1. Il regolamento del Forum è stato ripristinato e aggiornato, lo puoi trovare in ogni momento in basso a destra cliccando su "Termini e Condizioni d'uso del sito". Ti preghiamo di leggerlo e di rispettarlo per mantenere il forum un luogo piacevole ed accogliente per tutti. Grazie!
    Chiudi

Anticristianesimo

Discussione in 'Nordheim' iniziata da MetalWarrior87, 23 Marzo 2004.

  1. Immortal 7

    Immortal 7
    Expand Collapse
    New Member

    Registrato:
    17 Marzo 2004
    Messaggi:
    4.265
    "Mi Piace" ricevuti:
    0

    27 Ottobre 2005

    HeadlessChild, l'errore (orrore) delle religioni sta nel spacciare per vero cose inventate che con i secoli sono diventate (per modo di dire) vere.
    Se nessuno ti avesse detto che babbo natale porta i regali chi mai ci avrebbe creduto da solo?
    Ovviamente le religioni sono favole per "grandi" e hanno molte più sfaccettature, ciò non toglie che siano favole.
    Fondamentalmente la critica non va al credente in se (qualche volta si), bensì al senso stesso della fede e della religione.

    Le religioni hanno avuto un ruolo anche abbastanza significativo in passato ove etica e morale erano assai labili, ma ora e da un po di tempo a questa parte è tempo che valori come bene e male non vengano "insegnati" in chiesa o nelle moschee bensì lo si apprenda nella vita quotidiana senza baggianate di mezzo.
     
  2. ildanish

    ildanish
    Expand Collapse
    New Member

    Registrato:
    15 Gennaio 2003
    Messaggi:
    174
    "Mi Piace" ricevuti:
    0

    27 Ottobre 2005

    Finalmente qualcuno che sembra avere idee più chiare sulle posizioni della chiesa...
    Almeno 'sto topic sale un po' di tono!
    Però, e correggimi se sbaglio, mi sembra che queste posizioni relativamente
    "elastiche" verso ateismo, agnosticismo e quant'altro, nelle varie eventualità
    di consapevolezza o meno e di volontarietà o meno e di autoinganno o meno,
    siano una novità della chiesa odierna, o comunque degli ultimi decenni.
    E prima?
    Mi spiego meglio, con il diffondersi della cultura e della discussione a livello
    globale la chiesa si è probabilmente vista costretta a modificare alcune
    visioni che sarebbero sembrate insostenibili ai più, senza ovviamente
    cambiare i punti fondamentali del credo cristiano che sono gli stessi da 2000
    anni.
    Questo mi fa pensare che fino a 50 anni fa non ne abbiano avuto bisogno
    perchè lo scontro dialettico era molto minore, e prima ancora potevano
    imporre con la forza le loro visioni.
    Tu dici che il potere temporale della chiesa è finito, e io ti dico che sei in errore
    nel senso che è finito a livello ufficiale e diretto, ma indirettamente non
    potrà mai finire in quanto le parole del clero influenzano comunque i
    credenti, che possono essere dunque strumentalizzati e, per esempio,
    convinti a non andare a votare un referendum...
    Ovviamente non tutti seguono questi dettami, io stesso conosco cattolici che
    se ne strafregano del cardinal ruini, della CEI etc. e sono andati a votare, ma
    sono anche convinto che ci sia una buona percentuale di persone che si lascia influenzare ancora oggi.
    In più mettici tutto il potere economico della chiesa e tira le somme...
    Io abito vicino roma, nei castelli romani, nelle vicinanze della residenza
    estiva del papa a C.Gandolfo, e qui intorno ti posso assicurare che circa
    il 40-50% di terre, ville e palazzi vari è di proprietà del vaticano...
    Non se la passano male eh?!?!? E il voto di povertà??
    Sei ancora convinto che il potere temporale sia veramente finito?
     
