1. Il regolamento del Forum è stato ripristinato e aggiornato, lo puoi trovare in ogni momento in basso a destra cliccando su "Termini e Condizioni d'uso del sito". Ti preghiamo di leggerlo e di rispettarlo per mantenere il forum un luogo piacevole ed accogliente per tutti. Grazie!
    Chiudi

Anticristianesimo

Discussione in 'Nordheim' iniziata da MetalWarrior87, 23 Marzo 2004.

  1. ela_ganza

    ela_ganza
    Expand Collapse
    New Member

    Registrato:
    15 Marzo 2008
    Messaggi:
    93
    "Mi Piace" ricevuti:
    1

    16 Settembre 2008

    mi insinuo nella conversazione..avrei voluto rispondere anche altre volte ma è impossibile starvi dietro!!

    non so..provo a portar luce su questo equivoco che manda avanti questo discorso da pagine e pagine e pagine...

    la Chiesa ha due nature: una divina (che è quella infallibile e ispirata da Dio, alla quale bisogna far riferimento, nel caso si è cristiani cattolici ovvio) e una umana ovvero fatta di UOMINI fallibili, limitati, che godono di libero arbitrio..e che quindi possono sbagliare, anche chi ha deciso di prendere i voti. ma nonostante gli atroci errori commessi da UOMINI come crociate ecc.. il messaggio della Chiesa (divina) è sempre uguale e coerente a se stesso. ed è a questo che il credente deve tendere..


    poi volevo precisare che Sant'Agostino ha definito la Bibbia "un'opera poetica", quindi un testo che VA INTERPRETATO. i Cattolici seguono l'interpretazione univoca che dà la Chiesa Cattolica, altri invece come i protestanti si avvalgono del sacerdozio universale..in parole povere, se la leggono e se la interpretano...quindi danno spazio a grandi discussioni in materia, cosa che è impossibile per un cattolico: il messaggio è uno e basta. punto. e se ti piace bene, sennò amen, nessuno obbliga nessuno.

    altra cosa: data la discussione tra credenti e non, argomentare con un "questo è assolutamente così perchè è lo Spirito Santo che lo sostiene" è come dire che qualcosa sia corretto perchè l'ha detto babbo natale...chi non crede non riconosce alcuna autorità alla Spirito quindi...

    ultima cosa...perchè tanta gente non credente si sente così soffocata dalla presenza di cristiani e della Chiesa? non è possibile una convivenza civile? perchè tanto accanimento? riprendo quello che ho scritto sopra, si propone un messaggio, se accolto ok sennò ti lascio fare. ma tu non puoi pretendere che ti dia ragione!!!

    PS molti hanno detto che non si può dire che Dio esiste perchè non ce n'è prova tangibile...non ce n'è neanche della sua assenza!! quindi anche qui è un discorso di fede..
     
  2. progmoh

    progmoh
    Expand Collapse
    Banned
    BANNATO

    Registrato:
    23 Settembre 2007
    Messaggi:
    5.569
    "Mi Piace" ricevuti:
    4

    16 Settembre 2008


    MADONNA SANTISSIMA.

    Quanto triste e becero moralismo:shock:
     
  3. Rover84

    Rover84
    Expand Collapse
    Schöne Seele

    Registrato:
    23 Febbraio 2005
    Messaggi:
    4.076
    "Mi Piace" ricevuti:
    54

