppe persone sanno annoverare solo le crociate, la simonia e il tribunale della santa inquisizione perchè l'han studiato sui banchi di scuola.
     
  8. Fleba_il_Fenicio

    Fleba_il_Fenicio
    Expand Collapse
    Deepest Imago

    Registrato:
    12 Febbraio 2006
    Messaggi:
    14.819
    "Mi Piace" ricevuti:
    211

    17 Settembre 2008

    E fai bene a rimarcarlo; i Diari del Ricci furono anche un grandissimo documento per la storia della lingua nonchè già allora un tentativo di rinnovamento ed arricchimento della lingua.

    Tu parli di RICCI; singolo missionario; siamo al solito discorso. Prendiamo i singoli e troveremo davvero del buono; prendiamo l'istituzione e vacilliamo con essa.
    Sfumature ma essenziali.

    Credo poi che la Cina non fosse geopoliticamente considerabile come obiettivo.
     
  9. HeadlessChild

    HeadlessChild
    Expand Collapse
    New Member

    Registrato:
    20 Gennaio 2003
    Messaggi:
    5.565
    "Mi Piace" ricevuti:
    11

    17 Settembre 2008

    usti! Ma il topic è ancora arenato qui! :D

    Frecciatina senza sapere nemmeno essere sicuro di quello a cui ci si riferisce:


    Ma "sostenere senza dubbio", non è l'atto di Fede per definizione? Non è il fondamento del cristianesimo?
    Ti indigna dunque l'arroganza dell'essere cattolici?

    Ma questo ricercare la verita "che non si può raggiungere" non è forse in contraddizione con il cristianesimo stesso?
    In sostanza: non è che per caso hai rispetto solo di chi è come te - relativista, possibilista, "dialettico" - mentre chi ha una forma-mentis opposta alla tua - Fedele, in senso stretto, animato da una fede pre-dialettica - lo disprezzi?

    Sia chiaro: io, "in casa mia", mi riservo di disprezzare molte cose eh :D
    Però è bene saperlo: la "cultura del dialogo" sa essere assolutista, dittatoriale... agli occhi dell'uomo moderno "aperto di mente", chi non partecipa a questa diventa "malvagio" e arrogante.
     
  10. cattivone

    cattivone
    Expand Collapse
    Maledetta tana delle tigri.

    Registrato:
    7 Luglio 2008
    Messaggi:
    13.218
    "Mi Piace" ricevuti:
    10.984

    17 Settembre 2008

    Il dialogo tra cristiani e non esiste, certo, chi dice il contrario?
    Ci sono stati un sacco di casi memorabili, singole persone, appartenenti alla chiesa che hanno fatto un gran bene e che continuano a farlo.
    Io ce l'ho con la chiesa come ISTITUZIONE, non con il cristianesimo nè con chi lo segue.
    Disprezzo la fede cieca comunque, e credimi devo fare grossi sforzi per non infuriarmi quando leggo certe ottusità.
    Ma non è del tuo caso che parlo
     
  11. Rover84

    Rover84
    Expand Collapse
    Schöne Seele

    Registrato:
    23 Febbraio 2005
    Messaggi:
    4.076
    "Mi Piace" ricevuti:
    54

    17 Settembre 2008

    Scusami non ho capito cosa dici in merito ai professori ma non fa niente. Ti ho ricordato Eraclito? Mi concedi troppo onore, Eraclito è stato uno dei massimi pensatori della storia non vedo cosa ci sia di male nell'assomigliare a lui, anzi.

    Chiacchiere.
    Augias non fa che arricchirsi grazie ad una diffusa ignoranza sull'argomento religione e fede e alla idolatria della mentalità scientista tanto cara alla nostra epoca e degenarata cultura contemporanea. La scienza e la ragione perdono in partenza nella ricerca di Cristo, non possono da sole affatto trovarlo. La sola scienza perchè Gesù Cristo è mistero della incarnazione e trascendenza assoluta, uomo e Dio al tempo stesso, logica divina che irrompe nella storia, nella temporalità e nella carne umana sradicando e facendo esplodere dall'interno la semplice logica umana. La ragione perchè essa, senza la fede, può giungere fino al limite di concepire un Dio principio primo e causa sui creatore ed ordinatore dell'universo ma non può spingersi fino alla Rivelazione data in Gesù Cristo. Quindi, indagine persa in partenza e insensata ma spacciata per veritiera. Quindi: carta straccia.
    Fai bene ad essere veemente. Bisogna credere con ardore in quello che si professa, i cuori deboli e spenti a che ci servono? Ma bisogna credere nelle cose giuste.