  3. Valimaar

    Valimaar
    Expand Collapse
    New Member

    Registrato:
    26 Ottobre 2005
    Messaggi:
    64
    "Mi Piace" ricevuti:
    0

    27 Ottobre 2005

    Scusate, ma la Chiesa vi sembra a scopo di lucro?!?!?!?!
    Si, certo, è capitato nei secoli che accadesse, ma il fatto che dei sacerdoti abbiano commesso peccato (e lo possono fare in quanto uomini anche loro), non elimina il fatto che il vangelo cristiano (vangelo significa letteralmente "buona novella") sia un offrirsi gratuitamente a qualcun'altro. Dare senza ricevere.
    "Ama il prossimo tuo come te stesso"
    e
    "Non fare agli altri ciò che non vorresti fosse fatto a te stesso"
    Vi sembrano delle frasi senza senso e sbagliate? Spero no! Esse sono la base della vita cristiana, e sono anche desiderio di chiunque!
    Non vi è mai capitato di sentirvi più felici dopo aver fatto un favore a qualcuno, anche se non vi è stato riconoscente? Spero di si!
    ------------------------------------------------------------------------
    Altra questione: il cristianesimo non offre la vita eterna se si seguono le sue regole. Questa convinzione è sbagliata! Cristo dona la vita eterna a tutti ed in questa vita eterna si continuerà a fare ciò per cui si è vissuti in vita, oppure si sarà costretti a fare l'opposto di cio che si desiderava in vita, il tutto posto all'ESTREMO delle sue conseguenze e situazioni. Il fatto che poi si arrivi alla dannazione o alla beatitudine dipendono da ciò che si è fatto in vita. Se per esempio una persona ha vissuto desiderando solo di strafogarsi di cibo, come i golosi, sarà condannata a non poter soddisfare questo desiderio. Se una persona ha vissuto solo per la passione d'amore, continuerà nell'eterno ad essere trascinata dalla bufera della passione. Se una persona ha vissuto con Cristo e nel Suo nome, sarà per sempre vicina a Lui che è la risposta alle nostre domande.
    ------------------------------------------------------------------------
    Dio, Gesù, lo Spirito Santo, non sono una semplice idea che qualcuno ha avuto nel corso della storia, ma un avvenimento reale.
    Leggete questa storiella:
    Due uomini camminavano lungo un fiume in piena. Ad un certo punto uno dei due uomini scivolò e cadde in acqua. Non sapeva nuotare e rischiava di affogare trascinato dalla corrente. L'uomo ancora sulla riva aveva tre scelte per salvargli la vita:
    1. Insegnargli a nuotare.
    2. Lanciargli una fune per trarlo in salvo.
    3. Buttarsi in acqua ed andare a salvarlo.
    Gli insegnò a nuotare, ma l'uomo era troppo debole per raggiungere la riva.
    Gli gettò una corda, ma l'uomo era troppo debole per trarsi in salvo da solo.
    Vista la debolezza dell'amico, l'uomo che era in salvo si buttò in acqua per salvarlo, lo prese e lo portò finalmente a riva.

    Questa storia deve ovviamente essere interpretata.
    Il fiume in piena è il fiume del tempo e della storia.
    L'uomo che rischia di affogare è l'essere umano che, per il peccato originale è caduto nel vortice del tempo.
    L'uomo sulla riva è Dio.
    La capacità di nuotare è la morale umana.
    La fune è la Vecchia Alleanza.
    Dio allora, constatata la debolezza dell'uomo, decise di gettarsi nel fiume del tempo per salvarlo incarnandosi in un uomo, in Gesù Cristo. Cristo è La Via per la beatitudine eterna.
    -------------------------------------------------------------------------
    Il tempo che ci è dato di trascorrere in questa vita è la possibilità di realizzazione della nostra libertà. Se non ci fosse il tempo, noi non saremmo liberi di decidere un futuro. Se non potessimo trascorrere questa breve parentesi di vita in questo mondo, non potremmo esercitare la nostra libertà scegliendo se imboccare la via della perdizione, oppure scegliere quella della salvezza dell'anima. Dio non è una burattinaio o uno spettatore. Durante la nostra vita continua a richiamarci, è come se ci dicesse: "pirla, guarda dove stai andando! Quello è il cammino della perdizione. Volta lo sguardo e osserva attentamente. esiste anche il cammino della salvezza! Non ti sembra più corrispondente a te? Non ti ci ritrovi di più?" Noi poi siamo liberissimi di proseguire per la nostra strada o cogliere la provocazione. Perchè tuttta la realtà è una provocazione per risvegliare la nostra umanità, il difficile è coglierla.
     