    16 Settembre 2008

    ...ma è così difficile capire che non avrebbe senso per un cristiano dire secondo me? Ma secondo me de che? Ti rendi conto che se io dicessi Il Vangelo è vero secondo me tutta la fede perderebbe di senso e diventerebbe solo una mia opinione buona a nulla? Cioè queste sono le derive del protestantesimo, ma fate attenzione, qui si parla di Chiesa cattolica ed è ben diverso. Lo sai cosa dicono i protestanti? (Cerco di spoegare brevemente) Che la fede è prima di tutto sentimento privato e personale. Questo lo sai a cosa ha portato? Ad un grande indebolimento della vera fede. Se la fede è solo sentimento significa infatti che è indimostrabile universalmente secondo ragione e quindi non può essere annunciata a tutti gli uomini in maniera coerente. Inoltre significa che è un sentire privato e porta alla chiusura in se stessi. Per questo i paesi protestanti (cioè quelli anglofoni principalmente, Inghilterra e Stati Uniti) hanno sviluppato una società così "aperta e civile", proprio perchè la fede non può ergersi con forza secondo la ragione universale ma praticamente si riduce ad opinione privata. Da qui derivano le schiere di bigotti alla Ned Flanders. Per non parlare della prassi della sola scriptura (la Bibbia può essere interpretata da tutti al di fuori della Tradizione della Chiesa) che conduce inevitabilmente ad interpretazioni scorrette o della teorie della sola gratia e sola fide che scavano un solco tra fede ed operato nel mondo (si salva chi ha fede non chi fa buone opere: allora paradossalmente posso pensare che basta che mi chiudo nella mia stanza tutto il giorno a pregare e sono salvo anche se poi non faccio buone opere). Ecco praticamente molte delle critiche che muovete al cristianesimo le muovete non ai cattolici ma ai protestanti (quelli dei film che danno la caccia alle streghe, ecco, sono protestanti non cattolici, oppure quelli che sono sempre dipinti cattivi e bigotti) e neanche lo sapete. (Nietzsche per esempio era stato educato e viveva in un ambiente protestante, e, a parte che era piuttosto frullato già di suo, moltissima della sua critica alla religione dipende da questo: avesse conosciuto qualche crociato o cavaliere o santo cattolico dubito avesse pensato di chiamarli deboli). Quando affermate che il credente spegne il cervello e si chiude nel bigottismo state parlando più delle derive del protestantesimo piuttosto che dei cattolici (fermo restando che sto semplificando molto, i protestanti sono comunque fratelli cristiani e per molti la fede è autentica e sentita, sto parlando di differenze teologiche in generale, non sto attaccando la loro fede anche se nata da uno scisma che ha ferito la Chiesa...) i quali credono fermamente (come vi ho mostrato) nella razionalità della fede e nella forza della ragione per giungere a Dio (non a caso Tommaso D'Aquino, il massimo Dottore della Chiesa, si è ispirato ad un filosofo pragmatico e razionale come Aristotele, forse il più grande pensatore dell'antichità). Capito?
    La fede non è una opinione nè una convinzione personale: Dreki ve lo ha detto molte volte non è come tifare la Roma o la Lazio o essere iscritti a questo o a quel partito. La fede per me e per i cristiani è Verità assoluta. La parola rispetto da respicere vuol dire tenere in considerazione non altro. Avere rispetto non vuol dire pensare che le tutte le opinioni siano sullo stesso piano: questo è solo becero relativismo tipico della degenerata epoca contemporanea. Io ho rispetto degli altri nel senso che ascolto e tengo in considerazione ciò che dicono ma poi sono certo in maniera assoluta della mia fede e questo mi permette di distinguere il vero dal falso e di discriminare, cioè di separare il buono dal cattivo.
     
  4. Dreki

    Dreki
    Expand Collapse
    Heart of Steel

    Registrato:
    28 Giugno 2005
    Messaggi:
    10.380
    "Mi Piace" ricevuti:
    2.495

    16 Settembre 2008

    GRANDE :happy:
    grande. punto.
    stavolta non ci sono storie.

    mi piacerebbe leggere la replica di uno dei fans (uso il termine con cognizione di causa: a volte davvero mi sembrano solo questo) dell'anticristianesimo superumano "made in Zarathustra" replicarti su questo punto.


    per il resto: ovviamente sono d'accordo.
    non ha alcun senso una "fede relativa".
     
  5. THUNDERWOOD

    THUNDERWOOD
    Expand Collapse
    New Member

    Registrato:
    8 Agosto 2008
    Messaggi:
    359
    "Mi Piace" ricevuti:
    24

    16 Settembre 2008

    Riguardo l'ultima parte ti rispondo che, secondo me, sei talmente pieno di te che purtroppo non lo riconosceresti...
     
    #8900
    Ultima modifica: 16 Settembre 2008
  6. The_Metal_Priest

    The_Metal_Priest
    Expand Collapse
    100% rujo

    Registrato:
    4 Dicembre 2006
    Messaggi:
    7.413
    "Mi Piace" ricevuti:
    8

    16 Settembre 2008

    rover, il tuo ultimo discorso non fa una piega...e non posso che essere d'accordo.
    d'altronde ripeto, vivo circondato da gente una fede salda e irremovibile (da ciellini a neocatecumenali, passando per un mio migliore amico ormai lanciato verso i padri comboniani e relativo anno di missione ecc). Quindi non posso che essere d'accordo, capire e accettare che la fede non sia relaiva. ci mancherebbe altro, sennò non si chiamerebbe Fede.