    Cerchi un senso alla esistenza? Chiedilo allora proprio a chi l'esistenza te l'ha donata e a chi è morto in croce perchè tu vivessi: Gesù Cristo! Non basta ricercare per ricercare e non si ricerca solamente per il semplice gusto della ricerca: la ricerca deve avere un approdo e giungere ad una meta altrimenti non si continua che a vagare nel buio e nella tenebra del non senso. Se concludi che nessuna verità esiste non approdi che alla disperazione. Questo approdo alla disperazione dopo una ricerca finita nel vuoto è un momento cruciale, un bivio. L'uomo non può accettare che nulla abbia senso e che lui e la sua stessa esistenza non abbiano senso e che vano è il suo breve passaggio sulla terra. Questa idea al solo pensiero lo conduce alla pazzia. Ora il bivio cruciale: o ci si rassegna e si cerca di coprire questo abisso di disperazione con ogni mezzo, denaro, sesso, piacere, droga, carriera, egoismo, menzogne, false conoscenze, ideologie, idolatrie, teorie e si vive a metà oppure si salta nel buio dell'abisso nella fede.

    Il mio credo non incarna questa ricerca. Il mio credo in prima istanza non è una ricerca ma un approdo. Gesù Cristo è la Verità e quindi conclude la ricerca del senso. La ricerca continua nel senso che la vita diviene approfondimento sempre maggiore della sua amicizia e del suo amore.

    L'uomo è libero e può sbagliare e compiere il male anche più atroce e meschino. Non mi pare una grossa novità.
    Tu non conosci la natura della Chiesa e cosa essa è, per questo non puoi comprendere e ti lascia perplesso. Ignori che il significato profondo della Chiesa non è di essere una istituzione ma di essere sposa di Cristo, corpo mistico di Cristo, madre dei credenti, comunità dei battezzati, famiglia. Non è una semplice istituzione sociale e pubblica. Non è un semplice ente spersonalizzato ma una comunità di persone in Cristo e in Dio. Nelle migliori famiglie un membro o più membri possono dare scandalo e peccato ma non per questo l'intera famiglia è da condannare. E poi basta giudicare. Voi dite che io e i cristiani giudichiamo e siamo arroganti, ma chi più arrogante di chi giudica e sbeffeggia qualcosa che non conosce e non vive sulla propria pelle?

    Perchè questa inchiesta è condotta da una persona che non ha la minima cognizione di ciò su cu fa inchiesta e non può averla per la natura della modalità con la quale ha improntato tale inchiesta.
    Niente è dogmaticamente imposto nella Chiesa. Essere cristiani significa incontrare Cristo e in Lui credere e Lui amare. Cosa c'è di imposto dogmaticamente nell'amore? Nulla, al contrario l'amore è libertà massima e suprema.

    Come possono esserci 2 verità? La Verità è Assoluta per sua natura, Fleba ti credevo più sveglio sinceramente con tutti quei libri che leggi.

    Maieutica è insegnare agli altri a ritrovare la verità che è in se stessi. E allora? Questa verità scritta nel profondo del cuore di ognuno di noi e impressa sui tratti del nostro volto e nei nostri occhi è che siamo creature fatte ad immagine e somiglianza di Dio. Il dubbio forgia la domanda ed è importante in questo senso ma non forgia un credo, anzi il dubbio distrugge le credenze, è ovvio. Ora tutto sta nel fatto che il dubbio deve condurre alle domande giuste e deve invece aiutare a riconoscere e distruggere le credenze false.
    Un credo è forgiato dalla forza con cui si aderisce alla verità di tale credo.
    Sono contento in un certo senso di averti dato fastidio e di averti indotto alla replica. Bisogna scuotere chi è intorpidito anche con la forza.
     
  12. Rover84

    Rover84
    Expand Collapse
    Schöne Seele

    Registrato:
    23 Febbraio 2005
    Messaggi:
    4.076
    "Mi Piace" ricevuti:
    54