  4. HeadlessChild

    HeadlessChild
    Expand Collapse
    New Member

    Registrato:
    20 Gennaio 2003
    Messaggi:
    5.565
    "Mi Piace" ricevuti:
    11

    27 Ottobre 2005

    Veramente non è tempo proprio di nulla... innanzitutto, spero e penso che la tua critica alla religione abbia basi più profonde del fatto che oggi l'uomo è in grado di costruirsi una solida morale da solo e che è una favola. Io penso sia una favola, ma lascio il beneficio del dubbio. In secondo luogo, la religione non nasce per fini morali, ma consolativi (Umano, troppo umano), e sotto questo punto di vista non cambierà mai nulla. L'umanità non sarà MAI abbastanza forte da accettare la cruda realtà, giusto qualche uomo può esserlo.. al limite la massa di quelli che la accettano lo fanno con atteggiamento nichilista.. a questo punto sono forse meglio i cristiani.
    Tra l'altro, cosa più importante, non mi sembra questa un'epoca di grande dignità morale.. l'umanità è fatta di bene e male, ogni uomo è fatto così, ed il male va combattuto sempre, dal momento che non si può sconfiggere.

    Poi... non c'è nulla di diverso tra il cristianesimo ed il paganesimo mediterraneo (mi riferisco a questo xche nn conosco assolutamente quello nordico)... per tanti motivi considero migliore il vecchio paganesimo fintanto che si va a legare però con la razionalità figlia di Socrate, tuttavia sempre di baggianate si tratta... SEMPRE! Quello che conta è il significato delle baggianate!
    Le colpe della chiesa sono tante, eppure ci si dimentica che anche il paganesimo è stato strumentalizzato per fini politici e amorali, d'altronde il concetto di morale sotto il paganesimo era un po diverso, ed io sono contento di vivere in un continente in cui è arrivato il messaggio del cristianesimo! Perché lo so che le masse da sole non sono nemmeno in grado di capire la legge naturale! Che ci vogliono delle guide, delle favole, e le favole devono avere la loro morale!

    Io penso che ad oggi l'unica cosa che si può imputare al cristianesimo è proprio la sua funzione consolatoria alienante, dal momento che la vita ultraterrena (promessa anche nelle religioni pagane, anche se in maniera molto più lieve e meno castrante) fino a prova contraria non esiste, dunque è sulla vita terrena che dobbiamo concentrarci. Per fare un esempio sui danni della chiesa cito l'ultimo referendum sulla fecondazione assistita, negazione della vita in nome di una vita che non esiste (l'anima di quell'ammasso di cellule informe chiamato embrione).
    Detto questo, la vita di un cristiano non è che sia terribile, dunque per me è libero di vivere così, di credere a Dio, che tanto per fare massacri l'uomo è sempre pronto, che strumentalizzi o no una religione, non è certo il cristianesimo il problema dell'umanità, ma l'uomo!
     
  5. Immortal 7

    Immortal 7
    Expand Collapse
    New Member

    Registrato:
    17 Marzo 2004
    Messaggi:
    4.265
    "Mi Piace" ricevuti:
    0

    27 Ottobre 2005

    è proprio una storiella eh

    Dio non fa un cazzo te lo assicuro,
    ci puoi mettere tutta la buona volontà o la morale ma non fa un cazzo perchè non esiste nulla.
     