    MA c'è solo una falla nel tuo discorso, ovvero...tu non ci provi neanche a capire.
    Io devo mettermi nei tuoi panni e pensare come pensi tu per capire cosa ti porta a fare certi discorsi, e mi accorgo che "dal tuo punto di vista" non fanno una piega...e tu non solo non capisci, ma critichi anche il mio di punto di vista.
    Rispetto come dici tu significa
    bene, applicati allora.
    prova a indossare per un secondo i panni miei, o di chiunque altro, e rileggi quello che abbiamo scritto cercando di capire .
    invito che ti avevo già fatto nel mio ultimo post, emblema del discorso che ho appena fatto.

    NB. sei una persona intelligente, ma onde evitare lo scrivo chiaro e torno:
    questo non significa rinnegare o "relativizzare" la tua fede. se essa è salda sicuramente non vacillerà per 2 minuti ti vesti degli abiti di un "ateo" (nel mio caso non è vero, ma visto che ormai siamo divisi in club, tanto vale mantere i ruoli) ma per lo meno ti darà una visuale diversa, che riterrai errata, ma per lo meno potresti capirla.
    Mi son letto il Mein Krampf, ho provato a mettermi nei panni di un uomo di destra...ma proprio mi ha fatto schifo.
    Non ho cambiato le mie idee, non ho "relativizzato" il discorso, ho semplicemente "cercato di capire" cosa vuol dire essere di destra. e non lo sarò mai!
    Con la Fede, se è salda come sembra essere la tua, questo discorso sarà ancora più semplice...se pensare per 2 minuti con un altra ottical a fa vacillare, vuol dire che tanto ferma non è :P
     
  7. Rover84

    Rover84
    Expand Collapse
    Schöne Seele

    Registrato:
    23 Febbraio 2005
    Messaggi:
    4.076
    "Mi Piace" ricevuti:
    54

    16 Settembre 2008

    Thunder ma che stai a dì? Qual'è il tuo problema, dillo chiaramente.
    Io parlo dalla prospettiva di chi vive la fede e di chi partecipa al banchetto della Eucarestia. Tu da quale prospettiva parli? Spiegami, ti ascolto volentieri.
    Certo che me lo studio meglio Tommaso, è un filosofo immenso ci puoi passare una vita tra le sue opere e il suo pensiero e non dico neanche di conoscerlo bene ma penso di avere piuttosto chiare le fondamentali linee generali della sua riflessione almeno in merito alla esistenza di Dio. Io non sono pieno di me...:)

    MetalPr: Non è neanche necessario che mi sforzi di mettermi nei panni di un ateo, perchè ateo e incerto lo sono stato e so cosa significa esserlo. E allora? Magari a quel tempo avessi incontrato testimoni ferventi e appassionati. Io ero in ricerca e li avrei ascoltati volentieri (come poi effettivamente ho fatto in alcune circostanze che mi sono trovato a vivere). Come ho già detto dipende da quanto desideriamo la verità e da quanto siamo disposti a fidarci e a buttarci nel buio, cioè da quanto siamo disposti ad addolcire il cuore. Dipende dal nostro coraggio, dalla nostra ragione e dalla nostra determinazione.

    (Scusa è OT ma dico: che vuol dire che hai provato a leggere Hitler per capire "chi è di destra"?? Cioè stai dicendo che chi è "di destra", che poi bisognerebbe capire cosa si intende con questa espressione, è automaticamente nazista? Ma per la barba di Anacleto! Cioè ma ti consiglio questo libro Destra e sinistra. Ragioni e significati di una distinzione politica del grande filosofo, specializzato in filosofia del diritto e politica, Norberto Bobbio...cioè il Mein Kampf è un delirio, lo puoi leggere per capire come pensa uno schizzato totale non uno di destra)
     
    #8902
    Ultima modifica: 16 Settembre 2008
  8. The_Metal_Priest

    The_Metal_Priest
    Expand Collapse
    100% rujo

    Registrato:
    4 Dicembre 2006
    Messaggi:
    7.413
    "Mi Piace" ricevuti:
    8