    17 Settembre 2008

    Tutti i cristiani sono in un certo senso eletti del Signore e chiamati a testimoniarlo e a rappresentarlo (esattamente si dice glorificarlo) ed è normale che sia così. Questo è fare la volontà del Padre che è nei cieli, cosa altrimenti?
    Lo sai cosa dice il sacerdote o il diacono conclusa la Santa Messa? Glorificate il Signore con la vostra vita, andate in pace. Questo glorificate (la gloria è la manifestazione della presenza di Dio, se hai presente quando si canta il Gloria è sempre un canto molto vivo e potente tipo squilli di tromba) vuol dire: fate che attraverso la vostra vita si manifesti nel mondo la presenza del Signore. Quindi non è una cosa speciale che faccio o mi sento di fare solo io perchè so Romeo er mejo del Colosseo ma una cosa normalissima per ogni cristiano. Il problema è che oggi moltissimi hanno dimenticato cosa significa essere cristiani. Per la maggiorparte delle persone (non cristiane) il cristiano è quello stupido che pia li schiaffi pure sull'altra guancia e crede in favole assurde tipo la mela (che poi nella Genesi la mela non è mai nominata) e un Dio uno in tre cioè ma dai ma se pò..o uno sfigatissimo che sta sempre a pregare a capo chino e bla bla. Purtroppo anche per molti cristiani essere cristiani a volte si riduce alla adesione ad una morale piuttosto vaga di bontà, rispetto e mitezza: un insipido buonismo che ci risparmiamo volentieri insomma. Voi siete il sale della terra...il cristiano deve dare sapore alla terra e alla vita e renderla qualcosa di gustoso, vivo, saporito, forte e bello...provate a mangiare tutto senza sale poi mi dite
    MA IN VERITA NON E' COSI RAGAZZI BELLI e io ve lo dimostro con forza.
     
    #8967
    Ultima modifica: 17 Settembre 2008
  13. Elnarion

    Elnarion
    Expand Collapse
    New Member

    Registrato:
    12 Maggio 2005
    Messaggi:
    1.069
    "Mi Piace" ricevuti:
    0

    18 Settembre 2008

    e se quello meno sveglio fossi tu? ma guarda un po c'è anche questa possibilità..e poi sono gli altri che giudicano..

    continui a giudicare lo stato di coscienza delle persone senza avere la minima idea di quello che dici..
     
  14. Rover84

    Rover84
    Expand Collapse
    Schöne Seele

    Registrato:
    23 Febbraio 2005
    Messaggi:
    4.076
    "Mi Piace" ricevuti:
    54

    18 Settembre 2008

    Che palle che fate sempre a bacchettare...sembrate maestrine acide! Siete proprio dei moralisti nel senso peggiore del termine, altro che i cristiani quelli fissati con i dogmi morali. I cristiani che conosco io sono sorridenti, gioiosi e soprattutto liberi da tutte queste stupide regolette che vi autoimponete.
    Buona notte cari! :)
     
  15. Pier79

    Pier79
    Expand Collapse
    Starless One

    Registrato:
    5 Giugno 2007
    Messaggi:
    2.379
    "Mi Piace" ricevuti:
    27

    18 Settembre 2008

    Io non ti credevo un maleducato, ma a quanto pare -a leggere di queste uscite- mi sbagliavo anche su questo. Ah, per la cronaca (prima che mi ritiri fuori ancora quella storia), non è umorismo questo per me, sono insulti. Importa una cippa se non sono rivolti a me, mi dan fastidio lo stesso.

    Sai perchè mi fai paura? Allora, hai affermato più volte che Dio ci lascia liberi, anche liberi di sbagliare. Anche liberi di seguire un pensiero sbagliato, dunque (assumendocene le conseguenze nell'altra vita). Eppure mi sono convinto, leggendo i tuoi molti interventi, che se tu ne avessi il potere aboliresti ogni pensiero e a maggior ragione ogni credo diverso dal tuo. Ciò in quanto sai (buon per te) di essere nel giusto. Dunque non ci sarebbe niente di male nell'obbligare gli altri a segure la retta via, avendo il potere di farlo (infatti altri come te e prima di te lo hanno fatto). Prima che tu me lo chieda, la risposta è no. No, io non avrei alcun interesse a conformare tutti gli altri al mio pensiero, anche potendo farlo. Eppure di convinzioni irremovibili, anche di carattere "morale", ne ho più d'una. Valori che per me sono assolutamente veri e giusti, ma che non pretenderei mai di imporre agli altri. Si certo, sono un relativista e blablabla. Faccio proprio schifo, eh?

    Ti dirò...cazzarola, mi sa che sei persino pù severo di Dio stesso con il tuo prossimo. Da quanto ho capito lui non ci impone nulla...in compenso ci pensano (e, storicamente, ci hanno pensato) quelli come te a questo.

    Non so se il tuo scopo è evangelizzarci tutti, ma con i tuoi toni e la tua totale intolleranza stai sortendo l'effetto opposto. Non perchè siamo tutti "poco svegli" (anche se hai dimostrato chiaramente di pensarlo), o sordi o quant'altro. Bensì perchè se c'è la possibilità che una persona possa recepire un dato messaggio, il tuo come ogni altro, è più probabile (e comunque più vero) che ciò avvenga spontaneamente, attraverso un percorso personale (che potrebbe essere molto distante dal tuo). A nessuno piace sentirsi imposte le altrui verità, e, che tu ne sia consapevole o meno, è esattamente quello che fai.
     

Condividi questa Pagina