  6. Red light in my eyes

    Red light in my eyes
    Expand Collapse
    Banned
    BANNATO

    Registrato:
    29 Marzo 2004
    Messaggi:
    1.266
    "Mi Piace" ricevuti:
    0

    27 Ottobre 2005

    Queste sono le cazzate di chi non era presente alle prime battute del topic.
    Leggiti tutte le pagine poi ne riparliamo.





    Aaaaahhh , Krevads , non sei cambiato una fava.... però mi sei mancato.

    WWWOWWW !!! Già accusi di fist fake ((( coscenza sporca ? )))

    No , mi spiace , no fake , solo fist :lollone::lollone:
    ( perchè dovrei , poi... per darti del pirla basta un'account.... :sgrat: )

    Dico qualcosa ????

    Non scopi , ma questo è assodato già da molto :lollone::lollone::lollone:
     
  7. Valimaar

    Valimaar
    Expand Collapse
    New Member

    Registrato:
    26 Ottobre 2005
    Messaggi:
    64
    "Mi Piace" ricevuti:
    0

    27 Ottobre 2005

    Il voto di povertà non è fatto dal papa e dai vescovi. Non devono farlo in quanto anche la chiesa, come corpo di Cristo, deve sostentarsi in qualche modo. Che poi la gente abbia donato più del necessario, è un bene, ma ricordo che originariamente la chiesa non possedeva nulla, era semplicemente parte del territorio dell'impero bizantino. Poi però ci fu la famosa donazione di Sutri...

    Quel che dice Headless Child è giusto. Di fatti l'omicidio non è il peccato più grave, anche se molti lo ignorano. Ben più grave è commettere un omicidio in circostanza di completa padronanza di sè, premeditato, e soprattutto sapendo di compiere un atto che grida vendetta al cospetto di Dio.
    -------------------------------------------------------------------------
    Aggiungo solo una cosa:
    Cristo non ci chiede altro che una cosa, in ogni momento della nostra vita, anche nell'istante della nostra morte:
    TU MI AMI?
    Per questo motivo aderire al cristianesimo è dire costantemente sì a Cristo con il nostro cuore. Uno può anche dire Sì in punto di morte, ma se era un Sì sincero e pentito, Cristo lo conterà quando il Sì di chi ha dedicato tutta la sua vita intera a Cristo. Avete mai sentito parlare della parabola del proprietario della vigna e dei lavoratori stipendiati tutti allo stesso modo anche se con meno ore di lavoro? (quella in cui si dice: "così i primi saranno gli ultimi e gli ultimi saranno i primi.")
    Direte: comodo allora, posso fare quel cazzo che voglio tuttta la vita, poi all'ultimo momento dico Sì a Cristo. E invece fare così non è conveniente perchè come saprete Cristo ci ha promesso il Centuplo QUAGGIU'! non LASSU', ma QUAGGIU'!
    Io ho provato ciò che significa ed è la cosa più meravigliosa del mondo! Se hai perso tutto ciò che hai per causa di Cristo, riceverai cento volte tanto. Se hai perso la vita per causa di Cristo (ovvero se gli hai donato tutta la tua vita morendo proprio per questo motivo) la guadagnerai.
    Direi che questa è un'ottima ragione per dedicare la mia vita a Cristo!
     
  8. Immortal 7

    Immortal 7
    Expand Collapse
    New Member

    Registrato:
    17 Marzo 2004
    Messaggi:
    4.265
    "Mi Piace" ricevuti:
    0

    27 Ottobre 2005

    HeadlessChild, le religioni come ho detto prima son nate per dare risposte che all'epoca non si potevano dare .Epperò durante i secoli si sono imposte ANCHE come morale.Morale che un tempo non esisteva o era poco rispettata e essendo ancora un mondo con un sistema giudiziario assai precario si cercava di colpire il popolo con l'ignoranza: la punizione di Dio,perchè Dio vede sempre.Questo diciamo che è stato un modo di introdurre una morale comune.
    Ma queste sono solo alcune delle sfaccettature di una religione,in realtà ce ne son migliaia.