    16 Settembre 2008

    ahaha ma no dai! ahaha era un esempio alla cazzo :rotfl:
    ma ti pare che baserei il mio "studio" sull'uomo di destra leggendo solo il delirio di un folle in prigione?
    sarebbe come pretendere di aver studiato storia leggendo i libri di Manfredi!!
    era un esempio alla cazzo :P


    per il resto del discorso, se mi dici che i miei pensieri si possono definire "egoismo" e che portano ecc (non ricordo i termini esatti, non ho voglia di girare le pagine, ho la linea lenta stamattina -.-) vuol dire che non hai capito quello che penso io.
    non quello che pensa un ateo, quello che penso io proprio. che ribadisco è diverso da quello che pensa chiunque dei 6 miliardi di persone che ci sono al mondo, come quello che pensi tu è diverso a sua volta da quello che pensiamo noi 6 miliardi di persone, lo stesso Dreki, Thunder, Elnarion, Rein ecc.
    va beh, pazienza, mica mi offendo se non capisci :D
    ma se non capisci non tirare conclusioni, almeno sii coerente fino in fondo :P

    ps. tra l'altro non sono manco riuscito a finitlo il MK :annoyed:
     
  9. Rover84

    Rover84
    Expand Collapse
    Schöne Seele

    Registrato:
    23 Febbraio 2005
    Messaggi:
    4.076
    "Mi Piace" ricevuti:
    54

    16 Settembre 2008

    Boh, non so a me di solito piacciono le cose chiare e nette, o vero o falso, o bianco o nero. Poi si ci sono molte sfumature ma insomma una cosa o è Verità o è falsità alla fine, poi si, si possono fare diecimila discorsi perchè ognuno di noi è diverso nel senso che è in una posizione diversa lungo il cammino che porta alla verità, cioè uno è 10 km da essa, un altro a 100, un altro a 5 metri e via dicendo. Buona giornata a tutti, esco! :)
     
  10. Lazlow

    Lazlow
    Expand Collapse
    Active Member

    Registrato:
    13 Gennaio 2005
    Messaggi:
    1.694
    "Mi Piace" ricevuti:
    21

    16 Settembre 2008

    Primo: sicuramente tu non hai letto mai neanche mezza pagina dello Zarathustra, e se l'hai letta non l'hai capita.

    Secondo: che cosa c'è da replicare? Nulla. Cosa vuoi rispondere a una boiata del genere? Uno che ti dice che Nietzsche "era già frullato di suo" non fa altro che dimostrare una grande ignoranza.

    Meno male che i tempi dell'Inquisizione (almeno qui) sono finiti...
     
  11. ela_ganza

    ela_ganza
    Expand Collapse
    New Member

    Registrato:
    15 Marzo 2008
    Messaggi:
    93
    "Mi Piace" ricevuti:
    1

    16 Settembre 2008


    secondo me li avrebbe definiti ugualmente "mediocri", ovvero incapaci di accettare e vivere appieno la drammaticità della vita: avrebbe certo riconosciuto il coraggio e la determinazione ad esempio dei martiri, ma il problema era che essi impiegavano le loro energie per una causa assurda (per Nietzsche ovviamente). se avessero avuto altrettanta tenacia per "danzare la vita" lasciando che l'apollineo e il dionisiaco si compenetrino senza inventarsi un mondo "doppio", ovvero creato sulla falsa riga di quello terreno e che lasciava spazio a false speranze utili solo ad alleviare il dolore a chi non ha il coraggio di accettare la propria condizione, sicuramente avrebbe detto che costoro erano i primi a gettare le basi per l'uscita dal nichilismo passivo e per la venuta di un "ubermensch"...
     
  12. Elnarion

    Elnarion
    Expand Collapse
    New Member

    Registrato:
    12 Maggio 2005
    Messaggi:
    1.069
    "Mi Piace" ricevuti:
    0

    16 Settembre 2008

    Cioè..ragazzi..qui siamo ridotti ai minimi termini proprio..cioè così in basso no...

    innanzi tutto ben pochi di noi sono "fan" di Nietzseche, ma semplici e critici lettori che condividono parte del suo pensiero

    se aveste avuto l'umiltà di leggere un autore prima di criticarlo e di capirlo sapreste che tutta la sua Critica al Cristianesimo ha poco a che fare con le dottrine apparse in seguito, egli ragiona su un discorso molto più ampio che raccoglie tutte le sue confessioni, e che è analizzato a partire dalla sua formazione..