    Ritornando alle baggianate,
    a parte il fatto che ci sono baggianate e Baggianate ,ma il fatto sta di cogliere il significato della figura retorica e/o similitudine e farne tesoro,mentre un'altro è crederci palesemente alla lettera.
     
  9. AlexSkolnick

    AlexSkolnick
    Expand Collapse
    New Member

    Registrato:
    18 Maggio 2005
    Messaggi:
    1.039
    "Mi Piace" ricevuti:
    2

    27 Ottobre 2005

    Bon, utilizzerò la nuova funzione del forum, l'ignore :-D

    Mi spiace red light, dovrai trovare un altro passatempo. Prova a scopare anche tu magari.
     
  10. HeadlessChild

    HeadlessChild
    Expand Collapse
    New Member

    Registrato:
    20 Gennaio 2003
    Messaggi:
    5.565
    "Mi Piace" ricevuti:
    11

    27 Ottobre 2005

    Questo è un punto chiave! Il gesù storico ha mandato degli importantissimi messaggi, assolutamente innovativi per i suoi tempi, era sicuramente un grand'uomo. Dopo la sua morte sono stati tramandati oralmente i suoi insegnamenti, quella è LA CHIESA. Come ogni cosa tramandata oralmente, si è modificata adattata al folklore locale. Esistono valanghe di vangeli. Quando il cristianesimo, che è sopravvissuto per 3 secoli nell'ombra ha potuto venire alla luce si è creata un'istituzione più precisa. Sono stati raccolti i 4 vangeli più coerenti tra loro. Da quel momento è successa una cosa molto negativa, che è successa anche a molte religioni pagane: si è legata al potere! Il potere ha sempre avuto bisogno di qualche divinità da usare come spauracchio per controllare il popolo, e quand'è toccato al cristianesimo è stata la sua decadenza!
    Il punto è che la chiesa dal dopoguerra (ma in realtà il processo, tra alti e bassi, è cominciato con il liberismo, quando potere economico e religione hanno iniziato a non andare più troppo d'accordo) è cambiata tantissimo, ma veramente tanto. La questione è questa:
    -Gesù ha dato importanti insegnamenti, e per le sue idee ha affrontato la morte.
    -La chiesa è fatta di persone, e come tale è corruttibile... è stata corrotta e tutt'ora certe sue parti possono essere corrotte
    - Ora è cambiata, o la si perdona o no.

    L'influenza politica è inevitabile: la chesa ha le sue idee, l'italia è piena di cristiani, questa è la conseguenza, ma d'altronde siamo in un sistema democratico, la chiesa non può imporre nulla, sono gli italiani che si fanno influenzare.
    Riguardo alla ricchezza della chiesa, dovresti valutare diverse cose. Ti assicuro che oggi le persone ambiziose non vanno a fare i vescovi... sono ben altre le mire. Sembra una battuta, ma una volta invece accadeva! I possedimenti non sono nulla di che visto quant'è enorme la chiesa e che cosa gestisce, non escludo un po di corruzione o speculazione, ma come epifenomeno ovvio di un'organizzazione enorme.
     
  11. Immortal 7

    Immortal 7
    Expand Collapse
    New Member

    Registrato:
    17 Marzo 2004
    Messaggi:
    4.265
    "Mi Piace" ricevuti:
    0

    27 Ottobre 2005

    Valimaar ,e a uno che non ama cristo perchè ha avuto tutt'altro insegnamento religioso cosa gli tocca?
    L'inferno solo perchè è nato in kazakistan?
    Le religioni sono relative (a parte qualche radice comune) perchè si basano sul nulla e dal nulla si può fantasticare tutto.

    Vuoi un consiglio Valimaar, ama una persona reale, dai il tuo amore a una o più persone che incontri nella vita,
    questo è il dono più grande che puoi fare a te stesso e agli altri ;)
     
  12. HeadlessChild

    HeadlessChild
    Expand Collapse
    New Member

    Registrato:
    20 Gennaio 2003
    Messaggi:
    5.565
    "Mi Piace" ricevuti:
    11

    27 Ottobre 2005

    Il fatto che il papa creda a delle baggianate fa di lui una figura negativa? Eppure porta messaggi importanti.. potrei al limite dire che è stupido, ma d'altronde basta pensare alla politica: chiunque vuole evangelizzare a modo suo, le uniche persone malvagie sono quelle che nn lo fanno in buona fede
     
  13. Immortal 7

    Immortal 7
    Expand Collapse
    New Member

    Registrato:
    17 Marzo 2004
    Messaggi:
    4.265
    "Mi Piace" ricevuti:
    0

    27 Ottobre 2005

    IN buona fede?
    Le vie per l'inferno sono lastricate di buone intenzioni.....
    E poi ci sono duemila altri modi per diffondere messaggi importanti senza raccontare frottole o finte promesse.
     
  14. Valimaar

    Valimaar
    Expand Collapse
    New Member

    Registrato:
    26 Ottobre 2005
    Messaggi:
    64
    "Mi Piace" ricevuti:
    0

    27 Ottobre 2005

    Scusate, sposto un attimo l'argomento sull'ultimo referendum (quello sulla fecondazione assistita ed eterologa).
    Se l'ammasso di cellule, non avesse già un'anima, allora come si spiega che quando esso cresce, la possiede?
    Di certo non è determinata da una ghiandola o un organo nel nostro organismo, perchè altrimenti i down non ce l'avrebbero, invece anche loro la possiedono.
    Il corpo umano è come un violino. Se lo strumento è fatto bene, riesce a suonare una melodia. Se lo strumento è fatto male, può ancora suonare quella melodia, magari non benissimo, ma la può suonare (ci sono dei maestri di violino che riscono a suonare anche se gli manca una corda o due... O se il violino è molto vecchio). Se il violino è rotto, noi non possiamo sentire la melodia, ciò non toglie che quella melodia esiste ugualmente, anche se non siamo in grado di suonarla.
    Vive una ragazza che per sua disgrazia è nata senza il dono della vista, dell'udito, del tatto. Era considerata peggio che un animale e si pensava di sopprimerla quando una donna si prese il peso di educarla. Ella riuscì a penetrare nel suo mondo oscuro e da allora quella ragazza riesce ad esprimersi; di certo non lo farà nel migliore del modi, ma riesce a far sapere al mondo che lei esiste. Ha un'anima!

    La domanda allora è: sulla base di che cosa si afferma che un'embrione non ha un'anima e non è un essere umano?
    Eppoi, facile a dire che lo sacrifichiamo per salvare noi. è come se una persona venisse adesso e ci chiedesse un trapianto di cuore in cui noi moriremmo, ma lei potrebbe vivere o vivere meglio. Ma che cazzo vuoi che me ne freghi a me di te? Io voglio vivere! Sarebbe penso il discorso che farebbe un embrione sacrificato se invece fosse lasciato crescere e gli fosse detto cosa si voleva fare di lui quando era ancora un embrione. Pensate se i vostri genitori avessero voluto usarvi per curarsi. Vi verrebbe voglia di rispondere che avrebbero fatto bene? Non credo!
     
  15. Immortal 7

    Immortal 7
    Expand Collapse
    New Member

    Registrato:
    17 Marzo 2004
    Messaggi:
    4.265
    "Mi Piace" ricevuti:
    0

    27 Ottobre 2005

    HeadlessChild sai cosa mi fa venir rabbia?
    Una vita passata ad affidarsi al nulla, a delle balle inventate per consolare.Invece bisognerebbe passare la vita apprezzandola così com'è,altrimenti non sei degno di vivere come un uomo.
    Le religioni tirano avanti perchè sono diventate (mi vien da vomitare a dirlo) delle tradizioni.Tradizioni che poi ognuno modella o dimentica come vuole.
    Perchè dare falsi valori?Perchè inculcare stronzate in testa ad un bambino?Perchè?
    Facciamogli cogliere la vita così com'è,
    Facciamolo maturare senza stronzate.
     

Condividi questa Pagina