    allora cosa sei venuto a postare in questo topic..scusa? a predicare? qui si critica il cristianesimo..si dialoga..se tu non prevedi il dialogo nella tua fede..benissimo ti rispetto..ma allora non venire a scrivere semplicemente.."la verità è questa e basta"..perchè se per te le nostre parole non scalfiscono la tua certezza..per noi le tue parole sono aria fritta

    ammettere che la fede sia una semplice presa di posizione davanti ai misteri dell'umanità non la sminuisce affatto secondo me..Dreki non credo che la chiave del discorso sia capire che per un Cristiano sia IMPOSSIBILE ragionare diversamente da come ragiona..ho conosciuto veri cristiani (tra cui preti) pronti a difendere con fermezza la certezza della verità, ma senza sentenziare sulla verità assoluta o giudicando univocamente il pensiero altrui..


    e poi Dreki.. anche tu qui sei caduto quasi a fare il "tifo" per Rover il Crociato dimenticando la tua lodevole obbiettività..ah fra le altre cose..tu ha i sempre fatto il "moderatore" in questa discussione..ma raramente ti sei esposto con il tuo pensiero..perche ce l'hai un oensiero e anche forte..vorrei capire anche il tuo punto di vista..sai è facile criticare gli altri:)
     
  13. Rover84

    Rover84
    Expand Collapse
    Schöne Seele

    Registrato:
    23 Febbraio 2005
    Messaggi:
    4.076
    "Mi Piace" ricevuti:
    54

    16 Settembre 2008

    Ah e pensare che qualcuno parlava di non prendersi troppo sul serio e dell'arte dell'ironia...! Io lo Zarathustra non l'ho letto ancora per intero ma così a intuito mi pare una mezza scopiazzatura del Vangelo già il fatto che come Gesù inizia a predicare a 30 anni uauhua
    ...Ok io della filosofia di Nietzsche ho delle intuizioni e non una conoscenza approfondita, infatti ho letto bene solo diverse opere giovanili che trattano la filosofia e la concezione del mondo antico, poi quando mi sparerò le altre approfondirò. Ho sempre rifiutato di leggerlo subito quando molti altri miei conoscenti e compagni lo leggevano proprio perchè so che è dinamite e la dinamite occorre maneggiarla con cura e saperla maneggiare altrimenti rischi che ti manda in pappa.
    Cioè non fate sempre le vittime del cacchio io e Dreki stiamo dicendo che (è questo è oggettivo e innegabile sono fatti) in questo topic hanno scritto persone accecate da una idolatria per un pensatore che in realtà neanche conoscono. Questo non vuol dire certo che tutti quelli che prendono la parola siano così, cioè ma bisogna spiegarvi tutto diamine, se voi vi sentite il colpa il problema è vostro che venite poi a fare gli indignati, dimostrate che non è così con il ragionamento e punto.
    E daje! :)
     
  14. Icarus88

    Icarus88
    Expand Collapse
    TM Pope: Ze I (The Dead)

    Registrato:
    29 Agosto 2005
    Messaggi:
    4.221
    "Mi Piace" ricevuti:
    3

    16 Settembre 2008

    questo topic dovrebbe trattare l'argomento "Anticristianesimo"...di conseguenza anche il "Cristianesimo"...altrimenti saremmo tutti qui a dire "quanto è bravo Burzy quando ha bruciato quella chiesa ecc...":D

    detto ciò trovo questo battibecco un pò inutile...tanto meno le offese gratuite a chi crede e a chi no...cioè, ognuno ha il diritto di esprimere le sue idee, di professare la sua fede di cristiano o di ateo che sia, ma non possiamo costringere un Elnarion a diventare cristiano o un Rover a diventare ateo...è inutile dire -Tu non hai capito niente di Nietzsche sennò la penseresti come me- e viceversa...:P
     
  15. Elnarion

    Elnarion
    Expand Collapse
    New Member

    Registrato:
    12 Maggio 2005
    Messaggi:
    1.069
    "Mi Piace" ricevuti:
    0

    16 Settembre 2008

    e chi fa la vittima?..ci si provoca e ci si risponde no?..è normale:)

    scusa la provocazione..ma a volte sembra che parli di te stesso:D..in fondo tu Gesù lo hai conosciuto solo per ciò che altri hanno scritto di lui in un passa parola di 2000 anni

    icarus88 non ti preoccupare..qui a noi ci piace la rissa..siamo come irlandesi ubriachi di sapere!:rotfl:
     

Condividi questa Pagina